Cookingnews

Investindustrial vuole crescere ancora nell’agroalimentare e si espande in Usa


Andrea Bonomi rafforza il polo dell’alimentare di Investindustrial – realtà che comprende Csm Ingredients, Hi-Food, Italcanditi e da ultimo La Doria, che beneficerà di importanti sinergie – con una doppia acquisizione negli Usa, portando il valore del portafoglio a 3,5 miliardi di dollari in termini di ricavi aggregati.

La prima operazione, per un valore di 950 milioni di dollari, riguarda una parte consistente della divisione preparati alimentari di TreeHouse Foods, colosso Usa della produzione e distribuzione di prodotti alimentari a marchio privato nel canale retail e per la ristorazione, che dall’anno scorso ha annunciato una revisione del proprio portafoglio. La società, in particolare, è attiva nella produzione e distribuzione di pasta, sughi, conserve di pomodoro, condimenti per insalata, maionese, salse, sciroppi, ripieni per torte e marmellate e gestisce 14 impianti di produzione negli Stati Uniti, in Canada oltre che in Italia, dove si trovano due stabilimenti produttivi di pasta, uno a Fara Gera d’Adda e l’altro a Verolanuova, rispettivamente in provincia di Bergamo e di Brescia.

Si prevede che questa divisione generi nel 2022 un giro d’affari di 1,6 miliardi di dollari e 70 milioni di adjusted Ebitda. I 950 milioni di dollari stimati per la transazione – si legge in una nota della stessa TreeHouse Foods – equivalgono a una valorizzazione di 13,6 volte l’Ebitda adjusted e comprendono circa 530 milioni di pagamento «cash». L’operazione sarà perfezionata nel quarto trimestre ed è soggetta alle consuete autorizzazioni normative: «I ricavi totali e la distribuzione su scala globale derivanti dalla combinazione della società e di La Doria creerà uno dei maggiori fornitori di prodotti alimentari private label al mondo».

Il secondo target è Parker Food Group, acquisita da Riverside Company. Pfg, spiega una nota, «è un’azienda leader nello sviluppo e nella produzione di ingredienti speciali ad alto valore aggiunto nel mercato nordamericano, con particolare attenzione alle inclusioni e alle guarnizioni». L’azienda impiega circa 370 dipendenti, ha sede a Fort Worth (Texas) e controlla tre stabilimenti negli Stati Uniti, situati rispettivamente a Mexico (Missouri), Perry (New York) e Fort Worth.

Sono previste inoltre a breve – annuncia la società – ulteriori acquisizioni nel settore alimentare, «a dimostrazione del fatto che Investindustrial punta a rafforzarsi quale player di riferimento a livello mondiale in ambito food».



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cooking

Next Article:

0 %