Designnews

Il meglio di Elle Decor dal 14 al 20 febbraio 2022


Anna Delvey e Fedeltà: i due grandi “temi” Netflix stanno spopolando sul Web e sul piccolo schermo intrecciando maxi truffa, e scaltrezza, a romanticismo e cuori infranti. Così due serie tv si schierano fra le notizie più chiacchierate della settimana e distraggono dai doveri di tutti i giorni. Fanno un po’ sognare insomma, proprio come le case in cui vi abbiamo portati questa settimana: la prima labirintica, a Brooklyn; la seconda milanese, ovvero la residenza meneghina di Riki, la popstar. In particolare, quest’ultima è un santuario di sonorità pop e arredi di design. Ed è bellissimo entrarci dentro.

Pubblicità – Continua a leggere di seguito

1

TRA HOTEL E RISTORANTI DI LUSSO, TUTTI I LUOGHI SEGNATI DALLA MAXI TRUFFA ANNA DELVEY

Ci troviamo davanti alla più grande truffatrice di New York o semplicemente si tratta di una nuova personificazione del sogno americano?”. Mossa dal diritto di mescolare finzione e fatti realmente accaduti che spetta alla settima arte, la nuova serie Netflix Inventing Anna cerca di rispondere al quesito snocciolando in 9 episodi le vicissitudini legate al caso Sorokin. Protagonista della storia, infatti, è Anna Delvey, all’anagrafe Sorokin, una finta ereditiera tedesca, di origine russa, che ha saputo conquistare il cuore e, soprattutto, il portafoglio di moltissimi esponenti dell’alta società di New York mentre rubava loro tempo e denaro.

Leggi tutto l’articolo

2

PECHINO 2022: PANORAMICA SULLE SEDI, LE DISCIPLINE OLIMPICHE E LE NAZIONI PARTECIPANTI

Febbraio è il mese di Pechino 2022. Tutto il mondo è sintonizzato sulla Cina e la sua capitale, per i 24esimi giochi olimpici. Su Elle Decor una panoramica generale sulle nuove olimpiadi invernali 2022 da poco iniziate, e che saranno al centro dell’agenda mediatica fino al mese prossimo, con la XIII edizione delle paralimpiadi. A Pechino 2022 le medaglie ottenute dall’Italia, ad oggi, sono 10, ma bisognerà attendere la conclusione dei giochi per valutare la performance completa della squadra, che ha già ottenuto due ori olimpici.

Leggi tutto l’articolo

3

IL VILLAGGIO FANTASMA CHE È RIEMERSO DALL’ACQUA DOPO TRENT’ANNI

Tra le crepe del terreno fangoso, incrinato in alcuni punti dalla siccità, emergono appuntiti i profili di tetti fatiscenti, mura disastrate, mattoni e detriti di legno che un tempo costituivano porte o travi. Lo spettacolo fatiscente del villaggio spagnolo emerso dall’acqua – molto simile allo scenario del perduto Curon – appare così ai tantissimi visitatori corsi sul posto per ammirarlo. Siamo nella provincia di Ourense, dove la Galizia nord-occidentale sfiora le terre portoghesi, con gli occhi puntati su Aceredo, uno dei piccoli paesini inghiottiti nel 1992 dalla costruzione del bacino idrico dell’Alto Lindoso.

Leggi tutto l’articolo

4

LABIRINTICA, QUESTA CASA A BROOKLYN VIVE DEI RAGGI DEL SOLE CHE ILLUMINANO TUTTI I SUOI LIVELLI

Siamo a Brooklyn, a New York City, negli interni di una casa che si chiama: Jewel Street. Nella strada tranquilla dell’area di Greenpoint – poco oltre una zona un tempo industriale, oggi sede di numerosi studi televisivi -, questo edificio a schiera si contraddistingue per la sua facciata total black. Mentre dentro l’interior design omaggia il legno – il materiale cardine del progetto -, fuori la casa vanta un carattere rétro, tipico degli Anni Trenta d’America. Con il tempo, l’abitazione è diventata tetto sulla testa di diverse generazioni e ha subito numerose ristrutturazioni, plasmandosi a seconda dell’epoca e dei bisogni. Quest’ultimo lavoro è il risultato di una collaborazione tra Hatchet, il team di progettazione Overhead e i designer di Lipsia Studio Oink.

Leggi tutto l’articolo

5

L’APPARTAMENTO DA SOGNO DI “FEDELTÀ”, TROPPO PERFETTO PER ESSERE (AMORE) VERO

Google Maps: via della Concordia, Milano. No, non esiste. L’indirizzo della casa di Fedeltà, la nuova serie TV in uscita su Netflix il 14 febbraio – forse proprio nel giorno degli innamorati per spezzare qualche coppia che non sa di essere già a pezzi – non c’è su nessuna mappa. Ma c’è sul piccolo schermo e per le vie di una metropoli da fiction – Milano certamente -, che presta il suo volto a una love story new age che sembra uscita dalle pagine di un romanzo. E in effetti lo è per davvero. I 6 episodi play and go sono liberamente tratti dall’omonimo testo dello scrittore romagnolo Marco Missiroli (conosciutissimo per Atti osceni in luogo privato – Feltrinelli, 2016), che, proprio con le 200 pagine e rotti edite da Einaudi, nel 2019 si è aggiudicato il Premio Strega Giovani. La serie TV non ha preso tutto dalla penna di Missiroli, eppure si è ispirata nell’idea, nei nomi. E in qualche modo nel concetto di casa.

Leggi tutto l’articolo

6

A CASA DI RIKI, IN UN SANTUARIO DI SONORITÀ POP E ARREDI DI DESIGN

Non è ancora la sua casa dei sogni, ma piano piano lo diventerà. A raccontarlo è Riki in persona, all’anagrafe Riccardo Marcuzzo. E così si apre la seconda stagione di MTV Cribs Italia: con una puntata che andrà in onda mercoledì 16 febbraio alle 21.00 su MTV (canale Sky 131 e in streaming su NOW). Fra sonorità pop e – che sorpresa – anche design, il canale televisivo e il cantante ci hanno aperto le porte di questa residenza meneghina. E le hanno aperte pure a voi: benvenuti.

Leggi tutto l’articolo

7

IL VIDEO DI MARCO MENGONI E MADAME È UN OMAGGIO VISIONARIO A ETTORE SOTTSASS

Senza dubbio, Vincenzo Crea, l’attore del video di Mi fiderò di Marco Mengoni e Madame entra ed esce dal Disegno di una porta per entrare nell’ombra di Ettore Sottsass – ma senza piume all’estremità. Così, i tre artisti hanno qualcosa in comune con il Maestro italiano del design: l’immaginazione. “Ho tracciato un confine, sono solo linee”, dice il testo della canzone. Ed è impossibile non pensare ai confini e alle linee che il fondatore di Memphis ha teorizzato per tutta la sua vita e oltre, anche con le pubblicazioni postume. Il video della canzone, cantata anche sul palcoscenico dell’Ariston a Sanremo 2022 e hit più trasmessa dalle radio nostrane, non dimentica il senso della spazialità – certo, il testo parla di fiducia.

Leggi tutto l’articolo

8

FRA MARKETING E ARTE POP: ECCO CHI C’È DIETRO ALLE BOX ROSSE (E INTIME) SPARSE PER LE VIE DI MILANO

Break in case of match è la scritta bianca che rompe le regole della trasparenza sul fronte di una manciata di scatole rosse sparse per le vie di Milano. A firmare la campagna con il suo inconfondibile tocco pop, contemporaneo, è stato Pietro Terzini, già noto per le sue opere ready-made di grafiche e packaging di brand di moda.

Leggi tutto l’articolo

Pubblicità – Continua a leggere di seguito



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Design

Next Article:

0 %