Cookingnews

Tè freddo, le ricette per dissetarsi con gusto


Siamo soliti immaginare il freddo inverno e una buona tazza di tè alle ore 17 come da tradizione. Ma perché limitare il suo consumo solo quando piove e dobbiamo riscaldarci. Il tè freddo è un valido aiuto anche per contrastare il caldo. Possiamo consumarlo al bar ma è ottimo anche da preparare comodamente in casa, mettendo in atto tutto ciò che la bella stagione ci offre. Quindi non solo tè al limone o tè alla pesca ma anche con la menta, lo zenzero, melone e moltissime altre varianti. Sta a noi decidere secondo il nostro gusto cosa e come sperimentare.

Partiamo col dire che il tè ha una storia antichissima ed è conosciuto in tutto il mondo come elisir di giovinezza grazie al suo contenuto di antiossidanti e proprietà benefiche per tutto l’organismo. Ne esistono di diverse tipologie, tutte o quasi partono dalla fermentazione o ossidazione delle foglie di Camellia sinesi. Conosciamo il tè nero, quello verde, il tè oolong, il tè bianco, il tè giallo e il tè post fermentato. Ciascuno di essi ha dei tempi di infusione diversi e un grado di teina più o meno elevato. C’è chi aggiunge il latte, chi il sale e chi lo beve così com’è senza zucchero o altro. L’importante è acquistare un prodotto di qualità per godere di tutti i benefici che questa pianta porta con sé da millenni. Fatte queste premesse è bene preparare un buon tè freddo in casa, quelli in commercio, la maggior parte delle volte, sono ricchissimi di zuccheri ed edulcoranti.

le migliori ricette di tè freddo

unsplash

Tè al limone fatto in casa

Il tè al limone fatto in casa è dissetante sa davvero di limone ed è ottimo da consumare per recuperare un po’ di sali minerali durante le giornate più afose.

Ingredienti:

2 litri di acqua;

4 cucchiai di zucchero di canna (si può cambiare la dose o si può optare per il dolcificante);

5 bustine di tè nero;

1 limone

Si può procedere in due modi: con il metodo a caldo o quello a freddo.

Nel metodo a caldo sarà sufficiente scaldare l’acqua sul fornello cercando di rispettare il più possibile la temperatura indicata sulla confezione. Questo per mantenere inalterate tutte le proprietà.

Il metodo a freddo invece è semplicissimo, occorre solo lasciare in infusione le bustine per 2 o 3 ore in frigo e poi si possono togliere e assaporarne tutto il gusto.

Stessa cosa vale se usiamo le bustine o se privilegiamo le foglie sfuse di tè. In quest’ultimo caso dobbiamo avere la premura di filtrarlo o utilizzare un sistema di infusori specifico. Il tè è un’arte e come tale segue poche e semplici regole.

Detto questo passiamo alla preparazione Tè freddo al limone.

Se usiamo l’acqua calda facciamo sciogliere all’interno lo zucchero, aggiungiamo le bustine di tè e lasciamo in infusione per il tempo indicato, generalmente bastano 2/3 minuti altrimenti diventa amaro. Un accorgimento è quello di coprire la bevanda durante l’infusione per non far disperdere le componenti volatili. Aggiungere la scorza del limone per una mezz’oretta, all’occorrenza si può spremere anche il succo o si può decorare con le fettine.

Lasciarlo poi in frigo il tempo che diventi bello freddo, si può conservare fino a tre giorni ma siamo sicuri che finirà subito.

Tè alla pesca fatto in casa e altre gustose soluzioni

Il tè alla pesca segue pressappoco lo stesso procedimento di quello al limone. Anche gli ingredienti e le dosi sono le stesse, certamente si possono aumentare o diminuire a seconda di quanto tè vogliamo preparare.

A cambiare è solo il passaggio finale della frutta, anziché mettere la buccia del limone mettiamo le fettine o i pezzetti di pesca.

Un suggerimento in più è quello frullare la frutta o produrre un estratto con lo stesso, da aggiungere poi al tè.

Ma possiamo usare oltre al tè nero anche quello verde, oltre alla pesca e al limone possiamo mettere altra frutta come le fragole, i mirtilli, i lamponi, il melone, le albicocche, il mango e tutta la frutta di stagione che ci piace di più.

Il tè freddo si può fare anche con le spezie e con le erbe aromatiche e tutte le combinazioni che ci ispirano, sì perché tutti gli ingredienti possono essere anche combinati tra loro. Uscirà una vera esplosione di gusto.

Si possono usare chiodi di garofano, stecche di cannella, semi di cardamomo, anice, semi di finocchio. Provare per credere. Una buona ricetta Tè freddo alla menta è quella di aggiungere foglie fresche magari insieme a fettine di lime o allo zenzero.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cooking

Next Article:

0 %