Cookingnews

Tutte le notizie e le novità sul cibo di ottobre 2021


Le food news del mese di novembre 2021 sono un ritorno ai sapori della memoria che ci fanno sentire intimamente a casa. Una coccola per il palato con i prodotti stagionali, ma anche alla scoperta di cibo per la mente. Arriva sulle nostre tavole il libro Campari and Cinema, un racconto dell’arte cinematografica inedito che passa, anche, dal mondo del food and beverage. La ricerca della nuova tradizione, ovvero quel classico innovativo c’è anche ne La Locanda di Stazione, il nuovo ristorante con cocktail bar del Mercato Centrale di Roma. Parlando di sapori, è la stagione del miele di castagno, delle confetture, dell’aceto balsamico e del cioccolato. Il 28 novembre sarà la giornata dedicata a uno dei dolci più cari alla cucina italiana con il Tiramisù Global Marathon “for the Planet”. Infine, non possono mancare le prime avvisaglie di Natale, tra panettoni gourmet e buon vino da portare in tavola. Ecco tutte le food news di novembre 2021 che non possiamo perderci.

Pubblicità – Continua a leggere di seguito

Le food news di novembre: MezEast

MezEast nasce dalla passione di Nestlé per la cucina Mediorientale. I trend parlano chiaro: cenare a casa ha spesso sostituito l’uscire e la cucina mediorientale, protagonista di numerosi lanci di prodotto a livello globale, è tra le cucine etniche più amate del momento. Per chi vuole avvicinarsi alla cucina mediorientale e non vede l’ora di lasciarsi avvolgere dal suo caldo abbraccio, i kit MezEast, disponibili nelle due varianti Falafel e Chicken Shawarma, sono la soluzione ideale. I kit, infatti, contengono l’occorrente per cucinare in 30 minuti un pasto equilibrato e gustoso per 3 persone: 6 soffici wraps, un mix di spezie dedicato, della salsa Tahini per guarnire il piatto e della salsa al melograno per preparare una insalata di accompagnamento mediorientale.
Per chi ama sperimentare in cucina ed è sempre alla ricerca di ingredienti originali per dare nuova vita alle proprie ricette, sono disponibili come prodotti singoli i mix di spezie Falafel e Chicken Shawarma. Inoltre, non poteva mancare un prodotto dedicato alla preparazione di una delle pietanze mediorientali più popolari e amate anche in Occidente: l’hummus. In soli 5 minuti, con solo l’aggiunta di ceci, grazie a MezEast Homemade Hummus, si può ottenere una crema morbida e golosa. Completano l’offerta MezEast Salsa Tahini, una deliziosa salsa ideale per arricchire piatti etnici a base di polpette di legumi, verdure o carne, e MezEast Pita Crackers, snack leggeri e croccanti, ottimi in accompagnamento all’hummus e ad altre salse.

Le food news di novembre: Marchesi

In un’atmosfera unica creata da luci, addobbi e profumi proustiani, Marchesi 1824, pasticceria simbolo dello stile milanese, è pronta a portare sulle tavole di Natale le sue prelibatezze e la magia delle festività. La Collezione di Marchesi 1824 di quest’anno è un vero e proprio viaggio fiabesco dedicato a adulti e bambini, che vede protagonisti i grandi lievitati della tradizione e biscotti di friabile pasta frolla, decorati a mano che riportano in vita uno dei balletti più amati di sempre: lo Schiaccianoci. Oltre al Panettone Classico e agli immancabili Pandoro e Veneziana, entrambi nel formato da 1 kg, Marchesi 1824 quest’anno amplia la propria offerta con il Panettone al Cioccolato. Un prodotto dall’impasto scuro, impreziosito da pregiato cioccolato 72%. Inoltre, il dolce natalizio per eccellenza è disponibile su ordinazione nella versione con crema chantilly, marron glacé, gocce di cioccolato e granella di nocciola pralinata, e nelle versioni decorate a mano, vere e proprie opere d’arte uniche nel loro genere.

Le food news di novembre: Pescaria

L’inaugurazione ufficiale al pubblico si è tenuta il 14 ottobre per festeggiare l’arrivo a Verona con musica, colori e speranza, e con la primissima tappa di Peskatour, un tour di esibizioni live di musica italiana con gli Skanderground – gruppo pugliese a cui Pescaria è particolarmente legata, in tutte le città italiane in cui Pescaria è presente, per portare un messaggio di rinascita e ripartenza. A Verona, Pescaria presenta in anteprima il nuovo menù stagionale. C’è solo l’imbarazzo della scelta leggendo il menu di Pescaria: dal Mare Crudo alle Tartare e naturalmente i Panini di pesce: imperdibili quelli con il Polpo fritto (polpo fritto, rape aglio e olio, mosto cotto di fichi, ricotta e pepe, olio alle alici) e con i Gamberoni al ghiaccio (gamberoni leggermente bolliti, melanzana infornata, fior di latte, pancetta Santoro, chips di patate, rucola fresca, salsa artigianale con ketchup e mayo della casa).

Le food news di novembre: Alce Nero

Alce Nero, il marchio di agricoltori e trasformatori biologici, presenta per Natale una vasta gamma di cesti e cofanetti regalo: Cesta colazione giusta, Cesta re-ciock, Cesta i classici, Cesta buon Natale con panettone, Cesta buon Natale con pandoro. Un esempio delle delizie che si trovano all’interno? La Cesta i classici Alce Nero è pensata per chi è attento alla propria alimentazione, senza rinunciare al gusto. Compongono la cesta la golosa crema di nocciole, una deliziosa composta di fichi e limoni, l’inconfondibile aroma del caffè 100% arabica o ancora, la passata di pomodoro, le penne di grano duro Cappelli e tanto altro.

Le food news di novembre: Caffè Vergnano

Il 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, Women in Coffee e Telefono Rosa scendono in campo per una giusta causa e lo fanno per dare il loro contributo attivo alla parità di genere, in favore dell’empowerment femminile e contro ogni tipo di violenza. Il van rosa di Caffè Vergnano, simbolo di Women in Coffee, farà infatti tappa a Torino in via della Rocca 19 da PEPE Caffè e ogni espresso servito andrà interamente devoluto a supportare e finanziare le attività di Telefono Rosa con cui Caffè Vergnano da sempre condivide un atteggiamento eticamente sostenibile e un forte impegno sociale. Inoltre nella giornata del 25 Novembre tutte le caffetterie a marchio Vergnano e i bar Women in Coffee si stringeranno attorno a questo progetto virtuoso perché insieme si è più forti e si può fare la differenza. Women in Coffee è il progetto di sostenibilità sociale di Caffè Vergnano voluto e concepito da Carolina Vergnano – CEO dell’azienda – nel 2018 in collaborazione con l’International Women in Coffee Alliance, per sostenere piccole realtà di donne coltivatrici di caffè.

Le food news di novembre: Alto Adige

Per questo Natale prepara gustose ricette per accogliere con gusto l’arrivo di Babbo Natale. Con la sua slitta e le sue renne farà presto capolino in tutte le case per consegnare i suoi doni, ed è quindi arrivato il momento di pensare a cosa fargli trovare sotto l’albero. Via libera alla creatività e all’originalità in cucina: accanto ai soliti biscotti di Natale e al bicchiere di latte ecco preparazioni sfiziose e divertenti, da fare tutti insieme in famiglia, e da proporre anche per il pranzo di Natale o la cena dell’ultimo dell’anno. Il tocco di qualità è dato dallo Speck Alto Adige IGP e dal Latte a Marchio di Qualità Alto Adige, due eccellenze del territorio che danno ad ogni preparazione un tocco in più. Una buona idea sono le girelle di Speck Alto Adige IGP oppure chips di polenta con speck Alto Adige IGP e aioli. Tutte da provare.

Le food news di novembre: SaiTè

Durante le Feste, come rinunciare alla coccola avvolgente di una calda, benefica tisana da gustare in compagnia delle persone più care? Saité, il marchio italiano di tisane artigianali naturali, rende ancora più speciale la magia dell’inverno con la nuova collezione di Tisane Chalet, una selezione di aromi creativi ispirati all’atmosfera gioiosa del Natale e alla dolcezza dei suoi iconici dessert. La gamma di tisane Chalet propone diciotto fantastiche miscele composte da soli ingredienti puri e naturali, essicati al forno e privi di qualsiasi edulcorante, conservante o aroma artificiale. Tra i molti aromi, quelli classici come l’arancia, la vaniglia, il cacao o la cannella si sposano alle note sorprendenti e originali del pepe rosa, del rabarbaro, del cardamomo e del sambuco per dare vita a bevande dai toni vellutati, morbidi e speziati, perfette per riscaldare le giornate di festa con una coccola di gusto e benessere.

Le food news di novembre: Lavazza

L’espresso italiano diventa smart. Amazon e Lavazza presentano l’innovativa macchina per il caffè Lavazza A Modo Mio Voicy, disponibile su Amazon.it, sullo store online di Lavazza e presso le principali insegne retail. Grazie alla nuova Lavazza A Modo Mio Voicy, la prima macchina per il caffè al mondo con Alexa integrata, è possibile chiedere all’assistente vocale di Amazon di preparare il nostro espresso preferito, lungo o ristretto, più o meno caldo. È inoltre possibile inserire l’attività all’interno di una routine, per un coffee moment personalizzato in cui gustare il vero espresso italiano, a casa come al bar. Ma non solo, tramite l’app Alexa o l’app Piacere Lavazza sarà possibile monitorare la scorta delle capsule originali Lavazza A Modo Mio, riacquistarle e conteggiare il proprio consumo quotidiano di caffè, oppure chiedere istruzioni su come usare la macchina ed effettuare la decalcificazione. L’app Piacere Lavazza permetterà inoltre di salvare gusti e preferenze di amici e familiari.

Le food news di novembre: Grappa extrafina Nardini

Distilleria Nardini, la più antica distilleria d’Italia e leader da più di 240 anni nel mercato delle grappe e dei distillati di eccellenza, vince la medaglia d’oro al concorso internazionale “SPIRITS SELECTION BY CONCOURS MONDIAL DE BRUXELLES” con la Grappa Extrafina della Selezione Bortolo Nardini. Con il sostegno del Concours Mondial de Bruxelles, una delle competizioni enologiche più importanti del settore, “Spirits Selection by Concours Mondial de Bruxelles” è diventato l’evento internazionale che premia gli spirits di tutto il mondo. Con il suo gusto morbido ed elegante, la Grappa Extrafina Selezione Bortolo Nardini, frutto di un progetto ventennale che stabilisce una innovativa soglia di qualità per il distillato nazionale con la scelta delle grappe più morbide e profumate, ottenute da vinacce freschissime ed esclusivamente diraspate, ha convinto all’unanimità la commissione composta da degustatori provenienti da tutte le regioni del mondo, tra cui Master Blender, Buyer, importatori, formatori qualificati WSET e giornalisti.

Le food news di novembre: Vanini

Passione per il gusto, amore per il pianeta: è seguendo questa visione che ICAM – storica azienda italiana di riferimento per la lavorazione del cacao e la produzione di cioccolato di alta qualità secondo un modello di filiera integrata – presenta la linea di tavolette biologiche firmata Vanini, proponendo nuove referenze e un packaging rivoluzionario per la sua grafica allegra e accattivante, ma soprattutto per il materiale di cui è composto che lo rende 100% compostabile. Tutte rigorosamente biologiche, le nuove tavolette Uganda sono realizzate con un incredibile ed unico cacao Ugandese, dimostrazione dell’impegno di ICAM nella promozione di una filiera sostenibile e interamente tracciata. A tale scopo, nel 2010, l’azienda ha fondato ICAM Chocolate Uganda Ltd, una società nata per supportare la coltivazione e il processo di raccolta del cacao nell’importante distretto Ugandese di Bundibugyo. Qui, grazie all’implementazione delle più moderne tecniche agronomiche e alla formazione dei coltivatori locali, non solo è stato possibile migliorare i raccolti e la qualità intrinseca di questo cacao, ma il progetto ha anche portato ad una crescita dell’intero territorio e a uno sviluppo socio-economico della comunità locale, garantendo condizioni di lavoro adeguate, offrendo assistenza scolastica e sostegno sanitario per le famiglie nei villaggi del distretto.

Le food news di novembre: di Lenardo

Dal 1878, la cantina di Lenardo è vocata alla produzione di vini di alta qualità grazie ad un controllo delle uve, provenienti dai circa 60 ettari dei 5 vigneti di proprietà. I Vigneti e la Cantina si trovano nel cuore del Friuli Venezia Giulia, a Ontagnano, uno di quei classici paesi Italiani in cui tutti si conoscono e sanno tutto di tutti. Ormai alla 5^ generazione, di Lenardo continua a innovarsi e ad investire per accompagnare la tradizione centenaria con le più moderne tecnologie. Tuttora infatti le uve continuano ad essere vendemmiate rigorosamente a mano, al fine di ottenere un maggiore controllo sulla loro maturazione e dunque vini più morbidi e delicati. Ogni anno nuove conquiste tecnologiche alzano la qualità dei vini, arrivando a una vinificazione il più naturale possibile basata unicamente su principi fisici. Grazie a queste nuove scoperte tecnologiche di Lenardo ha scelto di fermentare i vini bianchi a bassissime temperature (circa 15°) per ottenere un bouquet di profumi più ricco ed intenso.

Le food news di novembre: Salmone norvegese

Mangiare pesce è importante per una crescita e uno sviluppo armonico. Sta arrivando il periodo più freddo dell’anno e per i bambini e gli adolescenti diventa ancora più importante seguire un’alimentazione ricca, ma soprattutto sana ed equilibrata, capace di supportarli nello studio, nelle attività ludiche e sportive e accompagnarli in tutte le fasi della crescita. Tra le diverse varietà di pesce, il salmone norvegese, in particolare, rappresenta un alimento essenziale per gli oltre 8 milioni di studenti che da settembre sono tornati sui banchi di scuola. Il suo apporto nutritivo è, infatti, perfettamente in linea con le esigenze dell’alimentazione dei più piccoli: povero in grassi saturi, ma ricco di acidi grassi polinsaturi Omega-3. Rivestono, inoltre, un ruolo importante poiché sono composti che l’organismo non è in grado di produrre in modo ottimale e che è quindi necessario introdurre con il cibo, in particolare con il pesce. “Il salmone norvegese è un ingrediente ricco di proprietà nutritive, fondamentale quindi per l’alimentazione dei più piccoli. È anche molto versatile in cucina e per questo è possibile cucinarlo in tanti modi, accontentando così il gusto di tutti, anche dei bambini, senza rinunciare alla salvaguardia della propria salute. – afferma Marco Bianchi food mentor e divulgatore scientifico – Ricordatevi che prevenire e seguire una dieta sana fin da piccoli senza rinunciare al divertimento in cucina, si può!”.

Le food news di novembre: Balsamico Bonini

L’Aceto Balsamico Tradizionale è il risultato della lenta acetificazione del mosto (e solamente del mosto!) di uve locali. Non è da confondere con il più comune Aceto Balsamico di Modena IGP, prodotto con una base di aceto di vino alla quale viene aggiunto mosto e, talvolta, anche caramello. La DOP – Denominazione di Origine Protetta – rappresenta per i produttori un riconoscimento e per i consumatori la garanzia di acquistare inalterata la qualità, la tradizione e la cultura di un prodotto unico al mondo, ed è la certezza di gustare profumi e sapori inimitabili. La selezione Bonini di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP appartiene alla famiglia dei condimenti. Accanto ai prodotti DOP nasce così una linea alternativa con un sapore ed un aroma unici, ma sempre impiegando l’ingrediente e le tradizioni del gemello più blasonato. Il risultato? Il condimento Bonini. A partire dal medesimo mosto d’uva, e solamente mosto d’uva, seguendo lo stesso metodo ed utilizzando batterie aventi le stesse caratteristiche, arriva la perfetta alternativa a chi desidera semplicemente una bottiglia, un formato o una confezione diversi e vuole mantenere la possibilità di impreziosire i propri piatti senza nulla perdere rispetto all’utilizzo del nostro Aceto Balsamico Tradizionale Dop.

Le food news di novembre: TuoBauli

Cosa c’è di più bello di ricevere un regalo pensato apposta per i propri gusti? Riceverlo direttamente a casa, con un biglietto personalizzato e con tutta la qualità di una preparazione artigianale. Torna anche quest’anno il panettone artigianale personalizzato firmato Bauli, marca sinonimo di Natale dal 1922: una proposta unica, da acquistare online per stupire amici e persone care o per regalarsi tutta la gioia di una raffinata creazione di pasticciera pensata in base ai propri gusti. Un’esperienza d’acquisto semplice e intuitiva: pochi click sul sito TUOBauli.it per “realizzare” su misura il proprio panettone, dall’impasto alla farcitura, dalla confezione al biglietto di accompagnamento. Tutta la cura di una preparazione artigianale, fatta con ingredienti selezionati e di altissima qualità, da creare pensando alle persone più care e far recapitare direttamente in una raffinata confezione e con un biglietto personalizzato. Impasti, farciture e confezioni regalo da scegliere in base ai propri gusti e quest’anno una grande novità: per dare un tocco in più al proprio regalo basta caricare sul sito una foto per creare un esclusivo bigliettino digitale super personalizzato. Il destinatario riceverà, assieme al panettone TUOBauli, un biglietto con un messaggio di auguri e un QR Code; scansionandolo con il proprio smartphone, verrà visualizzata la card digitale: una sorpresa unica che sa emozionare.

Le food news di novembre: Behind The Canvas di Bombay Sapphire

Behind The Canvas di Bombay Sapphire è un esperimento artistico che darà vita alla prima opera partecipativa creata durante una diretta live su Instagram, sotto la guida dell’artista Giuseppe Lo Schiavo e l’Influencer e Direttore Creativo Paolo Stella. Il progetto powered by Bombay Sapphire, brand di premium gin, permette a chiunque di esprimere la propria creatività prendendo parte alla prima opera NFT collettiva.

L’appuntamento da segnare in agenda è per il 17 novembre alle 18:30, quando dai profili IG dei due padroni di casa, prenderà vita un vero e proprio show televisivo in cui la community di Instagram diventerà co-creatore dell’opera d’arte.

Le food news di novembre: Illy caffè

La produzione di caffè, che rappresenta la fonte di reddito per oltre 25 milioni di famiglie in 50 paesi, oggi è seriamente minacciata dal riscaldamento globale. Si calcola che entro il 2050 la gran parte delle aree coltivate non sarà più disponibile. La decarbonizzazione è diventata inoltre una priorità assoluta, non solo per il caffè ma per tutto il settore agricolo, responsabile di più del 25% delle emissioni di gas serra in cui l’esasperata ricerca della produttività tipica dell’agricoltura convenzionale ha portato a un depauperamento del suolo e alla perdita della biodiversità. Un ciclo vizioso che può essere invertito e diventare virtuoso attraverso lo sviluppo di un modello produttivo rigenerativo, che sequestra carbonio dall’aria e rigenera i terreni con materia organica, rendendoli più fertili e migliorando le difese naturali. Ed è proprio questa sperimentazione, basata sull’applicazione dell’agricoltura rigenerativa dell’ecosistema, che Illy caffè sta realizzando in Guatemala e in Etiopia, per farla diventare un modello scalabile. “Un progetto sul quale credo molto e che rappresenta una risposta concreta per tutto il mondo del caffè, proprio nella giornata mondiale dedicata alla sostenibilità – commenta Andrea Illy – ci siamo dati l’obiettivo di diventare un’azienda carbon free entro il 2033 e vogliamo farlo in modo circolare, ossia andando a ‘sequestrare’ carbonio all’interno della nostra stessa filiera, quindi eliminando le emissioni attraverso l’impiego di energie rinnovabili e riducendo l’impatto di ogni elemento del ciclo produttivo”.

Le food news di novembre: Campari

Il 2 dicembre esce in Italia (e all’inizio dell’anno prossimo negli Stati Uniti) il libro Campari and Cinema, una storia splendidamente illustrata dell’iconico marchio italiano Campari e del suo mecenatismo nei confronti dell’industria cinematografica. C’è anche uno speciale documentario di accompagnamento che sarà presentato in anteprima su Amazon Prime a dicembre. Pubblicato da SKIRA Editore, questo affascinante libro esamina la venerabile e fruttuosa relazione tra Campari e l’arte cinematografica, tracciando la lunga storia di Campari come patrono entusiasta e coinvolto del cinema. Il libro contiene anche interviste a 3 dei più acclamati registi italiani viventi: Il premio Oscar e il vincitore della Mostra del Cinema di Venezia del 2021 Paolo Sorrentino, Stefano Sollima e Matteo Garrone.

Le food news di novembre: Just Eat

Just Eat ha recentemente presentato i risultati della ricerca condotta insieme a BVA Doxa sul rapporto degli italiani con il cibo. L’analisi ha evidenziato infatti come il cibo rappresenti un pensiero centrale nella vita degli italiani, con l’86% che dichiara di pensarci almeno una volta al giorno e a cui associa un significato simbolico connesso a sensazioni ed emozioni positive. Per Diego Cusano, artista eclettico e di fama internazionale, il cibo è al centro della nostra vita, come visibile in Bimbi Sperduti, l’opera di food art creata per Just Eat. Nelle illustrazioni l’artista ha rappresentato un mondo fantastico dove i protagonisti sono i cibi più amati in Italia, inseriti nell’opera in modo da mescolarsi ai soggetti raffigurati e suscitare meraviglia ed emozioni positive. Nella tavola, i bimbi protagonisti esplorano un mondo fantastico, in cui una gonna diventa un hamburger, un albero ha rami e foglie di pasta, una mongolfiera si tramuta in un sushi roll e una vela si trasforma in una fetta di pizza. Il soggetto di una mongolfiera di hosomaki, si ricollega al vissuto dell’artista. La cena, che è anche il pasto preferito dalla metà degli italiani, è per l’artista un momento di relax e fonte di ispirazione, in cui la creatività può trovare sfogo.

Le food news di novembre: Kinder Sorpresa

Per il 2021, Kinder Sorpresa ha in serbo una grande novità, festeggiare tutti i bambini nati nel 2018, che in quest’anno compiono 3 anni. Ma perché proprio 3? Il 3 è un numero magico, come gli elementi che compongono da sempre Kinder Sorpresa: l’emozione della sorpresa per un momento speciale insieme, il buon cioccolato Kinder e un gioco che contiene in sé mille avventure. A partire da giovedì 11 novembre fino a martedì 7 dicembre, dalle ore 9 alle ore 23, accedendo al sito www.terzoannokindersorpresa.it i primi 700 partecipanti al concorso vinceranno uno dei 700 regali in palio ogni giorno: una box speciale, contenente un racconto personalizzabile con foto e curiosità dei primi tre anni insieme e l’iconico ovetto Kinder Sorpresa. Partecipare è facile e gratuito, una volta inserito il Codice Fiscale del bambino e verificata la disponibilità del regalo, si avranno fino a 15 giorni di tempo per personalizzare il proprio biglietto speciale con le tante foto e curiosità dei primi 3 anni insieme. Terminata la personalizzazione sarà possibile indicare un indirizzo a cui verrà spedito l’omaggio firmato Kinder Sorpresa.

Le food news di novembre: Locanda di Stazione

Locanda come una volta e miscelazione all’italiana con il primo cocktail bar di stazione: questa l’offerta del nuovo ristorante Locanda di Stazione al primo piano di Mercato Centrale Roma e Il bar della locanda, che domani sabato 30 ottobre aprono al pubblico a partire dal pranzo. Il ristorante Locanda di Stazione porta la firma di Giovanni Alferini Bertugno, giovanissimo imprenditore che ha fatto della sua passione per il mondo dell’enogastronomia il cuore pulsante di un’attività in continua crescita. Nel nome il richiamo alla cucina popolare, fatta di sapori ritrovati grazie anche e soprattutto alla collaborazione diretta con tutti gli artigiani del mercato, che diventano fornitori di prodotti e materie prime. Ad arricchire l’offerta al primo piano del Mercato Centrale Roma il cocktail bar all’italiana, curato da Carlo Piccerillo e dallo stesso Giovanni. Anche per Il bar della Locanda l’intento è quello di riportare alla luce, valorizzandoli, i grandi classici della tradizione da banco.

Le food news di novembre: tiramisù global marathon

Sono pronti da ogni angolo del pianeta per partecipare alla lunga diretta online degli appassionati del dessert italiano più famoso nel mondo: il tiramisù. Domenica 28 novembre, dalle 11 alle 19 (in Italia), centinaia di golosi si collegheranno ai canali social della Tiramisù World Cup per assistere o partecipare alla seconda edizione della Tiramisù Global Marathon “for the Planet”. Dopo l’entusiasmante successo dell’edizione 2020, con il coinvolgimento di ben sedici nazionalità differenti, nell’autunno di quest’anno, nuovi Paesi avranno i loro rappresentanti durante la TGM, la lunga maratona, organizzata dalla TWC con la collaborazione della Tiramisù Academy, l’associazione no-profit che riunisce i sostenitori del Tiramisù da tutto il mondo. Si potrà prendere parte all’evento come semplici spettatori, seguendo la diretta sulla pagina Facebook della Tiramisù World Cup, oppure divenendo autentici protagonisti dell’appuntamento online, prendendo parte al contest “Il tuo Tiramisù per il Pianeta”, che premia la libera interpretazione del tiramisù che trasmette la bellezza del nostro pianeta (disegni, ingredienti, colori, ecc.). Verranno premiati i tre Tiramisù migliori e i provetti “chef” vinceranno la partecipazione alla Tiramisù World Cup 2022.

Le food news di novembre: spumante Foss Marai

Guardarsi intorno, guardarsi dentro e riconoscersi nel territorio circostante. È questa la filosofia dell’azienda vitivinicola Foss Marai di proprietà della famiglia Biasiotto, che da 135 anni custodisce e porta avanti la storia del Valdobbiadene Docg. Punto di riferimento nel panorama degli spumanti italiani, questa azienda produce delle autentiche rarità del mondo enologico. Come il Foss Marai Valdobbiadene Superiore di Cartizze, ottenuto dalla vinificazione delle uve Glera, prodotto nella limitata zona collinare di Cartizze. Ricco e variegato al gusto, questo vino frizzante è ottimo sia da aperitivo che da pasto ed è la cornice ideale per una fuga romantica tra le colline venete alla scoperta dei magnifici colori che ammantano i vigneti con l’inoltrarsi dell’autunno. Dal Veneto alla Puglia, la famiglia Biasiotto possiede anche la Masseria La Sorba, dove produce eccellenze vitivinicole come il Moscato Reale, un passito petillante ai sentori di rosa, miele e vaniglia, che ne fanno un ottimo fine pasto, e il Roös Brut, spumante rosato fresco, avvolgente e vivace, ai profumi di frutti di bosco e corniolo, perfetto come aperitivo e per accompagnare piatti dai sapori intensi.

Le food news di novembre: Vis

Tempo d’autunno, tempo di castagne, ma soprattutto di marroni: grandi, rotondi, zuccherini e croccanti, amati e prediletti da pasticceri e golosi che in questa stagione ne fanno incetta per torte e preparazioni di ogni tipo. Vis, l’azienda valtellinese specializzata in confetture propone la sua meravigliosa crema di marroni, ideale per una colazione o una merenda autunnale o invernale, energetica e golosa, perfetta anche per torte, crostate, brioche e pan brioche.
Due le versioni a disposizione degli appassionati alla ricerca delle squisitezze made in Italy: la crema di marroni della linea Poesie di Frutta e la crema di marroni della linea Natura Golosa, che vanta ben 16 referenze tra cui i frutti rossi come mirtilli, more, ribes, lamponi e frutti di bosco, i gusti più amati e richiesti dai consumatori in tutte le stagioni dell’anno. E cosa dire del miele di Castagno Vis? Una vera eccellenza italiana dal gusto intenso, pungente e persistente. Non eccessivamente dolce, lascia quel tipico retrogusto assolutamente unico, ideale da abbinare ai formaggi o a una buona ricotta o, ancora, da utilizzare in un dolce alle mele o al cioccolato per conferirgli ulteriore personalità.

Le food news di novembre: Absolut vodka

Absolut, l’iconico brand di vodka, presenta la limited edition Absolut Voices dedicata alla celebrazione della creatività e delle interconnessioni. Prendendo ispirazione dai valori fondamentali che caratterizzano il DNA del brand, tra cui l’inclusività e la diversità di identità e opinione, Absolut Voices si pone come un messaggio di amore e unione per dar vita a momenti memorabili. La bottiglia, composta all’80% da vetro riciclato, presenta un design originale dalle linee morbide e la cui superficie è modellata da cerchi concentrici che riproducono onde in espansione che si intersecano le une alle altre evocando il messaggio di Absolut Voices; a rendere unica ogni bottiglia di questa limited edition la presenza di un medaglione personalizzato in una delle quattro vivaci colorazioni azzurro, rosa, viola e verde acqua. Le bottiglie riporteranno nel medaglione associazioni randomiche di decorazioni e di colori, un elemento che intrigherà tutti i collezionisti della bottiglia iconica del marchio.

Le food news di novembre: Veuve Clicquot

La ricerca dell’eccellenza di Veuve Clicquot ha dato vita alla Garden Gastronomy x La Grande Dame, un nuovo concetto di gastronomia d’autore che è stata elaborata attorno alla Premium Cuvée. Garden Gastronomy trova la sua casa naturale nell’orto del Manoir di Verzy della Maison Veuve Clicquot e dalla Francia si dipana a livello globale come filosofia di approccio alla cucina, al vino e alla vita. Garden Gastronomy significa stagionalità della materia prima, valorizzazione della biodiversità: una cucina di prestigio e sostenibile, che si esprime grazie ai piatti “invertiti”. Aromi, verdura e frutta fresca diventano i protagonisti, mentre carne, pesce e uova vengono cucinati e serviti come contorno. Tra gli chef internazionali selezionati per condividere questa filosofia, interpretando la loro visione della Garden Gastronomy by Veuve Clicquot: in Italia la Maison Veuve Clicquot ha scelto lo chef Domingo Schingaro, del ristorante Due Camini*, presso Borgo Egnazia, Savelletri di Fasano, in Puglia.

Le food news di novembre: l’Astemia pentita

L’’Astemia Pentita, la cantina vitivinicola dall’anima pop e dall’estetica visionaria, fondata a Barolo dall’imprenditrice piemontese Sandra Vezza, conferma ancora una volta il proprio impegno nel conciliare contemporaneità e cura del patrimonio locale, mantenendo viva, anche quest’anno, la vendemmia notturna nella vigna di Terlo: una pratica che, poco diffusa oggi, consente di valorizzare al meglio le proprietà organolettiche degli acini. La tradizione tramanda infatti che, se di giorno la pianta reagisce allo stress termico gonfiando gli acini, di notte questi si ritraggono, raccogliendo e concentrando all’interno i composti odorosi che rendono più elastica la buccia e quindi più maneggevole il grappolo. In questo modo durante il trasporto in cantina gli acini sono meno sottoposti a rischi di rotture e fermentazioni precoci che potrebbero compromettere la qualità del vino. La vendemmia notturna, oltre a garantire una migliore conservazione del corredo aromatico dell’uva,
conserva il magico fascino delle tradizioni. Per effettuare la raccolta di notte, infatti, l’illuminazione di luce temporanea, progettata per la cantina dall’artista Emilio Ferro, dà origine a un’atmosfera sospesa, onirica, che avvolge la geometria regolare delle colline, dando origine a un’esperienza visiva totalmente inaspettata nel territorio. È un rituale di cura e rispetto per i tempi della natura che consente di cogliere appieno le potenzialità del frutto.

Le food news di novembre: La ricerca della pizza perfetta

Il nuovo libro di Dario De Marco si intitola Alla ricerca della pizza perfetta ed è un racconto dentro il «mondo della pizza» che diventa viaggio, esplorazione di città, di una nazione, di un cibo che è un simbolo amatissimo. Non una guida nel senso tradizionale del termine – anche se diversi suggerimenti sulle migliori pizzerie di Napoli e d’Italia ci sono, così come troverete alcuni dei pizzaioli più famosi nel campo della tradizione e dell’innovazione –, ma piuttosto una ricerca che avviene su due livelli. A quello privato, intimo, si congiunge infatti quello collettivo, che affonda le radici nelle origini di questo piatto e nella sua storia, dalle pizze vendute per i vicoli di Napoli nell’Ottocento alle modernissime e acclamate pizze a degustazione. Il tutto scandito attraverso i quattro elementi cardine alla base dell’impasto – acqua, sale, lievito e farina –, e condito con qualche golosa ricetta, saporiti aneddoti, falsi miti da sfatare, decine di pizze e focacce e tradizioni su e giù per il nostro paese e per il mondo. Insomma Dario De Marco ci offre un’autobiografia gastronomica scritta dietro e davanti al bancone del pizzaiolo, un itinerario personale alla ricerca della pizza perfetta. Ma alla fine di questo lungo viaggio la pizza perfetta qual è? O meglio, esiste? Per saperlo l’unica cosa da fare è leggere.

Le food news di novembre: Frescobaldi

Uno spumante dall’eleganza disinvolta, vivace, dinamico e con un’intrigante freschezza: Cuvée Voyage è ideale come aperitivo o per condividere una serata con gli amici. Leonia Cuvée Voyage è la storia di un viaggio che parte da Leonia degli Albizzi, trisavola della Famiglia, moglie di Angiolo Frescobaldi, quando poco più che ventenne, rientrando dalla sua esperienza francese nelle zone tra lo Champagne e la Borgogna, individua a Pomino una zona estremamente vocata per la coltivazione dello Chardonnay e del Pinot noir. Oggi, nel 2021, nasce il nuovo metodo classico Cuvée Voyage che celebra quindi lo spirito di scoperta e d’intraprendenza che ha caratterizzato il viaggio di Leonia.Couveé Voyage è un metodo classico dalle radici toscane, prende vita dai vigneti delle zone pedemontane a nord est di Firenze, dai terroir vocati di Pomino e delle zone limitrofe, fino al Mugello, dove altitudini, escursioni termiche e composizioni del suolo, regalano freschezza, sapidità ed eleganza, un blend di Chardonnay, Pinot nero e Pinot bianco, affinato sui lieviti per 24 mesi.

Le food news di novembre: Frades Porto Cervo

Martedì 19 ottobre, nella centralissima via Mazzini, ha riaperto Frades Porto Cervo, il ristorante con bottega e laboratorio di pasta fresca dedicato ai sapori della Sardegna. I fratelli Paddeu tornano sulla scena milanese con la loro idea di cucina non tradizionale e un’offerta rinnovata. La formula vincente resta infatti invariata: ingredienti e prodotti di altissima qualità selezionati tra i piccoli produttori dell’isola e reinterpretati da Roberto con gusto contemporaneo. Cucina e bottega si completano a vicenda: il laboratorio di pasta fresca, il banco di salumi e formaggi e l’enoteca raccontano una Sardegna ricca di produzioni d’eccellenza, spesso ancora poco conosciute, che si possono acquistare e portare a casa. L’offerta si concentra sul servizio di pranzo e cena, con un menu che cambia a seconda di ciò che di meglio offre il mercato. Ecco che alcuni imperdibili classici, come la fregulae i culurgiones, sono proposti in maniera sempre diversa nelle varie stagioni. Intorno, arazzi e cuscini realizzati a mano a Villamassargia e Samugheo, il granito giallo gallurese e gli arredi in ferro e juta creano la giusta atmosfera per vivere la Sardegna rivisitata dai tre fratelli di Orani.

Le food news di novembre: Masi

Masi sarà nuovamente tra i premium brand presenti alla TFWA (Tax Free World Association) World Exhibition & Conference di Cannes, salone internazionale dedicato al Duty-Free e Travel Retail, presso il padiglione Blue Village, F4. Questo importante ritorno sarà per Masi, tra le prima aziende del vino a entrare nel settore duty free, l’occasione per presentare al pubblico selezionato della fiera la sua vocazione Green e sostenibile attraverso gli ultimi prodotti lanciati sui mercati internazionali. Primo fra tutti “Fresco di Masi”, la nuova linea di vini biologici che esprime, fin dal nome, un concetto di naturalità tout court e nasce da una produzione “per sottrazione” che minimizza l’intervento dell’uomo sulla natura. Oltre ai nuovi nati in casa Masi, saranno in mostra alla TFWA anche i prodotti di pregio che la maison veneta ha sviluppato appositamente per il Travel Retail, come il Masi Nectar Costasera Amarone Classico, il Masi Nectar Campofiorin.

Le food news di novembre: Cantina Valdobbiadene

MO Collection, linea della Cantina di Valdobbiadene dedicata alla GDO, debutta con un look nuovo e accattivante, studiato per esaltare ancor di più l’impronta inconfondibile del DNA Mionetto. Un progetto che unisce sapientemente altissima qualità enologica ed estetica moderna, per un risultato complessivo di elevata premiumness. Morbida e raffinata, la nuova veste della bottiglia si ispira alle caratteristiche dei prodotti che custodisce, interpretando l’eccellenza di un Brand dallo stile unico. MO Collection si racconta attraverso materiali preziosi, texture metallizzate ed effetti di luci e ombra che enfatizzano il fascino e la forte personalità di un prodotto esclusivo dall’autentico carattere italiano. Il packaging esprime un design glamour mentre la capsula, impreziosita da una finitura di pregio, si allinea all’eleganza dell’etichetta caratterizzata da una matericità ricercata. Di spicco l’iconico monogramma MO e il bassorilievo per l’etichetta, segni distintivi della grande qualità che da sempre contraddistingue Mionetto.

Le food news di novembre: Kitchen Aid

Qual è la cucina del futuro? Un luogo in cui improvvisamente, in una giornata qualsiasi, tra i fornelli si torna a giocare con spontaneità, a far lievitare non solo gli impasti ma anche la propria creatività e la gioia nello sperimentare ingredienti e profumi del mondo, dai più locali a quelli provenienti da terre lontane ed esotiche. Ma per trasformare l’immaginazione in realtà, e avere sempre il supporto adeguato, si ha bisogno di compagni di viaggio fidati e multitasking che possano semplificare i diversi processi e le preparazioni. È proprio da questa idea di scoperta, genuinità e tempo ritrovato che KitchenAid ha pensato a tre novità da portare nelle cucine di tutti gli appassionati di Italia: il Robot da cucina Artisan da 4,8 L nell’edizione limitata Light & Shadow, il Food Processor da 3,1 L e la Bread Bowl con coperchio da 4,7 L. La Bread Bowl da 4,7 L, ad esempio, è pensata per sfornare forme di pane e splendidi dolci con una crosta croccante e una mollica fragrante e soffice che possono competere con quelle dei migliori panifici. La ciotola è in ceramica in titanio rinforzato, ideata per assistere in cucina e resistere a scheggiature, crepe e incrinature. Semplicissima da utilizzare e duttile, ha una capienza di 4,7 L, con tacche di misurazione della lievitazione all’interno.

Le food news di novembre: Miscusi

Milano riparte, e lo fa all’insegna dei good carbs e delle cene cantate: miscusi, il brand italiano della pasta fresca, ha aperto il 28 ottobre un nuovo ristorante con taverna in zona Bocconi (Viale Bligny 7). La nuova location è la sesta a Milano e la tredicesima in tutta Italia, a cui si aggiunge quella londinese di Covent Garden di imminente apertura. Molte le novità che accompagnano l’apertura di miscusi Bocconi: in primis un nuovo menù di stagione, sempre in nome della biodiversità, che punta tutto su trafile fatte di blend di grani antichi e legumi in rotazione, biologici, senza fertilizzanti e coltivati nel rispetto del terreno in cui crescono; poi, il ritorno delle cene cantate, eventi a menù fisso a base di pasta, musica e good vibes, nella taverna che ospita anche il primo cocktail bar miscusi; infine, un corner dedicato alla pasta in versione “happiness to go”, per le pause pranzo veloci di studenti e professori dell’Università.

Le food news di novembre: Patatas Nanas

Patatas Nana, il brand di patatine fritte in busta che punta sulla lavorazione artigianale e l’utilizzo di ingredienti semplici e di qualità, continua a rinnovarsi e ad innovare e questa volta lo fa in collaborazione con un’altra eccellenza del Made in Italy: la Giardiniera di Morgan. Le chips di Patatas Nana si uniscono alle verdure liofilizzate e polverizzate utilizzate da Morgan nella sua celebre Giardiniera creando cinque nuovi gusti di patatine: aglio nero, rapa rossa, limone in salamoia, cappero e peperone. Come le Patatas Nana classiche sono fatte con solo tre ingredienti e senza conservanti, anche la Giardiniera di Morgan è senza compromessi: le verdure vengono prodotte solo da aziende agricole del territorio che coltivano in modo etico, sostenibile e nel pieno rispetto degli equilibri naturali, non vengono utilizzati additivi chimici e tutti i prodotti sono lavorati a mano. Da questa unione sono nate le Patatas Nana di Morgan: le verdure vengono disidratate al 99% da Morgan tramite un processo di essiccazione naturale, vengono poi polverizzate e unite alle chips Patatas Nana con l’aggiunta di pochissimo sale marino.

Le food news di novembre: San Pellegrino

Il caldo estivo ha ormai lasciato spazio alle giornate fresche, ventose e umide dell’autunno e i nostri gusti in fatto di cocktail stanno cambiando: dopo aver messo da parte i cocktail freschi e frozen dei mesi estivi, ci si prepara all’autunno con ricette differenti, realizzate con aromi, spezie e ingredienti stagionali. Ecco che dalle Bibite Sanpellegrino arrivano tre speciali proposte per vivere un autunno all’insegna della ricercatezza e del gusto italiano. Tre bibite classiche miscelate con ingredienti tipicamente autunnali che danno vita ad un’esplosione di gusto in tre perfetti abbinamenti: Sanpellegrino Crusta Richey, Sanpellegrino Wood Tonic, Sanpellegrino Americano. Tre ricette dalla grande personalità che faranno vivere ad ognuno un’esperienza sensoriale unica nelle giornate e nelle serate autunnali con ingredienti stagionali e con tutto il gusto delle Bibite Sanpellegrino.

Le food news di novembre: Molino Spadoni

Se vi appassiona il tema pizza, basta aprire la “dispensa” di Molino Spadoni. Tra le farine e i mix per impastare o cucinare, le alternative sono infinite. Una in particolare segue il food trend che sta spopolando: la Pinsa. Il preparato Gran Pinsa alla romana, permette di fare a casa in modo davvero semplice questa versione di pizza, allungata, croccante fuori e morbida dentro. Ci sono molte opzioni anche per quanto riguarda le pizze pronte: la Pizza Soffice al Tegamino in versione Margherita o Quattro Formaggi è un jolly da tenere in freezer e scaldare per soli 5 minuti in forno tradizionale.

Le food news di novembre: DimmidiSì

L’autunno è ormai davvero arrivato ed è ufficialmente il tempo perfetto per le zuppe. DimmidiSì propone una gamma molto ampia di Zuppe Fresche, pronte da gustare a casa o in ufficio, dopo averle scaldate pochi minuti al microonde. Tra le nuove proposte, la Zuppa di Lenticchie con Cime di Rapa, 100% vegetale, senza glutammato, senza conservanti: è speziata ed aromatica, fonte di proteine. I sapori delle Zuppe Fresche DimmidiSì vanno dalle più tradizionali a quelle ispirate alle ricette d’Oriente come la zuppa Phuket. Ispirata alla famosa ricetta thailandese Tom Yum, è una zuppa dal sapore agrodolce e piccante grazie a ingredienti tipici: lemongrass, latte di cocco, coriandolo e peperoncino. È proposta nella versione con carne, con tagli di manzo di prima qualità – marinati in un mix di spezie e poi cotti a fuoco lento- che donano una consistenza e un sapore sopraffino. Non potevano infine mancare i funghi shiitake caratteristici della cucina orientale.

Le food news di novembre: Barilla

Dopo il successo dell’esordio milanese, con la doppia esposizione alla Biblioteca degli Alberi e alla Triennale, e dopo la versione en plein air ospitata a Parma a settembre, dal 28 ottobre all’1 novembre la mostra Grani D’Autore: dalla semina al raccolto del grano duro Barilla è sbarcata al Palazzo Madama di Torino in concomitanza con la manifestazione Buonissima 2021. Il percorso, gratuito e aperto al pubblico, è stato un viaggio tra i valori della pasta fatta con Grano Duro Selezionato 100% Italiano attraverso le opere originali di 11 artisti italiani orchestrate dalla curatrice Maria Vittoria Baravelli.

Le food news di novembre: Artic Vodka

L’artico italiano è il protagonista e l’ispirazione del rilancio della nuova Artic, l’innovativa vodka 100% italiana di Ilva Saronno. Un omaggio dell’azienda alla montagna italiana, un patrimonio naturale da preservare e valorizzare e che ha anche ispirato il calendario Artic 2022, firmato dal fotografo e paesaggista Stefano Pellegrini. Un calendario e un nuovo design che prendono spunto dalla bellezza incontaminata dei più freddi paesaggi italiani: è così che l’azienda ha deciso di celebrare i 50 anni di Artic.

Pubblicità – Continua a leggere di seguito



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cooking

Next Article:

0 %