Fashionnews

tie dye come Elisa Sednaoui a Venezia


La 79esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia è iniziata da poche ore ma noi abbiamo già adocchiato quelli che saranno i trend della stagione che verrà. Tra questi spicca il blazer doppiopetto tie and dye firmato Ermanno Scervino e indossato da Elisa Sednaoui, la modella e attrice metà italiana e metà siriana che ritorna dopo sette anni in quel di Venezia vestita di tutte le sfumature di blu.

Correva l’anno 2015 e la fondatrice dell’ESF (l’Elisa Sednaoui Foundation che si occupa dell’apprendimento educativo con approcci innovativi) calcava la passerella del festival nelle vesti di madrina (toccate quest’anno a Rocío Munoz Morales, moglie di Raoul Bova) e nonostante sia passato parecchio tempo da allora, la sua bellezza e raffinatezza sembrano non essere cambiate di una virgola. Come un’ondina che emerge da acque cristalline, la modella infatti ha incantato tutti sul molo dell’Hotel Excelsior, headquarter di tutte le celeb e le cui suites per ben dieci giorni vedranno un viavai continuo di stylist, make up artist, hair stylist e addetti ai lavori.

elisa sednaoui

Andreas RentzGetty Images

Il blazer scelto dalla Sednaoui, con le sue nuances marine, sembra proprio richiamare alla memoria le vacanze al mare, ormai già lontano ricordo, ma alle quali non riusciamo ancora a dire addio definitivamente. Le sfumature brillanti della giacca stanno particolarmente bene a chi, come la modella, ha pelle diafana e capelli scuri ma tutte possono permettersi i toni del blu, basta saper scegliere quello che meglio si addice al proprio incarnato. Il motivo tie and dye, antichissima tecnica orientale di tintura ed esplosa in Europa negli anni ‘60, sembra essere tornata di gran moda da qualche stagione a questa parte e non c’è pantalone, top o vestito che resista al fascino dello “sfumato”, neanche blazer e completi eleganti. La modella abbina la giacca tie dye ad un paio di pantaloni palazzo e bralette en pendant, il risultato? Un look elegante ma molto originale con un certo non so che di hippy che non guasta mai.

Molto amato dalle celebrity, il mix di nuances è un evergreen che si può indossare in qualsiasi stagione e occasione e un motivo in più per indossarlo è che potete farlo da voi, basterà procurarsi una t-shirt bianca (o un qualunque altro indumento), colori per tessuti ed elastici e il gioco è fatto. Comprare è bello, ma volete mettere la soddisfazione di un capo handmade?

elisa sednaoui venezia

Andreas RentzGetty Images

Come indossare la giacca degradé di Elisa Sednaoui

Il blazer doppiopetto è un capo irrinunciabile del guardaroba femminile. Ne esistono di tutti i tipi: sciancrati, dritti, mono o doppiopetto, in lana o viscosa, tinta unita o fantasia ma qualsiasi modello/colore scegliate, farete sempre un’ottima scelta. Originariamente in lana blu, doppiopetto e con bottoni in metallo (venne creato per l’equipaggio della nave Royal Navy in occasione della visita della Regina Vittoria), il blazer oggi è il capo più utilizzato sia fuori che dentro l’ufficio e quello indossato al Lido dalla fondatrice del progetto educativo Funtasia è semplicemente perfetto per questo cambio stagione. Se non vi va di osare il total look come fa la Sednaoui, provate a usare la giacca tie dye su un pantalone a sigaretta blu scuro e top bianco in un look à la marinière adatto anche in città. Jeans bootcut, camicia in denim e stivaletti in suede sono invece i pezzi chiave per un outfit in stile gaucho anni ‘70. Insomma, che lo indossiate in maniera formale o informale non importarta, ciò che conta è che abbiate un po’ di fun-tasia.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Fashion

Next Article:

0 %