Businessnews

I “falchi” della Fed spengono il rally delle Borse: -2% Piazza Affari. Gas nuovo record


(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Le Borse europee hanno chiuso con una chiara flessione l’ultima seduta di una settimana negativa, la prima dopo quattro ottave consecutive di recupero: la convinzione che la Federal Reserve manterrà il suo approccio aggressivo sui tassi di interesse e i timori per gli effetti sull’economia della corsa del gas (244,5 euro al megawattora la chiusura ad Amsterdam) hanno favorito le vendite su auto, banche, retailer e viaggi. Piazza Affari, mentre l’avversione al rischio e lo scenario dei tassi hanno spedito il rendimento del BTp a 10 anni alle soglie del 3,5%, è stata la peggiore con una flessione vicina al 2% per il FTSE MIB con banche e risparmio gestito a occupare i posti dei titoli più penalizzati. Vendite sui titoli di Stato: il BTp a 10 anni rende il 3,5% sul mercato secondario Mts.

Dollaro vicino ai massimi da un mese: le parole del presidente della Fed di Saint Louis, James Bullard, che si è espresso in favore di un nuovo rialzo dei tassi di 75 punti base a settembre per contrastare un’inflazione ancora «troppo alta» alimentano il pessimismo tra gli investitori e spingono al rialzo il biglietto verde. Più cauta invece la numero uno della Fed di Kansans City, Esther George, che pur confermando la necessità di nuovi incrementi dei tassi ha sottolineato che il ritmo della stretta è ancora da decidere. La presidente della Fed di San Francisco, Mary Daly, ha detto che un aumento di 50 o 75 punti alla prossima riunione e’ “ragionevole” e che i tassi dovrebbero salire “poco” sopra il 3% entro la fine dell’anno.

Sul fronte macro, l’allarme in tema inflazione arriva dai prezzi alla produzione tedeschi, aumentanti molto più delle attese in luglio. L’incremento è stato del 5,3% rispetto al mese precedente e del 37,2% su anno, a fronte di attese erano per un rialzo dello 0,7% congiunturale e del 31,5% tendenziale. Escludendo i prezzi dell’energia l’aumento resta contenuto allo 0,4% congiunturale e al 14,6% tendenziale.

Gas vola, Russia nuovo stop a Nord Stream 1

Il gas naturale ha aggiornato il record in chiusura negli scambi ad Amsterdam a 244,5 al megawattora dopo un picco nei minuti finali a 262: le consegne di gas russo in Europa attraverso il gasdotto Nord Stream 1 saranno interrotte per tre giorni, dal 31 agosto al 2 settembre, per motivi di “manutenzione”, ha annunciato venerdì il gigante russo del gas Gazprom. “Occorre effettuare manutenzioni ogni 1.000 ore” di funzionamento, ha giustificato Gazprom in un comunicato stampa. Questa decisione rischia di riaccendere i timori di penuria in Europa, dove Mosca è accusata di ricatto energetico.

Anche Wall Street chiude in rosso

Wall Street chiude in rosso con Dow Jones a -0,86%, S&P 500 a -1,29% e Nasdaq a -2,01%, accusando così la prima settimana in calo dopo quattro rialzi di fila. A fare da supporto agli argomenti della Federal Reserve per ulteriori strette monetarie ci sono i dati del mercato del lavoro che continua a mostrarsi forte, come indicato dalle richieste dei sussidi di disoccupazione. Il numero dei lavoratori che per la prima volta hanno richiesto i sussidi di disoccupazione e’ diminuito di 2.000 unita’ a 250.000, con il dato della settimana precedente rivisto da 262.000 a 252.000, mentre le attese erano per un dato a 260.000. Quest’anno, le richieste sono scese ai minimi di oltre 50 anni, ovvero a 166.000, e hanno ricominciato a salire leggermente ad aprile. L’obiettivo dei rialzi dei tassi d’interesse e’ anche quello di raffreddare il mercato del lavoro, dato che ci sono quasi due posti di lavoro per ogni lavoratore disponibile. Rialzi che andranno avanti, anche se dovessero provocare altri rallentamenti sulle assunzioni. Segnali di recessione arrivano dal superindice sull’economia e dalla vendita di case esistenti, rispettivamente in calo da 5 e 6 mesi consecutivi.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Business

Next Article:

0 %