Businessnews

l’elusivo miliardario cinese ora vivrebbe a Tokyo


Secondo quanto riferito dal Financial Times, Jack Ma, il miliardario cofondatore del gigante dell’e-commerce Alibaba Group e una delle persone più ricche della Cina, ora vive in Giappone. È un raro aggiornamento sul miliardario poiché è in gran parte scomparso dai riflettori dal 2020, dopo il suo il paese d’origine ha bloccato il suo impero commerciale.

LEGGI ANCHE: “Dopo Alibaba e Byd tocca a Tencent: i grandi investitori scappano dai giganti tecnologici cinesi”

Fatti principali

  • Secondo quanto riferito dalle fonti del Financial Times, Jack Ma e la sua famiglia hanno risieduto a Tokyo negli ultimi sei mesi.
  • Il 58enne ha anche effettuato diverse visite in Israele e negli Stati Uniti negli ultimi mesi.
  • L’ex presidente esecutivo di Alibaba, Ma era anche a capo della società di tecnologia finanziaria Ant Group, che avrebbe dovuto quotarsi in borsa nel 2020 nella più grande offerta pubblica iniziale mai vista prima. Le autorità cinesi però bloccarono l’Ipo poco dopo che Jack Ma aveva criticato il trattamento autoritario del governo nei confronti affari privati. E ha poi operato un giro di vite normativo senza precedenti su Ant Group e Alibaba.
  • Ma è completamente scomparso dalla vista del pubblico dall’ottobre 2020 all’inizio del 2021, suscitando preoccupazioni sul fatto che le autorità abbiano arrestato il miliardario. Da allora ha lasciato poche tracce sulla sua ubicazione, ad eccezione di scarse segnalazioni di avvistamenti in Europa e Hong Kong nell’ultimo anno.

La valutazione di Forbes

Secondo Forbes Jack Ma avrebbe un patrimonio stimato netto di 22,2 miliardi di dollari, il che lo rende la 67a persona più ricca del mondo e il sesto cinese più ricco. La fortuna di Jack Ma ha raggiunto il picco di $ 66,6 miliardi nell’ottobre 2020, quando le azioni Alibaba sono state scambiate ai massimi storici. Jack Ma è stato in passato l’uomo più ricco della Cina, un titolo ora detenuto dal magnate delle bevande Zhong Shanshan.

A margine

Tra i più importanti industriali della Cina comunista, la caduta in disgrazia di Jack Ma ha coinciso con l’approccio molto rigido,”zero-Covid”, del presidente cinese Xi Jinping nei confronti della pandemia. Jack Ma ha in programma di cedere il controllo di Ant Group, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal a luglio. Alcune fonti hanno riferito al Times che il miliardario ha recentemente concentrato le sue energie verso la sostenibilità.

Citazione

Ma “è diventato troppo grande per i suoi difetti, sia nel discorso indipendente che nel potere finanziario effettivo”, ha detto a Forbes a gennaio Andrew Nathan, professore di politica cinese alla Columbia University. Nathan ha detto che all’epoca la vicenda di Jack Ma è la prova che il Partito Comunista Cinese “riafferma il suo potere assoluto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Più in:Business

Next Article:

0 %