Cookingnews

Cumino, come utilizzarlo: ricette deliziose da replicare


Molto diffuso nella cucina di India, Cina, Africa e Messico, il cumino sia in polvere che in semi è una spezia perfetta per esaltare il sapore della carne, dei formaggi e anche delle verdure, così come per insaporire il pane e le focacce. Andiamo insieme a scoprire tutto quello che c’è da sapere sul cumino.

Qual è il sapore del cumino?

Il sapore del cumino è molto dolce, simile al sapore dei semi di finocchio. Inoltre si tratta di una spezia dal profumo davvero intenso. Proprio per questo motivo è importante non eccedere con la quantità. Il rischio infatti è che questa spezia possa andare a coprire il sapore degli altri ingredienti scelti anziché esaltarli. I piatti inoltre potrebbero risultare troppo amari, così come troppo piccanti. Chi ha paura di sbagliare, può scegliere di utilizzare il cumino in polvere. È infatti molto più semplice da dosare rispetto ai semi di cumino. Solitamente è sufficiente aggiungere appena mezzo cucchiaino di polvere per ottenere l’effetto desiderato.

Il sapore del cumino è perfetto per cucinare piatti indiani, in africani, orientali in genere. Nulla vieta però di aggiungere questa spezia anche a ricette italiane. Il modo migliore per utilizzare il cumino in cucina, sia nelle ricette orientali che in quelle occidentali, è di tostare questa spezia in una padella antiaderente per qualche istante. I semi o la polvere di cumino devono scaldarsi leggermente, senza ovviamente bruciare. Proprio per questo motivo è bene mescolare continuamente con un mestolo di legno.

cumino

Photo by Andy Holmes on Unsplash

Come utilizzare i semi di cumino

Una volta tostati, i semi di cumino possono essere utilizzati per aromatizzare molti prodotti da forno. Sono perfetti per la preparazione del pane, ma anche per i grissini e per le focacce. I semi di cumino possono essere aggiunti anche alle creme per bruschette e crostini. Sono perfetti in modo particolare per le creme al formaggio. Dopo aver spalmato la crema al formaggio e cumino su un crostino, aggiungete anche una fetta di prosciutto crudo oppure di speck per ottenere un antipasto ancora più sfizioso. I semi di cumino possono essere aggiunti anche alle salse a base di formaggio per condire la pasta oppure alla crema pasticcera.

Come utilizzare la polvere di cumino

La polvere di cumino può essere aggiunta a zuppe e minestre. Anche nelle vellutate di verdure il cumino è una scelta interessante, così come nel ragù o nella salsa al pomodoro. Con la polvere di cumino è possibile aromatizzare il burro, da utilizzare poi per condire pasta e riso. Aromatizzarlo è davvero semplice. Non dovete far altro che aggiungere infatti un cucchiaio di cumino al burro ammorbidito a temperatura, mescolare bene, creare un panetto con questo composto e metterlo in frigorifero a rassodare debitamente avvolto nella carta forno. La polvere di cumino può essere poi aggiunta alle tisane e agli infusi, per ottenere una bevanda calda speziata dal sapore davvero molto particolare.

Le migliori ricette con il cumino

La polvere di cumino è fondamentale per la preparazione del guacamole, una salsa messicana che affonda le sue radici lontano nel tempo e che può essere servita al momento dell’aperitivo oppure dell’antipasto. Per la preparazione del guacamole avrete bisogno di:

  • Avocado
  • Succo di lime
  • Pomodoro ramato
  • Peperoncino verde
  • Sale
  • Pepe
  • Scalogno
  • Cumino

    Dopo aver tagliato l’avocado a metà e aver eliminato il nocciolo, estraete tutta la polpa. Tagliate la polpa a pezzetti e mettetela in una ciotola ad aromatizzare insieme al succo di lime. Utilizzando una forchetta lavorate l’avocado sino ad ottenere una vera e propria purea. Regolate di sale e pepe. Tritate poi lo scalogno molto sottile e tagliate i pomodori a dadini. Pulite il peperoncino, eliminate sia i semi che le estremità e tagliatelo a pezzi di piccole dimensioni. Unite insieme tutti gli ingredienti e aggiungete anche un cucchiaino di cumino. Ecco, il guacamole è pronto per essere gustato.

    Anche garam masala prevede l’utilizzo del cumino, una miscela di spezie molto utilizzata nella cucina indiana. Potete preparare questa miscela di spezie anche a casa, utilizzando cumino, semi di coriandolo, semi di fieno greco, pepe nero, frutti di cardamomo verdi, chiodi di garofano, cannella in polvere, aglio in polvere, curcuma. Tutte queste spezie devono essere tostate in padella per qualche minuto e poi passate al mixer. Il garam masala è pronto, perfetto per insaporire la carne.

    In Cina il cumino viene utilizzato per insaporire molte carni, tra cui la carne di agnello che risulta in questo modo piccante e gustosa. Questa ricetta prevede anche l’utilizzo di funghi, peperoncino, salsa di soia, semi di sesamo, pepe, scalogno, coriandolo, un piatto insomma davvero ricco in cui scendono in gioco molte spezie e insaporitori.

    cumino

    Photo by Nikoli Afina on Unsplash

    Il cumino nero

    Esiste anche il cumino nero, che ha un sapore molto diverso rispetto al cumino di cui abbiamo appena parlato. Il suo sapore è infatti molto simile a quello della cipolla. Nonostante il sapore sia diverso, l’utilizzo in cucina è simile. Anche in questo caso è infatti possibile utilizzare i semi oppure l’olio di cumino nero per aromatizzare il pane e altri prodotti da forno, salse e condimenti, formaggi spalmabili, zuppe e minestre.

    Le proprietà del cumino

    La spezia che è possibile ottenere dai semi della pianta di cumino permette di regalare ai piatti che portiamo in tavola ogni giorno un sapore intenso, esaltando così al meglio tutti gli ingredienti. Non solo, sono molti anche i benefici del cumino per il nostro organismo. È prima di tutto importante ricordare che il cumino ha importanti proprietà digestive. Si tratta della scelta ideale per chi soffre di problemi di digestione quindi, di gonfiore addominale, di pesantezza e anche per contrastare la stitichezza. Il cumino consente poi di regolarizzare la glicemia e i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. Ha un importante potere antiossidante. Il consumo di cumino consente quindi di mantenere il proprio organismo giovane a lungo, scongiurando il rischio di incorrere in molte patologie e favorendo un corretto funzionamento di ogni organo.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cooking

Next Article:

0 %