Cookingnews

notizie e regali a tema food


Appassionati di dolci, tenetevi forte perché le food news di aprile 2022 sono tutte per voi. In cucina, è il mese delle coccole primaverili su un palato in risveglio, coccole che vanno di pari passo con le bontà gourmet espressamente ideate per Pasqua. Ci sono pochi momenti in cui la parola d’ordine a tavola è cioccolato – magari di Modica come glassa di una colomba o bianco e impreziosito da frutta secca – quindi tanto vale approfittarne. Le migliori pasticcerie aspettano Pasqua per restituirci l’alveolatura perfetta della colomba, con canditi o senza, mentre le fave di cacao vengono trasformate in uova artigianali, anche fondentissime, anche fai-da-te allo zafferano. Non temiamo l’iperglicemia perché c’è sempre un pizzico di sale sulle nostre tavole, dall’aperitivo con Campari a un’esperienza gourmet tra le colline toscane. Infine, i consigli per una Pasqua vegan friendly, dal cavolfiore gratinato in pochi passaggi all’uovo realizzato con latte di cocco. Le food news di aprile sono qui per addolcirci le giornate con sound al cacao.

Pubblicità – Continua a leggere di seguito

1

La colomba di Rustichella d’Abruzzo

Per gli amanti della tradizione, Rustichella propone la colomba classica. A renderla speciale è la preziosa pasta madre, un impasto naturale ottenuto attraverso la lievitazione di acqua e farina. Una volta ricavato un impasto omogeneo e soffice, viene posto a riposare in un ambiente controllato, per consentire la sua naturale lievitazione. Questa continua rigenerazione, senza interruzioni del lievito madre, conferisce alle colombe fragranza e leggerezza.

2

Lillet, l’aperitivo francese compie 150 anni

Espressione della tradizione francese di fine ‘800, Lillet è realizzato a Podensac un piccolo villaggio a sud di Bordeaux ed è frutto di una raffinata combinazione di vini francesi e liquori di frutta selezionati. La Maison, fondata nel 1872, vanta una storia di 150 anni e celebra l’arrivo della primavera conLillet Jolie, un cocktail dal gusto fresco. Alla base, ovviamente, c’è Lillet Rosè con le sue note delicate di frutti rossi, fiori d’arancio e pompelmo. Per realizzare la ricetta occorrono: 5 cl di Lillet Rosé, 10 cl di acqua tonica, timo, slice di pompelmo.

3

L’uovo di Pasqua Limited Edition Cracco e Swarovski

In occasione delle Festività Pasquali, lo chef stellato Carlo Cracco ha avviato la collaborazione con Swarovski, unendo al gusto contemporaneo della sua cucina quello della moda e del lifestyle. Disponibili in edizione limitata, sono solo 100 le uova di cioccolato al latte o fondente firmate Carlo Cracco, in spedizione dal 4 aprile. A rendere speciale la Limited Edition, il packaging impreziosito da cristalli Swarovski e un’elegante sorpresa, firmata dalla Maison austriaca.

4

Il kit Alessi x Campari soda

Campari Soda e Alessi uniscono la passione per il beverage e il design, inaugurando una collaborazione esclusiva con il kit per l’aperitivo #SenzaEtichette. Al suo interno, 4 bottigliette di Campari Soda, un portatovaglioli e un apribottiglie realizzati da Alessi ispirandosi all’iconica forma della bottiglietta di Campari Soda. Così prende vita il perfetto set di design per l’aperitivo a casa, giocoso come al bar. Queste nuove creazioni saranno disponibili in edizione limitata sullo shop di Mohd dove, con un ordine minimo, i primi 150 acquirenti riceveranno in regalo il nuovo kit.

5

La colomba tradizionale di Iginio Massari

Direttamente dallo shop di Cosaporto.it dedicato alle colombe stellate arriva la colomba tradizionale di Iginio Massari. Come tutti gli anni, il Maestro Iginio Massari, Debora Massari e Nicola Massari hanno rivisitato la ricetta. Tra le modifiche, un contenuto ancora più alto di Vaniglia Bourbon del Madagascar a impreziosisce il dolce. La Vaniglia si accompagna ad una delicata nota agrumata di fondo data dai cubetti di scorza d’arancia candita, accolti da un impasto con alveolatura soffice grazie alla complessa lavorazione. Come tutti i lievitati del Maestro Massari, la tecnica prevede quattro lievitazioni a tempo e temperatura controllati e due impasti, per un totale di 62 ore.

La Hechicera significa l’incantatrice in spagnolo, ed è il nome di questo rum colombiano che nasce da una tradizione secolare, quella della famiglia Santana che da tre generazioni si prende cura del rum nella bodega di Barranquilla. Sull’etichetta della bottiglia, una mantide religiosa impressa su ceralacca color cobalto richiama le atmosfere della sua terra d’origine. Al naso, La Hechicera conquista con sentori di caffé e vaniglia avvolti da spire di cioccolato, platano e mentolo. Al palato si distingue l’aroma di cannella, espresso e spezie come pepe nero e chili, e, sul finire, sospirano i sentori di cioccolato fondente e confettura di prugne. Il finale è lungo ed estremamente morbido. Perfetto liscio o in miscelazione per cocktail, La Hechicera sprigiona tutto il suo spirito tropicale.

7

The Mall Luxury Outlets

The Mall Luxury Outlets trasporta i visitatori in un esclusivo viaggio alla scoperta dei luoghi e dei sapori Made in Italy. Dall’inconfondibile landscape toscano alle brillanti acque del Mar Ligure, The Mall Firenze e The Mall Sanremo offrono esperienze tailor-made da vivere in prima persona. Le rinomate destinazioni propongono percorsi gourmet, degustazioni di vino e olio, corsi di cucina istantanea e visite ai laboratori di chef prestigiosi.

8

L’uovo di Armani/Dolci by Guido Gobino

Armani/Dolci by Guido Gobino festeggia la Pasqua con la tradizionale colomba da 1 kg e il classico uovo di cioccolato nei gusti fondente e latte. L’uovo si impreziosisce di un nuovo decoro: il logo A è in rilievo su una superficie a righe diagonali, che riprende il motivo del canneté, un tessuto da sempre presente nelle collezioniGiorgio Armani. Completano la proposta le classiche praline assortite e gli ovetti nei due nuovi gusti: cioccolato al latte con ripieno al caramello e cioccolato bianco con mandorla salata. Il packaging si ispira al motivo e ai colori di una delle stampe più delicate della collezione Giorgio Armani donna primavera/estate 2022: celeste effetto nuvola acceso da pennellate leggere gialle e rosse.

La freschezza del Rosé Cuvée e l’eleganza del Sauvignon blanc sono perfette per i menù di Pasqua e Pasquetta, per abbinamenti che spaziano dal pesce alle carni speziate. Il Rosé Cuvée di Nals Margreid, dal color rosa cerasuolo intenso è fresco al palato, al naso rimanda i profumi di sottobosco come fragolina e ciliegia e ha una nota mandorlata in chiusura. Si abbina perfettamente agli antipasti freddi di pesce o anche alle polpettine di alice.
Raffinato ed elegante al palato, Stein, prodotto da vitigni 100% Sauvignon blanc a un’altitudine di 330-400m.s.l.m., si fa apprezzare per la sua personalità di erbe aromatiche e agrumi, chinotto, litchi e note di sambuco. Ha un colore giallo paglierino tenue con riflessi verdognoli. Dopo una fermentazione di circa 3settimane in acciaio, il vino matura per altri 5 mesi su lieviti fini prima di essere imbottigliato. Al palato ha una bella sapidità e croccantezza. Ottimo in abbinamento con pollo alla paprika o altri piatti di carne speziati.

10

Le ricette per una Pasqua vegetariana di HelloFresh

HelloFresh, il servizio di kit ricette a domicilio lanciato da metà ottobre in Italia, ha esplorato le tendenze di ricerca su Google in riferimento alla Pasqua, scoprendo un interesse sempre maggiore per le ricette vegetariane. Negli ultimi 4 anni sono aumentate del 40% le ricerche correlate a “menù di Pasqua vegetariano”. Ecco allora le due proposte di HelloFresh: ravioli alla borragine di Albenga su crema verde di spinaci e basilico (con pancetta croccante per chi lo desidera); bistecca di cavolfiore affumicato con salsa verde e yogurt per chi vuole un secondo meat-free.
Con 6 step di preparazione, le semplicissime schede illustrative presenti in tutte le box HelloFresh rendono chiunque in grado di cucinare questi piatti gustosi, ad esempio i ravioli, in circa 30 minuti.

11

La colomba della pasticceria Bonfissuto

La pasticceria Bonfissuto nasce in Provincia di Agrigento, per la precisione a Canicattì, da un’idea di Giulio e Vincenzo Bonfissuto. La passione per i dolci e le specialità siciliane è l’ingrediente principale della Pasticceria Bonfissuto ed è il fil rouge che ha guidato tutto lo sviluppo del loro percorso gastronomico. Le ricette sono un mix di entusiasmo e rigore tecnico che riflette il patrimonio della pasticceria siciliana, anche per Pasqua. La creazione più golosa è la colomba 18 carati, una delizia dall’impasto soffice a lievitazione naturale e una copertura molto particolare: cioccolato fondente, pezzi di cioccolato di Modica e foglie d’oro alimentare 18 carati. La confezione include un vasetto di crema di cioccolato di Modica e uno spalmino, per distribuirla su su ogni fetta, completando il momento di piacere.

12

Baileys e Pasticceria S. Carlo

Una scoperta di sapore che unisce note di baccelli di vaniglia, semi di cacao e crema whisky al migliore cioccolato fondente. Stiamo parlando dell’uovo di Pasqua realizzato grazie alla collaborazione tra Baileys e Pasticceria S. Carlo, una limited edition che sa già di treat primaverile.

13

La colomba con albicocche di Lorenzetti

La colomba con albicocche farina integrale e zucchero moscovado è la nuova creazione che Daniele Lorenzetti presenta per la Pasqua 2022. Si tratta di un lievitato arricchito con morbide albicocche semicandite, impastato con farina integrale macinata a pietra e zucchero moscovado. La farina integrale macinata a pietra è ricca di fibre e micronutrienti, e questo rende l’indice glicemico della colomba molto più basso della tradizionale. A sua volta, lo zucchero di moscovado risulta particolarmente ricco di sali minerali, quali il fosforo e il calcio, e di vitamina del gruppo B. Se a Pasqua è difficile fare scelte healthy, almeno possiamo avvicinarci con la pasticceria di Daniele Lorenzetti che fa base nel veronese, lavorando solo con lievito madre del 1960 e da quando è entrato nella gestione della pasticceria ha bandito per sempre conservanti e coloranti.

14

Diego Crosara apre le porte della sua Key Cucine

Diego Crosara, Pâtissier Creator Director di Marchesi 1824-Prada Group, ha aperto le porte della sua cucina su misura Key Cucine per rispondere a qualche domanda. Ci può raccontare il design della sua casa e cucina? All’architetto Martina Negrini, incaricata del progetto, ho espresso il desiderio che la cucina fosse il fulcro della casa, un ambiente open space in comunicazione con il salotto, dotata di un ampio piano per cucinare e di un grande tavolo per ospitare molti amici. Per me era importantissimo che la parte della cucina fosse aperta sul salotto perché io passo molte ore in cucina e non voglio sentirmi escluso dalle altre persone in casa.
In che modo usa la sua cucina durante la giornata? Quando posso la uso anche tutto il giorno, a casa preferisco la parte salata, che è la mia passione. Il dolce lo lascio nel posto di lavoro. In ogni caso, questa mia cucina è il luogo in cui mi sento libero di sperimentare e di dare sfogo alla mia creatività.

15

L’uovo di Baci Perugina

Prosegue la collaborazione di Baci Perugina con Dolce&Gabbana e, in occasione della Pasqua presenta due novità esclusive: l’uovo del Centenario, con un’iconica creatività Dolce&Gabbana che unisce saper fare italiano e bellezza, e l’uovo della Limited Edition “Amore e Passione”. Tra queste, la Limited Edition Amore e Passione è realizzata tempestando le confezioni di Baci di gemme e pietre preziose rosse. La novità più golosa è all’interno ed è la nuova veste del morbido cuore al gianduia, questa volta arricchito da cristalli al gusto di lampone.

16

OvOTTO, l’uovo del Leprotto by Enrico Rizzi

Zafferano Leprotto e il Maestro Pasticcere Enrico Rizzi hanno ideato e realizzato in occasione della Pasqua 2022, un dolce in edizione limitata: l’OvOTTO. Il sapore intenso è tutto nel delizioso guscio giallo realizzato con cioccolato bianco e polvere di zafferano. E per i più talentuosi in cucina, ecco di seguito la ricetta per provare a realizzare l’OvOTTO a casa.

Ingredienti:
1300 gr cioccolato bianco
5 bustine di Zafferano Leprotto
20 gr colorante liposolubile giallo
7 cialdine di macarons rossi (per la decorazione)

Procedimento:
1. Temperare il cioccolato sciogliendolo attorno ai 45 gradi (a bagnomaria o in microonde).
Raffreddare mescolando fino a 26 gradi. Riscaldare il cioccolato fino a 28 gradi.
Per raffreddare il cioccolato è possibile stenderlo su un piano di marmo e lavorarlo con una spatola o in alternativa scioglierne solo 2/3 e aggiungere 1/3 di cioccolato solido per raffreddarlo.

2. Aggiungere lo Zafferano Leprotto e il colorante, e mescolare fino a renderlo uniforme.

3. Colare il cioccolato nello stampo, uniformandolo sulle pareti. Ribaltare lo stampo e colare il cioccolato in eccesso. Lasciar rapprendere a temperatura ambiente o in frigorifero senza superare i 15 minuti. Ripetere questa operazione altre 2 volte, fino ad ottenere un guscio abbastanza spesso.

4. Estrarre le due metà, inserire l’eventuale sorpresa e passare le due metà su una teglia calda in modo da scioglierne i bordi.

5. Accoppiare le due metà e decorare con le cialdine di macarons, applicandole con poco cioccolato.

Facciamo insieme un viaggio alle origini dei vigneti e delle cantine Cesarini Sforza, spostandoci verso il Trentino.
Le origini della rinomata cantina trentina vanno ricercate in un passato nobiliare che colloca la stirpe Cesarini Sforza a Parma, dove gli esponenti del casato aristocratico erano membri effettivi del governo del Ducato. Due secoli fa, i Cesarini Sforza si trasferirono in quello che, allora, era il Principato Vescovile di Trento. I Cesarini Sforza divennero ricchi possidenti di vaste distese di vocati vigneti e nel tempo seppero ricavare dai grappoli esposti al sole delle valli trentine vini altrettanto preziosi e ricercati. L’antica eredità di famiglia venne tramandata di padre in figlio per generazioni, fino a quando, nel 1974, Lamberto Cesarini Sforza fondò assieme ad alcuni amici l’azienda vinicola a cui diede il nome del prestigioso casato d’origine. Su queste premesse nascono i pregiati spumanti Cesarini Sforza, oggi ambasciatori dell’arte spumantistica trentina e italiana. Cesarini Sforza ha infatti contribuito fortemente alla nascita del Metodo Classico e del Trento doc che, ancora oggi, incarna con fierezza l’unicità delle bollicine prodotte in Trentino. Oggi, nella gamma delle etichette Cesarini Sforza, riveste un ruolo di primo piano la pregiata linea 1673, rappresentata dalle etichette Riserva, Rosé e Noir Nature. Tre raffinati Trentodoc di grande personalità che esprimono le diverse sfaccettature dei diversi vigneti collocati tra i 450 e i 670 metri slm, in una zona ad altissima vocazione.

18

Le creazioni di cioccolato firmate Peck

Per la Pasqua 2022 lo storico brand di alta gastronomia presenta le sue creazioni di cioccolato: uova e sculture capaci di unire tradizione e creatività, estetica e savoir faire, portando sulle tavole delle feste momenti di gioia e condivisione. Alle uova si aggiungono tre nuovi personaggi: Easter Panda, Gufy e Curious Rabbit reinterpretano i simboli della Pasqua in modo giocoso. Realizzate interamente a mano, con pregiato cioccolato di origine equatoriale, le creazioni pasquali di Peck nascono all’interno dei laboratori di via Spadari dalla squadra di esperti maestri pasticceri guidata dal Pastry Chef Galileo Reposo. La più simpatica delle creazioni di Pasqua, rappresenta un coniglio curioso ritratto nell’atto di ricercare la sua carota per la più dolce delle abbuffate pasquali. Realizzato con cioccolato bianco Ivoire e con cioccolato fondente equatoriale al 55%.

19

La Pasqua di Ferrero Rocher

La Pasqua di Ferrero è tinta d’oro. La punta gold della collezione è l’uovo di Pasqua dall’incarto luminoso che, dentro al suo scrigno di cioccolato e pezzetti di nocciole, custodisce preziosi Ferrero Rocher. L’uovo è disponibile in due versioni, al latte o fondente. Per chi preferisce invece un formato più piccolo, ci sono gli ovetti ripieni Choco Eggs Ferrero Collection, con copertura di cioccolato al latte e ripieno cremoso alla nocciola, disponibili anche in versione mix. Infine, per i più piccoli, lo Scoiattolo Rocher gioca sul connubio di cioccolato al latte e nocciole con il divertimento dei bambini.

20

La Pasqua française di Égalité porta un messaggio di pace

In occasione di Pasqua la boulangerie milanese Égalité presenta La Colombe, rivisitazione in chiave francese del tradizionale lievitato italiano. L’impasto della Brioches Nanterre incontra il cacao e la glassatura nella forma della tradizionale colomba italiana creando La Colombe: un lievitato al burro morbido e profumato, guarnito con nocciole pralinate e crema al gianduia capace di raccontare la tradizione della viennoiserie francese e quella della pasticceria italiana. Per ogni lievitato venduto parte del ricavato sarà devoluto all’associazione Odissea della Pace per organizzare la spedizione di beni di prima necessità nel paese in guerra.

21

L’uovo di Amedei Toscana

Amedei Toscana, storica azienda italiana di produzione di cioccolato artigianale, propone per Pasqua una degustazione di cioccolato in abbinamenti gourmet. Con l’Uovo Latte e Nocciole, la cremosità del Toscano Brown si unisce alle nocciole Piemonte IGP delle Langhe. Al palato, la sapidità del cioccolato al latte esalta la tostatura della Tonda Gentile Trilobata, per un’esperienza di gusto avvolgente.

22

Admo torna con “Una colomba per la vita”

Dopo due anni di pandemia, dal 26 marzo 2022, le colombe ADMO torneranno nelle principali piazze italiane con tutta la loro delicatezza e un’offerta che si amplia aggiungendo nuovi gusti. Tra questi: La Colomba Classica; La Colomba Cioccolotta; La Colomba Cioccolato e Pere; La Colomba Classica Glassata. L’offerta minima per tutte le colombe è 12€, invece per la Colomba Classica Glassata è 18€. Oltre 1000 volontari saranno in piazza per distribuire le colombe o, in alternativa, potremo acquistare la colomba sullo shop online www.admo.it.

Valdo Spumanti, miglior produttore di spumanti d’Italia secondo la giuria del Berliner Wine Trophy edizione ’20 e ‘21, propone il suo speciale Rosé Paradise, da portare in tavola per brindare con famiglia e amici a Pasqia. Questa Cuvèe è realizzata con uve bianche selezionate della regione Veneto e uve siciliane di Nerello Mascalese, vinificate in rosso, che donano allo spumante un colore unico nel suo genere, pennellate di colore vermiglio su petali di rosa; il bouquet è intensamente fruttato e piacevolmente fiorito con particolari note di frutta del sottobosco; al palato è caldo, vivace e piacevolmente morbido. È ideale come aperitivo, ottimo con menù a base di pesce, crostacei o delicati piatti di carne.

24

L’uovo di cioccolato bianco di Cortilia

L’uovo di cioccolato bianco con granella salata di pistacchi e mandorle è realizzato con cura da La Suissa, artigiani e designer del cioccolato. Solo materie prima ineccepibili entrano nel laboratorio piemontese di Serravalle Scrivia, e qui la fava di cacao viene plasmata nel dolce di vellutato cioccolato bianco. La frutta secca leggermente salata e ridotta in granella, aggiunge un profumo e una croccantezza essenziali per bilanciare la dolcezza del cioccolato. All’interno, ovviamente, c’è una sorpresa: un cordoncino in nylon rigenerato da usare come collanina o braccialetto, per la sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente marino. La Suissa fa parte di “Scoperto da Cortilia per voi”, per la sua capacità di far convivere l’innovazione con la tradizione cioccolatiera Piemontese nel rispetto delle materie prime.

25

Le creazioni di Pasqua di Bauli

Per chi ama il celebre binomio frutta secca e cioccolato, Bauli propone un’inedita versione delle sue Creazioni di Pasqua: la Colomba alla Crema di Pistacchio. La farcitura di crema al pistacchio e la morbidezza dell’impasto vengono esaltati dal gusto del croccante cioccolato fondente che ricopre la colomba con la granella di pistacchio. La confezione di ispirazione pasticcera e la grafica raffinata la rendono perfetta anche per un regalo.

Mai sentito parlare dell’uovo di Colombo? La creazione di Bagai prende ispirazione dall’aneddoto popolare che ha per protagonista l’esploratore. All’epoca, sfidando alcuni gentiluomini, Cristoforo Colombo effettuò una piccola ammaccatura alla base di un uovo per farlo stare in piedi sul tavolo, stupendo gli astanti. Allo stesso modo, il prodotto di Bagai è stato studiato per stare in piedi. Questa però non è l’unica caratteristica speciale, l’uovo in cioccolato 70% fondente è realizzato con tecnica bean-to-bar a partire da fave di cacao monorigine Ecuador. Questa tecnica è una specialità dei ragazzi di Bagai, un gruppo di giovani appassionati piacentini un po’ nostalgici, fedeli alla lavorazione di una volta. Così il prodotto è seguito dalla selezione delle fave alla tostatura, essenziale per far sprigionare tutti gli aromi, fino alla tavoletta finita, incartata a mano. Al suo interno troviamo solo fave di cacao e zucchero di canna grezzo, nient’altro. Il sapore del cioccolato più autentico è semplice ma geniale, come l’uovo di Colombo.

27

L’uovo Latte Senza Latte di La Perla

Il brand torinese La Perla di Torino ha realizzato l’idea vegan friendly per la Pasqua 2022, un uovo al cioccolato al latte che può essere gustato da tutti. L’uovo Latte Senza Latte è realizzato grazie a una ricetta con base latte di cocco, come La Perla abitualmente fa per creare opzioni vegane. Questa ricetta permette a tutti di non rinunciare alla bontà della Pasqua, senza componenti di derivazione animale.

28

Una tappa alla Griglia di Varrone

A Milano, in via Tocqueville, accanto a Corso Como, si trova la Griglia di Varrone, dove la griglia e la carne abbracciano una reinterpretazione nel nome del design. Il creatore Massimo Minutelli, mette nel ristorante tutta la sua passione per il food, così come le sue passioni creative, tra cui quella per la fotografia, con scatti in mostra permanente che ritraggono le materie prime e le persone protagoniste del ristorante, catturate dal fotografo Lido Vannucchi. La griglia a vista ospita le migliori carni provenienti da tutto il mondo come il maiale iberico di Joselito, Black Angus Usa Prime, Wagyu Beef giapponese, accompagnate da purè affumicati, tacos e molto altro. Infine, una novità tra le materie prima: Varrone avrà in esclusiva nazionale per l’Italia la “Chuleta” di Joselito, fino a esaurimento scorte.

29

L’uovo Lindor Pistacchio

Il cioccolato di Lindt si unisce al gusto della frutta secca, creando un doppio strato super goloso: un guscio di cioccolato al latte con all’interno un morbido ripieno Lindor al pistacchio. Quest’anno, l’Uovo Lindor Pistacchio, si veste di una nuova raffinata e preziosa confezione in cartotecnica, che lo rende l’uovo perfetto da regalare o da condividere.

30

Le tisane con probiotici di Bonomelli

Secondo la definizione ufficiale di FAO e OMS, i probiotici sono micro-organismi vivi che, se somministrati in quantità adeguata, apportano un beneficio alla salute dell’ospite. Raggiungendo l’intestino, i probiotici si moltiplicano ed esercitano un’azione di equilibrio sulla flora batterica già presente naturalmente. Ecco perché le tisane Bonomelli hanno deciso di introdurre il Bacillus coagulans come ingrediente speciale della nuova linea di infusi con probiotici. La nuova collezione si presenta in tre gusti dalle proprietà differenti: sgonfiante, con finocchio, anice e carvi; difese immunitarie, con echinacea e agerola; dopo pasto, con menta, verbena e estratto di zenzero.

31

La mini guida di SodaStream per imparare a tenersi idratati

Secondo una survey realizzata da SodaStream a partire da una ricerca condotta dalla dott.ssa Monica Cimino, il 50% degli italiani non sa quanti liquidi assumere prima, durante e dopo l’attività sportiva. Da qui nasce la mini guida realizzata proprio dalla nutrizionista e da Sodastream per imparare a tenersi idratati durante l’attività sportiva. Il primo consiglio che arriva dalla dottoressa Cimino è di bere almeno 500 ml di acqua un paio d’ore prima di iniziare l’allenamento in modo da iniziare a preparare il corpo allo sforzo. Poiché l’organismo adulto contiene fino al 50-60% d’acqua, tutte le funzioni corporee dipendono dallo stato di idratazione. Nel corso dell’attività è bene bere a intervalli regolari – circa ogni 20 minuti – almeno un bicchiere d’acqua, sorseggiando. In questo modo si permette al corpo di assorbire al meglio i minerali persi. Infine, è importante bere almeno due bicchieri d’acqua al termine dell’allenamento, in modo da evitare lo stress di trovarsi in una condizione di disidratazione.

32

Giacomo Milano e Fondazione IEO – Monzino a sostegno della ricerca

Il Gruppo Giacomo partecipa per tutto il mese di aprile alla raccolta fondi a sostegno delle attività dei due istituti di eccellenza internazionale che la Fondazione IEO – Monzino supporta. In quattro dei suoi ristoranti, Giacomo ha scelto di devolvere una percentuale alla Ricerca per ognuno dei tre piatti iconici che ha scelto dal suo menù. Per scoprire più da vicino l’iniziativa, ecco uno sguardo alle location e alla selezione. Da Giacomo: Gnocchetti alla Giacomo, Fritto misto di pesce e verdurine, Tiramisù. Giacomo Bistrot: Vitello Tonnato, Risotto alla milanese, Bomba di Giacomo. Giacomo Arengario:Tagliatelle al ragù di ossobuco, Cotoletta alla milanese, Tarte tatin. Giacomo Rosticceria: Pizzetta di Giacomo, Parmigiana di melanzane, La torta “doppio cioccolato”.

Pubblicità – Continua a leggere di seguito



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cooking

Next Article:

0 %