Fashionnews

E adesso che fine faranno i vestiti della regina Elisabetta


Mentre casa Windsor metabolizza il lutto, cittadini del Regno Unito e fan della royal family continuano a onorare la memoria di Her Majesty the Queen. Foto del passato e di quello più recente, tributi da parte della stampa, omaggi floreali disposti con cura davanti i cancelli di Buckingham Palace, lettere e messaggi di condoglianze a palazzo. Eppure, mentre il mondo – o meglio, la monarchia – va avanti con un nuovo re, il ricordo di Elisabetta II resta più vivido e forte che mai, calato a perfezione nei suoi completi arcobaleno, sempre impeccabilmente abbinati a un cappello o a un fascinator. Che the Queen sia stata un’icona di stile (del suo e del nostro tempo), non c’è ombra di dubbio. Ma, proprio a tal proposito, c’è un quesito che forse ha sfiorato tutte: che fine faranno i vestiti della Regina Elisabetta?

Non parliamo dei vestiti che i royal watchers ricorderanno d’aver adorato dal vivo o in mondovisione, of course. Un po’ come il revenge dress di Lady Diana, con il suo spacco killer da far impallidire persino le dichiarazioni di Carlo sul (suo) tradimento, così gli strascichi e le sontuose mantelle di Her Majesty the Queen: i vestiti più famosi della Regina Elisabetta resteranno negli archivi della casa reale, perché predisposti per mostre ed esposizioni a tema. Due tra questi (perché non è detto che siano gli unici) sono ovviamente l’abito della sua incoronazione e il vestito da sposa, già oggetto di mostra in passato. E i vestiti del suo guardaroba quotidiano?

vestito da sposa regina elisabetta

Londra, 21 luglio 2016. Il vestito da sposa della Regina in mostra a Buckingham Palace.

Dan KitwoodGetty Images

C’era un po’ di tutto davvero, nel guardaroba della Regina Elisabetta. Dagli abiti per le uscite istituzionali, sempre con la sua borsetta Launer a braccio (pronta per lanciare messaggi criptati al suo entourage), ai completi comodi per stare “in casa” (se si può definir casa un castello come quello di Balmoral o un palazzo come Buckingham Palace). E poi ovviamente c’erano le sue tenute da caccia, come l’iconica giacca Barbour che ha avuto e continua ad avere un ruolo centrale nella royal family. Per non parlare poi dei foulard che fu solita annodare con cura sotto il mento, per proteggersi dal vento.

vestiti regina elisabetta

Windsor, 13 maggio 2022. La Regina indossa uno dei suoi foulard al Royal Windsor Horse Show.

Max Mumby/IndigoGetty Images

Insomma, che fine faranno i vestiti della Regina Elisabetta ancora non si sa. Tuttavia, secondo Brain Hoey, autore del libro Not in Front of the Corgis, Her Majesty the Queen era solita regalare quelli che non indossava più alle sue vestiariste (sì, certo, una regina non si veste mica da sola). A loro poi la decisione su cosa farne: tenerli per sé e non indossarli, tenerli per sé e sfoggiarli, oppure venderli (senza poter assolutamente rivelare a chi fossero appartenuti). Qui, ovviamente, il protocollo ci metteva il suo: tutte le etichette venivano tagliate per lasciar sfumare qualsiasi traccia di Buckingham Palace.

vestiti regina elisabetta

Windsor, 13 giugno 2021. La Regina accoglie la First Lady USA Jill Biden indossando uno dei suoi completi rosa.

Pool/Max MumbyGetty Images

Un’ultima osservazione va fatta. Non sappiamo se la Regina ha lasciato un testamento a tal proposito. In passato, senza conoscere ancora il triste destino a cui poi sarebbe andata incontro, fu Lady Diana a lasciarne uno, specificando – come riporta instyle.com – che tutti i suoi gioielli sarebbero un giorno appartenuti alle mogli dei suoi due figli, Harry e William, perché potessero indossarli. Certo, un gioiello è immortale. Ma i vestiti della Regina… Sono pur sempre i vestiti della Regina.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Fashion

Next Article:

0 %