Designnews

Il meglio di Elle Decor dall’11 al 17 luglio


La notizia più chiacchierata della settimana, e cioè la separazione (stavolta definitiva) della coppia ultra-diciassettenne Totti-Blasi, è anche un affare immobiliare. Del resto, il piccolo impero lontano dal campo di calcio (per lui) e lontano dalle telecamere (per lei) ha un valore enorme. E adesso che la rottura è tutta vera: quale casa va a chi? A questa domanda abbiamo risposto in uno dei nostri articoli più letti di questi giorni, disegnando inoltre un percorso che spazia la Capitale alla volta delle proprietà che appartengono alle due celebrità. E non solo. Pochi giorni fa, vi abbiamo anche parlato di una casa in vendita, che fa gola. Si tratta dell’attico new yorkese di Greta Garbo: una vera chicca del real estate. Oltre tutto questo, abbiamo (anche) viaggiato e dormito in una suite senza pareti che costa 300 euro a notte. Ci sei mai stato?

Pubblicità – Continua a leggere di seguito

1

DALL’ATTICO ROMANO ALLA VILLA DI SABAUDIA, L’AFFAIRE TOTTI-BLASI È ANCHE UNA QUESTIONE IMMOBILIARE

Per molti la fine di un sogno, per tanti – semplicemente – la fine di un matrimonio. L’annunciata separazione tra Totti e Ilary Blasi ha scosso così i titoli di cronaca rosa quando, in una coincisa dichiarazione alla stampa, a parlare per prima è stata lei: “Dopo vent’anni insieme e tre splendidi figli, il mio matrimonio con Francesco è terminato“. L’amore tra i due, quindi, è ufficialmente passato, a restare la storia di un mito popolare che nei 17 anni di nozze ha saputo vincere nella privacy e nella normalità di ordinarie questioni familiari lo stereotipo calciatore-letterina. Ma non solo. A testimoniare una vita insieme, anche un impero immobiliare, costruito mattone dopo mattone lontano dallo stadio di lui, lontano dalla tv di lei.

Leggi tutto l’articolo

2

LA PICCOLA CASA ROMANA CHE TAGLIA E CUCE L’ABITARE SULL’ORLO DI UN GRANDE TERRAZZO

Il cambio d’abito per uno spazio mai vissuto prima è un azzardo rischioso. Trasformare le geometrie di un appoggio di fortuna in un appartamento è, di fatti, un’operazione di restyling meticolosa e difficile. A riuscire nell’impresa di posare il cappello domestico sulla testa di un luogo-non-luogo, utilizzato anche come magazzino, arriva in ordine sparso il disegno di Sara Ceccoli Architetto. La progettista, laureatasi alla Sapienza con una tesi sulla “Riqualificazione del Velodromo Olimpico dell’Eur di Roma”, ha rivitalizzato un immobile di appena 50 metri quadrati nel cuore della capitale, in un taglia e cuci preciso e ponderato, giocato sull’orlo di un grande terrazzo.

Leggi tutto l’articolo

3

IL RISTORANTE DEL WEEK-END È UN BEACH CLUB DI NUOVA GENERAZIONE SULLE SPONDE DEL LAGO DI COMO

Situato sulle sponde del lago di Como, godendo di una vista privilegiata sulla cittadina di Bellagio, Mor è un piccolo ecosistema estivo. Tutto, infatti, è costruito per essere goduto nella più calda delle stagioni, grazie a una struttura che ricorda eleganti e innovativi beach club mondani. Mor si affaccia su uno degli scorci più famosi d’Italia ed è un punto di riferimento per chi vuole godere del lago in maniera esclusiva. Si sviluppa su un’area di oltre 2.300 metri quadrati e mette a disposizione dei suoi ospiti un ristorante, una spiaggia privata, una terrazza e una piscina esterna arredata con cabine. L’estate, da Mor, ammicca all’estetica retrò dei vecchi lidi italiani pur rinnovandosi in chiave davvero contemporanea.

Leggi tutto l’articolo

4

LA CASA NEWYORKESE DI GRETA GARBO È IN VENDITA PER 7,25 MILIONI DI DOLLARI

La Divina Greta Garbo, si sa, non amava le luci della ribalta. Pur essendo acclamata come una delle più grandi star di tutti i tempi, ai tappeti rossi preferiva le serate tranquille a casa, lontano dal clamore e dalle attenzioni della gente. Oggi quella casa, un favoloso appartamento nell’East Side di Manhattan, è in vendita per 7,25 milioni di dollari (le trattative sono affidate a Compass e Corcoran). Collocato al quinto piano di un elegante palazzo eretto nel 1927, The Campanile, che conta altre 15 unità abitative per un totale di 14 piani, l’appartamento della grande attrice affaccia sull’East River, e pare sia stata proprio quella splendida vista a conquistarla. Le rammentava infatti la nativa Stoccolma, lasciata da giovanissima per cercare fortuna in America.

Leggi tutto l’articolo

5

MASQUENADA, LO YACHT EXPLORER A MOTORE DI 51 METRI DI PIER LUIGI LORO PIANA

Per girare il mondo in barca in sicurezza e comfort le dimensioni di uno yacht sono fondamentali: maggiore è la lunghezza e più spazi abitativi ci sono a bordo, a svantaggio però di non poter accedere alle piccole baie. Così, Pier Luigi Loro Piana, velista di grande esperienza abituato a vedere posti remoti del globo con le barche a vela, aveva immaginato un’unità da diporto tra i 50 e i 60 metri come suo prossimo yacht, dopo lo sfortunato naufragio della bellissima e amata barca a vela My Song.

Leggi tutto l’articolo

6

ROTTERDAM NON SMONTERÀ IL SUO PONTE PER FAR ARRIVARE AL MARE IL SUPERYACHT DI JEFF BEZOS

Appena una barca viene ultimata in cantiere la cosa più naturale che possa fare è iniziare a navigare e prendere il largo. Ma se non fosse possibile raggiungere il mare?In un sito produttivo olandese è in costruzione il gigayacht a vela Oceanco Y721 che, stando a quanto riportato dalla testata Boat International, è stato commissionato dal fondatore di Amazon Jeff Bezos. Lo yacht è lungo 127 metri, ma non è tanto la lunghezza a destare scalpore quanto l’altezza: essendo una barca a vela, con tre alberi, dovrebbe superare i 70 metri. Nessun problema fin qui, non fosse che per raggiungere il mare dal cantiere a nord-est di Rotterdam la barca di Jeff Bezos dovrebbe passare sotto lo storico ponte Koningshaven, conosciuto semplicemente come De Hef, alto in tutto 79 metri ma la cui campata permette il passaggio di barche decisamente più basse, fino a 40 metri.

Leggi tutto l’articolo

7

LA SUITE SENZA PARETI NÉ BAGNO CHE COSTA PIÙ DI 300 EURO A NOTTE

Quando un’idea funziona dura nel tempo o, meglio, vi si adatta. Era il 2008 quando gli artisti Frank and Patrik Riklin in collaborazione con l’hotelier Daniel Charbonnier, lanciarono con successo il “Null Stern Hotel – the only star is you”. Già installazione presentata a Sevelen in un bunker nucleare, questa suite sui generis ha solleticato la curiosità dei clienti, imponendosi al contempo come elemento fuori contesto, eppure stranamente in armonia con lo spirito del tempo. Il suo retaggio d’opera d’arte non l’ha mai abbandonata, e infatti si presta a suscitare molteplici domande e riflettere su temi quali il valore del lusso e della sicurezza, l’importanza ma anche la moda dell’ecologia, la bellezza e il ruolo dell’ospitalità.

Leggi tutto l’articolo

8

ADDIO A IVANA TRUMP, FIRST LADY DEL MATTONE

Ivana Trump è morta giovedì 14 settembre 2022 in circostanze ancora poco chiare nella sua casa di Manhattan. A darne l’annuncio è stato l’marito Donald Trump, tramite una dichiarazione su Truth Social, la piattaforma di social media che ha fondato dopo essere stato bannato da Facebook e Twitter: “Sono addolorato nel comunicare a tutti quelli che le volevano bene, ed erano in tanti, che Ivana Trump è morta nella sua abitazione a New York. È stata una donna meravigliosa, bella e divertente, che ha condotto una vita fonte di ispirazione. Il suo orgoglio e la sua gioia erano i suoi tre figli, Donald Jr., Ivanka ed Eric. Era così fiera di loro, e noi eravamo così fieri di lei. Riposa in pace, Ivana”.

Leggi tutto l’articolo

Pubblicità – Continua a leggere di seguito





Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Design

Next Article:

0 %