Designnews

Ucraina, ultime notizie. Russia accusa Kiev dell’attentato a Dugina. Borrell, stop ai visti turistici russi non è una buona idea


Russia: Fsb, Kiev dietro omicidio, autrice aveva affittato appartamento in palazzo Dugina

Per pianificare l’omicidio e raccogliere informazioni sullo stile di vita di Daria Dugina, Natalia Vovk, indicata dai servizi segreti russi come la responsabile dell’attentato di sabato sera, aveva affittato un appartamento nello stesso palazzo di Mosca in cui viveva la vittima. Lo ha reso noto l’Fsb, l’intelligence esterna russa, secondo cui l’omicidio della figlia di Alexander Dugin “è stato commesso e preparato dai servizi speciali ucraini”. La donna, classe 1979, sarebbe arrivata in Russia il 23 luglio scorso insieme alla figlia di 12 anni, Sofya Shaban. “Il giorno dell’omicidio, Vovk e Shaban hanno partecipato al festival letterario e musicale Tradition, dove Dugina era presente come ospite d’onore”, si legge in una nota dell’Fsb. Nella quale si rivela ancora che “per spiare la giornalista Vovk ha utilizzato un’auto Mini Cooper” e che “quando è entrato in Russia, il veicolo aveva una targa della Repubblica popolare di Donetsk – E982XH Dpr, a Mosca una targa del Kazakistan, 172AJD02, e quando è uscita una targa ucraina AH7771IP”. Quindi, dopo aver azionato da remoto l’esplosivo collocato nella Toyota Land Cruiser Prado dove è salita la Dugina – e dove sarebbe dovuto salire anche il padre – la donna, che ha usato nei suoi spostamenti vari documenti di identità, avrebbe guidato attraverso la regione di Pskov fino all’Estonia, insieme alla figlia, in un viaggio di circa 12 ore.

Daria Dugina, di 30 anni, figlia di Oleksandr Dugin considerato l’”ideologo di Putin”



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Design

Next Article:

0 %