Beautynews

Ecco come farsi un automassaggio drenante a casa


Ottenere tutto ciò che abbiamo sempre voluto: gambe leggere senza cellulite e ritenzione, un punto vita sgonfio e piatto, una pelle fresca, pura e luminosa, con il bonus di un sistema immunitario al top della forma. Il tutto praticando con costanza e attenzione un auto massaggio drenante a casa. Ebbene sì, questo massaggio ha dei super poteri in termini di benessere, bellezza e salute. Come dire, vale la pena imparare a farlo, per poi inserirlo nella propria body routine settimanale e non tornare più indietro. Abbiamo chiesto lumi all’esperta.

Massaggio linfodrenante: tutti i vantaggi

Ci spiega Antonella Primerano, terapista beauty e assistente del medico estetico Riccardo Midolo presso studio LabQuarantadue Milano: “il massaggio linfodrenante ha la funzione di sollecitare e sostenere il drenaggio naturale della linfa, ossia di quel liquido che fluisce nel sistema dei vasi linfatici e racchiude proteine, lipidi e varie sostanze di scarto. In questo modo, il linfodrenaggio consente l’espulsione del carico di tossine dall’organismo, in un vero e proprio repulisti completo. Effettuato a cadenza settimanale o bisettimanale, questo trattamento permette di rafforzare il sistema immunitario, ridurre gli inestetismi di gonfiore, cellulite e ritenzione idrica, regalando anche una pelle fresca e vitale”.

gambe leggere e addome leggeri, liberi da tossine, ritenzione idrica e gonfiori

Photo by Shifaaz shamoon on Unsplash

Automassaggio linfodrenante: come farlo a casa

Orologio alla mano, calcolate almeno 15 minuti per questo trattamento fai da te. Se state già borbottando “che noia”, fidatevi di noi e siate costanti per almeno un mese: noterete i primi risultati e basteranno a convincervi. Spiega l’esperta di LabQuarantadue: “mettetevi davanti allo specchio e premete con le dita appena sotto le clavicole per avviare il drenaggio. Poi premete sotto ciascuna ascella per tre volte, procedendo con un movimento che va sempre dal basso verso l’alto. A questo punto con leggerissimi sfioramenti, procedete con il massaggio sulle braccia, salendo dal gomito alla spalla e ripetendo dall’altro lato. Si passa poi alla zona addominale. Con i palmi delle mani aperti premete verso il basso sull’area tra le ossa dei fianchi. Con entrambe le mani, effettuate dei movimenti circolari attorno all’ombelico per 5 volte, poi procedete con piccoli pizzicotti sulla pancia. Fatelo per un minuto, o fino a quando la pelle non assume un colorito rosa vivo. Lato gambe, per drenare gli arti inferiori si inizia dall’inguine, dove sono situati i nodi inguinali. Premete tre volte. Quindi, con la mano a pugno, procedete dal ginocchio verso l’alto per 8 volte. Al termine dell’automassaggio si consiglia di ottimizzare i benefici del drenaggio con pompaggi delicati che potrete fare massaggiando su ciascuna area una spazzola con setole morbide, per un dry brushing che – mi raccomando – dovrà seguire il percorso dal basso verso l’alto. Abbinate il tutto a bendaggi drenanti e/o a bagni tiepidi con aggiunta di sali marini e oli essenziali di cipresso e limone. Otterrete uno stato di benessere e leggerezza impagabile”.

3 prodotti drenanti da usare a casa

Olio Essenziale di Cipresso Biologico

Puressentiel
puressentiel

11,50 €

Drenante Forte con Linfa di Betulla Bio

Mar Morto Sali Integrali da bagno detossinanti e tonificanti

Bottega Verde
bottegaverde

9,49 €



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Beauty

Next Article:

0 %