Cookingnews

Tapioca: breve viaggio tra curiosità e proprietà


Tapioca, forse ne avete sentito parlato in associazione alla manioca, di cui in effetti essa costituisce un derivato. La tapioca è, più nello specifico, una preparazione che si ottiene a partire dalla farina dei tuberi di manioca. La manioca è una pianta che appartiene alla famiglia delle Euphorbiaceae e che è originaria delle foreste sudamericane. Con il termine manioca si intende comunemente anche la sola radice tuberosa della pianta, dall’aspetto simile a quello di una patata.

Se come vedremo la preparazione della tapioca è complessa e articolata, e pertanto vi dedicheremo soltanto un breve spazio, della tapioca vengono spesso sottolineate le proprietà: all’interno di questo articolo avremo modo di indagarne alcune. In particolare, dedicheremo spazio al cosiddetto amido di tapioca che, proprio alla luce delle sue proprietà, trova impiego in formulazioni cosmetiche, e alla farina di tapioca, un ingrediente piuttosto versatile in cucina, seppure forse poco conosciuto in Italia. “In Italia”, è il caso di dirlo perché, al contrario, essa è molto adoperata, ad esempio, nella cucina brasiliana. Infine, parleremo di una bevanda che negli ultimi anni ha davvero conquistato la nostra penisola. Stiamo parlando del cosiddetto Bubble Tea. Il motivo? Vi invitiamo a scoprirlo proseguendo con la lettura!

Preparazione della tapioca

Cerchiamo di rispondere alla curiosità su quale sia la preparazione della tapioca semplificando molto l’argomento, poiché di fatto si tratta di un processo piuttosto complesso. Vi diciamo allora che per quanto riguarda la prima parte del procedimento, semplificando appunto, i tuberi di manioca vengono decorticati, lavati e spremuti, per poi essere essiccati e macinati. Come detto però, il processo, lungo e articolato, non si conclude qui.

tapioca curiosita proprieta

bhofack2Getty Images

Amido di tapioca

Nell’introduzione di questo nostro articolo interamente dedicato alla tapioca, abbiamo anticipato che avremmo dedicato un piccolo spazio al cosiddetto amido di tapioca, poiché esso può risultare argomento di interesse per chi nutre la passione per il mondo beauty e, in particolare, per il tema skincare. L’amido di tapioca si presenta alla vista come una polvere granulare di colore tendente al bianco. Uno degli aspetti che rendono l’amido di tapioca interessante quando si parla del suo impiego nelle formulazioni cosmetiche è il fatto che è possibile farvi ricorso per conferire al prodotto la consistenza desiderata, date le sue proprietà addensanti. Ma non finisce qui: sempre in materia di formulazioni cosmetiche si fa talvolta uso dell’amido di tapioca anche per via del fatto che esso è in grado di assorbire le secrezioni della pelle, oltre che di minimizzare l’aspetto dei pori. Insomma, come vedete quando si parla di skincare l’amido di tapioca presenta davvero numerose proprietà che lo rendono un ingrediente interessante da adoperare all’interno di formulazioni cosmetiche.

Farina di tapioca

La cosiddetta farina di tapioca può essere utilizzata come ingrediente per la preparazione di gustose ricette. Seppure non si tratti di un alimento molto conosciuto in Italia, essa può essere reperita nei negozi di alimentari. Può essere utilizzata, ad esempio, per donare a una vellutata una consistenza particolarmente gradevole. Inoltre può essere adoperata in combinazione con altre farine per preparare la besciamella o gustosissimi dolci. Se avete in programma di trascorrere un po’ di tempo in un Paese che ha davvero moltissime cose da offrire ai suoi visitatori, ovvero il Brasile, vi accorgerete che tra queste “cose” appunto, oltre a splendidi panorami e città estremamente vivaci, c’è anche un patrimonio gastronomico da non sottovalutare. Per questa ragione, non vi sarà difficile trovare piatti prelibati realizzati utilizzando come ingrediente, tra gli altri, proprio la farina di tapioca. Per questa ragione, se deciderete di gustare alcuni piatti del luogo, preparatevi a tuffarvi in un mondo ricco di sapori.

Perle di tapioca

Forse non avete mai sentito parlare di perle di tapioca. Più probabilmente però, già avete sentito nominare il cosiddetto bubble tea, un vero e proprio fenomeno che, originario dell’Asia orientale, è giunto in Italia per esplodervi con energia. E sono allora diversi anni che il bubble tea è diventato uno dei trend più diffusi in tema di bevande con uno sprint in più. A questo proposito forse vi incuriosirà sapere che le perle di tapioca, che si possono trovare in commercio nei negozi di alimentari, ad esempio in quelli specializzati in prodotti asiatici, possono essere utilizzate per preparare proprio questa bevanda che ormai da alcuni anni spopola anche nella nostra penisola. In generale, la storia del bubble tea è davvero interessante, perché se è vero che è da qualche anno che ne sentiamo parlare lungo lo Stivale, in realtà è un fenomeno che in Asia ha preso piede già negli anni ’80. Non solo una bevanda, ma anche, per così dire, un vero e proprio snack che ha cominciato a diffondersi piuttosto rapidamente a Taiwan, in Giappone e in Corea del Sud, per poi conquistare anche gli abitanti di Stati Uniti d’America ed Europa.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cooking

Next Article:

0 %