Cookingnews

Funghi champignon, cosa sono e come si utilizzano


Non sono tra i funghi più pregiati, ma sono molto diffusi nella nostra tradizione gastronomica. È normale che sia così. Sono infatti leggeri e perfetti per chi deve prestare attenzione alla linea, dal sapore delicato che piace davvero a tutti, estremamente semplici da preparare. Sono ideali anche sulla pizza o da consumare crudi nelle insalate. Andiamo insieme a scoprire allora tutto (ma proprio tutto) quello che c’è da sapere su questi funghi commestibili.

A cosa fanno bene i funghi champignon?

Rispetto ad altre tipologie di fungo, gli champignon non sono ricchi dal punto di vista nutrizionale anche se contengono buone dosi di vitamina D, di niacina, di zinco, potassio e fosforo. Fanno bene alla salute perché sono composti perlopiù di acqua e sono ricchi di fibre. Favoriscono il benessere dell’intestino quindi e consentono di ottenere in modo piuttosto veloce un eccellente senso di sazietà. Inoltre sono a basso (anzi bassissimo) contenuto di grassi e di calorie. Senza dimenticare che sono privi di colesterolo. Sono perfetti proprio per tutti questi motivi per chi vuole dimagrire con gusto e per chi desidera prestare attenzione alla linea.

funghi champignon

Claudia TotirGetty Images

Ci sono delle controindicazioni che è bene prendere in considerazione? Sì, come ogni altro fungo è possibile che siano presenti delle tossine. Potrebbero essere pericolose per l’uomo se ingerite in grandi quantità. Proprio per questo motivo vi consigliamo di consumare gli champignon in pasti non eccessivamente ravvicinati tra loro e sempre in quantità moderate. Particolare attenzione deve essere riposta agli champignon raccolti in natura. Quelli provenienti da coltivazioni sono infatti debitamente controllati e solitamente sono in possesso di una quantità di tossine minima.

Funghi champignon, alcune utili indicazioni

Avrete sicuramente sentito dire che è preferibile non lavare i funghi, indicazione questa che vale anche ovviamente per gli champignon. Perché non si devono lavare i funghi? I funghi sono come delle spugne, tendono quindi a riempirsi di acqua durante il lavaggio e di conseguenza è possibile che la loro consistenza risulti un po’ stopposa in fase di cottura. Vi consigliamo quindi di sciacquarli solo per qualche istante sotto l’acqua corrente fredda o, meglio ancora, di utilizzare un panno umido per eliminare l’eventuale sporcizia presente. Come lavare i funghi champignon tagliati? È facile trovare al supermercato i funghi champignon già tagliati. Non c’è in questo caso affatto bisogno di pulirli, sono infatti già pronti per l’uso.

Quando gli champignon sono da buttare? Ecco un’altra domanda molto diffusa a cui è fondamentale rispondere con chiarezza. Gli champignon devono essere bianchi, privi di macchie scure. Se sono presenti delle macchie, meglio gettarli. Significa infatti che stanno andando incontro a deperimento. Proprio per questo motivo vi consigliamo caldamente di acquistarli e consumarli il giorno stesso, al massimo il giorno successivo.

Infine, un’ultima ma importante indicazione. Sono molte le ricette con funghi champignon che possiamo portare in tavola, ma si tratta di funghi che possono essere consumati anche crudi, perfetti quindi anche per le insalate. In questo caso vi consigliamo di tagliarli a fettine molto sottili, così che risultino ancora più appetitosi. Che ingredienti aggiungere ad un’insalata di funghi champignon? Lattuga, pomodori e funghi, questa è senza dubbio una combinazione perfetta, ma potete optare anche per vedere crude a cubetti come ad esempio carote, sedano, cipolla, finocchi e cetrioli.

Funghi champignon, le ricette migliori

È vero, si tratta di funghi davvero molto piccoli. Acquistando gli champignon interi è però possibile riempirli senza alcuna difficoltà. Per preparare i funghi champignon ripieni non dovete infatti far altro che scavare il fungo utilizzando un piccolo coltello a punta molto sottile. Riempite poi il fungo con un pochino di pangrattato e parmigiano, aggiungendo poi un’acciuga oppure un trito di olive. Fate cuocere in forno per qualche minuto, in modo da ottenere una leggera gratinatura. Ecco pronto uno stuzzichino perfetto da servire come antipasto o al momento dell’aperitivo.

Assolutamente da provare anche la pasta con funghi champignon, semplice e veloce da preparare. Mettete gli champignon a riposare nel succo di limone. Nel frattempo in una padella cuocete per qualche istante cipolla, aglio e burro. Aggiungete poi un pochino di panna da cucina e gli champignon. Fate andare il tutto a fuoco lento per qualche minuto, salate, pepate e utilizzare il condimento per la pasta, meglio se le tagliatelle. È possibile preparare il risotto ai funghi con gli champignon? Certo che sì, il risotto ai funghi champignon ha un sapore delicato e neutro che viene esaltato dalla mantecatura con burro e parmigiano. Nulla vieta ovviamente di utilizzare un mix di funghi, non solo champignon, in modo da ottenere un sapore un po’ più intenso.

Infine i funghi champignon trifolati, cotti in padella con aglio, prezzemolo e olio. È un contorno semplice e veloce da preparare, perfetto per accompagnare la carne. Non solo, gli champignon trifolati possono essere utilizzati come ingrediente per le torte salate oppure per una deliziosa crespelle ai funghi.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cooking

Next Article:

0 %