Designnews

Il divenire infinito dei nuovi arredi modulari


Adattabili, trasformisti, componibili. Gli elementi d’arredo di ultima generazione evolvono nelle geometria della modularità per assecondare e seguire il ritmo spaziale del nuovo abitare. Case che si rimpiccioliscono, aree lounge in espansione o stanze ritrovate da riempire sfidano le leggi della progettazione invitando designer e aziende a immaginare forme fluide con cui superare la nozione modernista di sistema rigido. I progetti presentati alla Milano Design Week 2022 proseguono, quindi, nell’indagine, pensando ai luoghi della quotidianità come a un continuum in potenziale divenire: non più semplicemente iterate, come avveniva negli arredi dei visionari maestri degli anni Sessanta, le unità si diversificano per ottenere configurazioni disparate. Dominati dalla sola legge della personalizzazione, i moduli che compongono luci, cucine, imbottii e scaffalature si affiancano per poi separarsi, si uniscono per poi dividersi. All’infinto.

Lampada modulare: Lambert & Fils – Silo

lampada modulare

Arsenik Hamzin

Teatrale e scenografico, il disegno di luce espresso da Silo gioca con lo spazio negativo e un gioco di riflessi per ingrandire l’ambiente circostante. Novità targata Lambert & Fils, la collezione di lampade modulari prende il nome dagli storici silos per il grano che costeggiano il porto vecchio di Montreal, ispirandosi anche alle forme cilindriche di cemento tipiche dell’architettura brutalista. In alluminio estruso, può presentare da 2 a 5 unità collegate a un corpo centrale, a cui, a loro volta, si posso aggiungere altri elementi indipendenti. Ripensando l’archetipo del tradizionale lampadario, il progetto si espande sia verticalmente che orizzontalmente, a parete, sospeso o a terra.

lambertetfils.com

Cucina modulare: Dedàleo – Ilo+milo

cucina modulare

Courtesy Photo Dedàleo

Presentato al SaloneSatellite 2022, Ilo+milo 2.0 è il sistema cucina progettato da Dedàleo composto da moduli tubolari in acciaio inox studiati per essere completamente riorganizzati e riconfigurati in tutte le loro parti. Armadietti, cassetti e piani estraibili in metallo colorato sono completamente personalizzabili, separati dalla struttura in modo da poter essere riposizionati, riverniciati, rimossi e sostituiti con facilità. Appositi fori, posti sulla sommità di ogni modulo, possono ospitare gli accessori e i moduli aggiuntivi in altezza, realizzando un angolo su misura dedicato alla preparazione del cibo.

dedaleo.eu

Libreria modulare: Salvatori – Koushi

libreria modulare salvatori  koushi

Courtesy Photo Salvatori

Basato su elementi modulari dalla forma cubica, Koushi è il nuovo sistema d’arredo firmato da Kengo Kuma per Salvatori. Architettura domestica fortemente influenzata dai caratteri estetici tipici del design giapponese, si ispira alle ripetizioni geometriche del tatami: sebbene i moduli nascano come parte di una collezione bagno, accessoriabile con specchi e lavabi, oltre a definire cassetti, ripiani e scomparti per riporre gli oggetti, la struttura si adatta anche a soggiorni e aree relax. Questo avviene grazie a un sistema di listelli in legno di rovere e nodi di giunzione in metallo, che si integrano con pannelli in pietra naturale, tessuto e legno per dare vita a innumerevoli composizioni.

www.salvatoriofficial.com

Sistema di sedute e tavolini modulare: Cassina – Modular Immagination

cassina

Marco Dapino

“Radicato all’interno dell’elementare processo creativo del gioco, Modular Imagination è un invito aperto a prendere parte alla configurazione dello spazio e alla costruzione di nuovi mondi”. In una nota inviata alla stampa, Cassina presenta così lo speciale progetto a cui ha collaborato Virgil Abloh, lo stilista e creativo fondatore di Off-White, scomparso prematuramente nel novembre 2021. Composto da due unità di costruzione di dimensioni differenti, di colore nero opaco, il modulo risulta, nonostante l’allure industriale, sorprendentemente morbido, per creare un insieme armonico perfetto per dare forma sia a una seduta, sia a una superficie di appoggio. Un pouf, una panca, un tavolo, nascono come composizioni articolate impilando anche due pezzi alla volta, grazie a uno speciale modulo di raccordo il cui piedino cilindrico, a contrasto di colore arancione, permette l’incastro sull’unità sottostante.

www.cassina.com

Sistema giorno modulare: Caccaro – Wallover

design modulare

Courtesy Photo Caccaro

Configurazioni infinite che esaltano la verticalità dello spazio domestico: i moduli di Wallover di Caccaro abitano la casa tra funzionalità e decoro. “Il progetto”, come spiega la designer Monica Graffeo, anche neo art director dell’azienda, “nasce dall’osservazione di alcune sculture contemporanee, che lavorano sul concetto di ritmo e di proporzione, in relazione con lo spazio in cui sono esposte. Da qui abbiamo pensato ad un sistema di contenitori molto puliti, che si possono dimensionare a piacere e abbinare a una serie di elementi a giorno. Quest’ultimi giocano su divisori disposti secondo ritmi diversi, che suonano bene se relazionati insieme”. Dai pilastri bifacciali a tutt’altezza, collocati anche in centro stanza, a pareti attrezzate con TV per il living, il risultato è una serie di elementi d’arredo trasversali e componibili.

www.caccaro.com

Divano modulare: Twils – Biggie

divano modulare twils  biggie

Max Rommel

Una collezione, tre prodotti. Biggie di Twils, design di Luca Nichetto, è un divano componibile, una lounge e un letto matrimoniale. Il sofà, in particolare, è diverso dai classici modelli che conosciamo perché pensato come singola seduta da comporre”, ha sottolineato il designer con studio a Stoccolma e Venezia. “Ho pensato allo scheletro del letto e a quello del divano e, ridotti ai minimi termini, non sono dissimili. Una struttura rigida che contiene una parte morbida”. Al centro delle configurazioni, quindi, una scocca definita in un unico elemento di seduta dalla silhouette a conchiglia ripetibile e adattabile. Il divano, infatti, poggia su una barra centrale a cui si agganciano saldamente i moduli, alternando imbottiti e piano di appoggio.

www.twils.it



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Design

Next Article:

0 %