Designnews

Natura e spazio urbano nelle installazioni visibili fino a domenica


Natura rigogliosa, outdoor design, tocchi di gusto sono le caratteristiche anche della quinta edizione di dOT-design Outdoor Taste, l’evento più importante e atteso dedicato all’outdoor design & living realizzato in collaborazione con Myplant & Garden. Parliamo di una vera e propria oasi urbana, inserita nel Brera Design District, che ricopre di verde per 700 mq il sagrato della storica basilica milanese, dando vita a un giardino spumeggiante ritmato da ambientazioni, design d’autore e atmosfere affascinanti. Un percorso espositivo e sensoriale che si sviluppa anche nei chiostri, dove trovano spazio oggetti speciali che riassumono cultura, artigianato, territorio e la mostra dOT Bathroom, dedicata alle stanze da bagno d’autore. Tema della V edizione di dOT è, infatti, l’acqua. Per questo, un corso d’acqua, tra vasche benessere, stanze del vapore, un piccolo stagno ed effetti grafici, accompagna progettisti, imprese, mondo contract e amanti della natura e della vita all’aria aperta in un viaggio tra sorprendenti scenografie verdi composte da macchie di abeti, filari di agapanto, boschetti di salici piangenti, cactus e fiori in tonalità Very Peri che propongono – dalle pavimentazioni alle coperture, passando attraverso collezioni di arredo, accessori, illuminazione, pergole e orangerie – diversi set ricchi di ispirazioni, proposte e soluzioni di alta qualità per vivere e abitare le stanze en plein air.

Vivere in outdoor una nuova quotidianità, che non parla solo di tempo libero, ma anche di lavoro, convivialità e relax urbano è il focus della collettiva Outdoor Generation @ Work + Well-being& Healtiness negli spazi della Galleria Antonia Jannone, in corso Garibaldi 125. Il format affronta il tema della qualità dello stare all’aperto. L’installazione è pensata come uno spazio di co-working dove poter sostare per un momento di riposo e di lavoro lungo i tragitti del Fuorisalone; dove poter conoscere soluzioni e proposte di arredo e tecnologiche per vivere al meglio gli ambienti che abitiamo. Il progetto dell’allestimento è a cura dello studio Basaglia+ Rota Nodari, con il supporto organizzativo e scientifico di Donatella Bollani.

In particolare, debutta qui sul palcoscenico europeo Livintwist, start up di outdoor design (design italiano e sede a Hong Kong) in grande crescita nei mercati dell’area Asia-Pacifico. Un marchio che abbraccia la filosofia dell’informalità, della leggerezza e della serenità del vivere e condividere spazi e momenti all’aria aperta. In anteprima italiana, presenta Flo e Nassa, due nuove collezioni di arredi per l’esterno studiate per gli spazi privati e contract, disegnati dagli art italiani Bonicco-Lo Papa. Flo in particolare è una collezione che ha un richiamo esplicito alle geometrie botaniche e al Fior di Loto.

Dalla città al Salone: riflette sulla transizione ecologica, sulla casa come primo tassello urbano e sulla città come “riserva” del futuro, dove trovare gran parte delle materie prime utili alla costruzione l’installazione “Design with Nature”, curata dall’architetto Mario Cucinella e ospitata nel padiglione 15 a Rho. Una grande superficie diventa paesaggio, ma anche spazio per dialogare, rifugio per condividere, leggere, riflettere, lavorare. Due grandi tavoli, 68X22m su 1.400 mq, raccontano i materiali della transizione ecologica e della città (fra cui il legno, il sughero e altri prodotti non articficiali) e rappresentano uno spazio intorno al quale riunirsi perché, dopo gli eventi degli ultimi anni, abbiamo riscoperto il valore della socialità, che deve trovare un nuovo equilibrio con quanto ci circonda (in termini di spazio e di risorse a disposizione).



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Design

Next Article:

0 %