Beautynews

Pancia piatta dopo la gravidanza? Ecco come fare: 5 esercizi facili per ritrovare la forma


Pancia piatta dopo la gravidanza? Ecco come fare: 5 esercizi facili per ritrovare la forma.

Ognuna ha la sua fisicità e i suoi tempi di recupero. Ma uno dei problemi del dopo gravidanza, oltre allo stravolgimento della vita che l’arrivo di un figlio porta con sé,  è che il corpo non torna automaticamente quello che era prima di rimanere incinta. I tempi di recupero sono molto lunghi. E non è solo una questione estetica: ritrovarsi in sintonia con il proprio corpo, ritrovare forma e tonicità, aiutano anche il benessere psicologico. Ecco perché recuperare un pancia piatta, o comunque tonica, è importante. E qui, con l’aiuto di Giulia Calefato, istruttore di fitness e founder di  Fit is Beauty, scopriamo i 5 esercizi che potranno cambiarvi la vita (e il giro vita, pure).

Diciamo subito che i tre esercizi più importanti da fare (che poi spiegheremo nel dettaglio) sono plank, il side plank e il vacuum addominale: «Non consiglio di fare esercizi in chiusura, come i crunch per capirci, perché soprattutto per chi ha problemi di diastasi addominali e pavimento pelvico, non sono indicati. Ai 3 esercizi di base quindi si possono aggiungere due varianti: il plank dinamico e il military plank», suggerisce Giulia. 

Per quanto riguarda i tempi di allenamento, se siete principianti, bisogna iniziare con routine brevi di 15/20 secondi andando ad aumentare via via fino ad arrivare al minuto. «L’importante è aumentare l’intensità con calma, senza avere fretta. L’ideale è: iniziare con 4 ripetizioni di esercizi di 15/20 secondi, intervellati da 40 secondo di riposo», sostiene la fondatrice di Fit is Beauty.

Esercizio n.1 : il vacuum

«Il vacuum addominale è particolarmente indicato per il post gravidanza perché aiuta chi ha la diastasi addominale, ovvero la separazione eccessiva della parte sinistra e dalla parte destra del muscolo retto addominale che spesso avviene dopo un parto», spiega l’istruttrice. Ecco come farlo: «partendo da una posizione eretta dovete inspirare facendo rientrare la pancia come se questa dovesse aderire alla schiena. Trattenete il respiro per 2 o 3 secondi, quindi rilasciate. E ripetete per 10 volte. L’esercizio va fatto tutte le mattine, rigorosamente a digiuno».

Esercizio n.2: il plank

Mettiti in ginocchio con i gomiti a terra, porta indietro le gambe tese appoggiando i piedi sugli alluci e solleva il bacino facendo attenzione a mantenere la schiena dritta e parallela al pavimento e tieni la cervicale in posizione neutra, cioè nel prolungamento del corpo. Quindi porta la pancia indietro e contrai i glutei.

Esercizio n.3: il side plank

Distese a terra, su un fianco, gomito sotto alla spalla e avambraccio  posato a terra, di fronte al corpo. DA questa posizione, inspirate e inziate il movimento: contraete il muscolo trasverso sollevando l’intero corpo da terra finché restano come punti di appoggio solo la parte laterale del piede, il gomito e l’avambraccio. Ovviamente l’esercizio va ripetuto sull’altro fianco. La side plank è un esercizio asimmetrico e isometrico,  in cui i muscoli vengono allenati in stato di contrazione. 



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Beauty

Next Article:

0 %