Inspirationnews

L’azienda che ha creato Phygiverse, il primo metaverso italiano


articolo apparso sul numero di agosto 2022 di Forbes Italia. Abbonati!

Si chiama Phygiverse ed è il primo metaverso italiano. Un modello di realtà virtuale integrata capace di portare su tutti gli strumenti digitali attualmente disponibili un universo ibrido, che virtualizza lo spazio fisico reale arricchendolo di possibilità interattive. Può declinarsi in molteplici  unzioni e utilizzi: dal virtual tour fino ai tag per approfondire oggetti o punti di interesse, in un’applicazione molto vasta che coinvolge tutti i settori, da quello professionale e commerciale fino a quello culturale, con musei e siti archeologici virtualizzabili e fruibili attraverso il visore 3D. Dietro questa innovazione c’è Med Group, azienda attiva nel settore tecnologico con i suoi numerosi servizi, dal retail con l’Apple Premium Reseller Med Store fino alla grande esperienza nel business e l’education con il suo comparto Med Systems.

Presente sul mercato da 40 anni, la sua crescita è frutto di un percorso che pone l’accento sull’innovazione tecnologica e un occhio sempre attento alle nuove frontiere del mercato, mai così dinamico come in questi ultimi anni. “Stiamo investendo molto in questa direzione”, racconta Emanuele Piersanti, general manager di Med Systems, “e la risposta che sta arrivando dai nostri clienti è entusiasta. Il futuro della tecnologia sarà legato alle nuove frontiere, dagli Nft alla virtual reality, fino ad arrivare alle esperienze di realtà aumentata ed integrata con le esigenze dei singoli utenti. Crediamo in una visione ibrida, che non sia completamente virtuale, come nel caso del metaverso, ma che sappia virtualizzare il mondo reale, offrendone una visione ‘arricchita’ da contenuti e tag interattivi”.

Elisa Micucci
Elisa Micucci, business development manager di Med Systems.

Le soluzioni di Med System sono pensate su misura per la piccola, media e grande impresa, come pure per il settore scolastico e quello turistico e museale. “Sono tante le realtà che hanno scelto Med Systems e le tecnologie legate alla realtà virtuale”, sottolinea Elisa Micucci, business development manager di Med Systems. “Le possibilità apportate da queste tecnologie sono pressoché infinite. E noi dobbiamo ringraziare Matterport, l’azienda produttrice della fotocamera ad altissima definizione e di cui Med Systems è rivenditore ufficiale per l’Italia”. La tecnologia messa a disposizione da Matterport è infatti alla base di gran parte dei progetti innovativi dell’azienda e la sua capacità di scansionare gli ambienti fisici permette di digitalizzare questi spazi rendendoli fruibili virtualmente.

Med Systems è inoltre impegnata in progetti che permettono di ampliare le funzionalità messe a disposizione da Matterport, grazie a sviluppi interni. Med Systems collabora anche con Cucine Lube, un punto di riferimento per l’ambito cuciniero. Grazie a Med System, Cucine Lube si è dotata della tecnologia Matterport per poter eseguire scansioni periodiche dei propri showroom. “Matterport”, sottolinea Mirko Giardetti, digital innovation manager del Gruppo Lube, “ci ha dato la possibilità di essere autonomi in quello che per noi è un punto focale sui nostri showroom online che devono essere sempre aggiornati. In questo modo possiamo puntare sull’esperienza virtuale dell’utente che decide di visitarci in rete ancor prima di recarsi presso uno dei nostri tanti store nel mondo.

Declinando una citazione di Henry Ford possiamo tranquillamente affermare che con Matterport e Matterspace c’è della vera innovazione in quanto i vantaggi di questa tecnologia sono realmente per tutti”.

Il plugin MatterSpace fornisce anche ulteriori personalizzazioni avanzate come, ad esempio, la possibilità di collegarsi con l’e-commerce dell’azienda. “Offre il vantaggio di fruire dei prodotti esposti nello showroom tramite tag multimediali che permettono la visualizzazione di prodotti 3D sfruttando la realtà virtuale da remote”, aggiunge Micucci. “Gli stessi prodotti potranno essere visualizzati anche in realtà aumentata, sia inquadrando un Qr code dal proprio dispositivo, sia recandosi in presenza presso lo store ed inquadrando lo spazio col proprio smartphone”.

In ambito culturale, il tour virtuale offre grandissime possibilità per mostre ed eventi fino a situazioni più radicali come la ricostruzione di interi monumenti o spazi ormai perduti, per far vedere, sui dispositivi o sui visori 3D, come si presentava il monumento nel passato. Ma non solo. Med Systems è infatti interlocutore di fiducia per diverse realtà professionali, come quella dello Studio Legale Borgiani, Parisella e Associati che fornisce consulenza e assistenza a importanti società ed enti che operano in Italia e all’estero, anche nel settore digitale. Grazie alla collaborazione con Med Systems, lo studio, oltre a dotarsi di una struttura altamente informatizzata grazie alle tecnologie più avanzate, rappresenterà una delle prime realtà mondiali del proprio settore a entrare a far parte di un metaverso, il Phygiverse. “Guardando al futuro siamo convinti che questo mondo ibrido di realtà e virtualità diventerà elemento quotidiano ed ancora più presente nelle nostre vite”, certifica Piersanti. “Per questo stiamo continuando a investire per uno sviluppo del settore 3D, dove vorremmo realizzare, in un prossimo futuro, la possibilità di un’esperienza di visita o di acquisto totalmente immersiva da parte del cliente, che potrà così visitare centri commerciali e negozi, scegliere e acquistare i prodotti di cui ha bisogno, visitare un museo, girare il centro storico di una città o dedicarsi ad attività ludiche, direttamente in virtuale”.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Inspiration

Next Article:

0 %