Cookingnews

Frittelle di riso | Elle


Sono conosciute anche come le frittelle di San Giuseppe, tradizionalmente preparate il giorno della festa del papà. Stiamo parlando delle frittelle di riso dolci, da preparare quindi al posto delle zeppole. Le origini di questo dolce sfizioso devono essere ricercate in Toscana, anche se ancora oggi non è chiaro tra Firenze e Siena quale possa essere considerata la loro città natale. Si tratta di un dolce che viene preparato però anche in Emilia Romagna e che si è nel corso del tempo si diffuso un po’ in tutta Italia. Ma come si fanno le frittelle di San Giuseppe? Andiamo insieme a scoprire la ricetta delle frittelle di riso originale.

Gli ingredienti per le frittelle di riso toscane

Per la preparazione delle frittelle di riso toscane sono necessari i seguenti ingredienti:

  • ½ litro di latte
  • 150 gr di riso
  • 150 gr di farina
  • 100 gr di uvetta
  • 50 gr di zucchero semolato
  • 2 cucchiai di farina
  • 3 uova
  • Scorza di 1 o 2 limone e/o di arancia
  • 1 bicchierino di marsala
  • 1 cucchiaio di lievito
  • 1 bustina di vaniglina
  • Sale un pizzico
  • Olio di semi per friggere

    Gli stessi identici ingredienti sono utilizzati anche nella ricetta dell’Emilia Romagna. Spesso però nelle frittelle di riso romagnole non troviamo l’uvetta. È inoltre importante ricordare che quella che vi stiamo per descrivere è solo una delle possibili varianti della ricetta. Ogni famiglia segue infatti la propria ricetta della nonna per le frittelle di riso, ricetta che viene tramandata di generazione in generazione.


    La ricetta delle frittelle di riso toscane

    Ecco il procedimento da seguire per la loro preparazione. Fate cuocere il riso nel latte, con l’aggiunta di un pizzico di sale. Il composto deve poi essere lasciato a raffreddare completamente. Proprio per questo motivo la cosa migliore sarebbe prepararlo il giorno prima. Aggiungete poi al riso le uova, lo zucchero, la farina, l’uvetta che avrete ammollato per qualche minuto in acqua. Iniziate a mescolare il tutto con l’aiuto di un mestolo in legno. Aggiungete poi anche il lievito, la vaniglia, il marsala e la scorza dei limoni.

    Mettete l’olio di semi in una pentola dai bordi alti e portate l’olio ad alta temperatura. Friggete nell’olio delle palline di impasto, che potete realizzare con l’aiuto di un cucchiaio. A quanti gradi deve essere l’olio per friggere le frittelle? Vi consigliamo di munirvi di un termometro da cucina, così da monitorare la temperatura dell’olio in modo costante durante la cottura delle frittelle. L’olio di semi dovrebbe arrivare ad una temperatura infatti di 165-185°C, temperatura che deve essere mantenuta costante. Quando le frittelle risultano ben dorate, mettetele su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Prima di servirle, cospargete le frittelle con lo zucchero. Possono essere servite calde, ma sono gustose anche fredde.

    Le frittelle di riso salate

    In molte zone d’Italia si è soliti preparare anche delle deliziose frittelle di riso soffici salate. Qual è il riso adatto per le frittelle salate? In realtà non c’è un riso migliore degli altri. Quel che è certo è che si prestano ad essere preparate con il riso avanzato dal giorno precedente. Le frittelle di riso avanzato sono un ottimo finger food, perfette da servire al momento dell’aperitivo come spuntino sfizioso oppure da inserire in un antipasto.

    Prendete il riso avanzato e aggiungete erbe aromatiche e spezie in modo da regalargli un sapore intenso. Potete aggiungere erba cipollina, prezzemolo, salvia, rosmarino, peperoncino. Per un sapore più orientaleggiante potete aggiungere del curry, la paprika, lo zenzero, la salsa di soia. Insomma, non c’è davvero alcun limite al tipo di insaporitori che potete scegliere. Le frittelle di riso salate possono essere arricchite anche con del formaggio grattugiato oppure potete inserire un cubetto di formaggio all’interno della pallina che andrete a creare, così da ottenere un cuore filante. Oltre a questi ingredienti, è fondamentale aggiungere anche delle uova e mescolare in modo accurato così che il composto risulti ben amalgamato. Formate a questo punto delle palline e friggete in olio di semi bollente fino a quando non risultano dorate.


    Quante calorie ci sono in una frittella di riso?

    Difficile dire con precisione quante calorie siano presenti in una frittella di riso, molto dipende infatti dagli ingredienti inseriti nel composto e dall’olio utilizzato. Ovviamente però non ne possiamo parlare come di un piatto light. L’apporto calorico è necessariamente elevato dato che stiamo parlando di un prodotto fritto, così come elevata è la quantità di grassi presenti. Coloro che devono prestare attenzione alla linea possono preparare le frittelle di riso al forno, un piatto light da leccarsi i baffi.

    Le palline di impasto devono in questo caso essere adagiate su una teglia da forno e cosparse solo con un filo di olio extra vergine di oliva. È preferibile optare per una quantità di farina maggiore, in modo che l’impasto risulti più compatto. Il forno deve essere ben caldo, a 180-200°C, meglio se ventilato in modo da ottenere una doratura omogenea. Vi consigliamo di girare le frittelle dopo qualche minuto di cottura. Il sapore risulta ottimo anche con la cottura in forno, ma ovviamente risultano meno golose di quelle originali fritte in olio bollente.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cooking

Next Article:

0 %