Cookingnews

Crostata di frutta con averrhoa carambola


La frutta si presta a essere gustata in molti modi, fresca o in macedonia, sotto forma di frullato, per preparazioni di pasticceria di altissimo livello. Ricordiamo ad esempio la crostata di frutta, la pizza alla frutta, la crostatina alla frutta, senza dimenticare che la frutta è utile anche per arricchire i piatti salati. La frutta e la verdura di stagione, dobbiamo ammetterlo, sono la scelta migliore per queste preparazioni, ma nulla vieta di utilizzare la frutta esotica come ad esempio la carambola, meglio nota come il frutto a forma di stella.

Che frutto è la carambola?

Si tratta del frutto della pianta Averrhoa carambola. Dove cresce la carambola? La pianta è originaria di India, Sri Lanka e alcune isole dell’Indonesia. In realtà questo albero è diffuso anche in altre zone del mondo, come il Brasile ad esempio e un po’ tutto il sud est asiatico. Non solo, oggi questo frutto esotico è molto diffuso anche in Sicilia, dato che il clima della nostra bellissima isola è perfetto per la sua corretta crescita. Si caratterizza per essere in possesso di una forma ovale con cinque sporgenze longitudinali.

Le fette sembrano proprio delle stelle, da qui prende quindi il suo nome. Ed è proprio per questa sua forma così bella e accattivante che spesso la carambola viene utilizzata solo come guarnizione. Niente di più sbagliato ovviamente, un frutto infatti che ha un sapore incredibile e che inoltre comporta molti benefici per l’organismo. Il colore è verde, ma può andare dal verde chiaro al giallo. La polpa è molto succosa e profumata e il gusto della carambola è dolce ma aspro, un po’ come gli agrumi.

che frutto è la carambola

Thu Thai Thanh / EyeEmGetty Images

Carambola, un frutto che fa davvero molto bene

Tutta la frutta è ricca di sostanze nutritive che fanno davvero molto bene al nostro organismo. La frutta esotica non fa eccezione. Nemmeno la carambola fa eccezione ovviamente. È ricca di vitamina C e di vitamina A, ideale quindi per rafforzare il nostro sistema immunitario e far sì che l’organismo possa vivere giovane e in salute a lungo nel tempo. Non solo, sono vitamine queste utili anche per la bellezza di pelle, capelli e unghie. Contiene poi molte sostanze antiossidanti, che consentono di mantenere l’organismo giovane, di contrastare i radicali liberi e lo stress ossidativo. Ha anche un’importante azione antibatterica.

E il bello è che questo frutto esotico ha un basso apporto calorico e anche gli zuccheri sono davvero pochi, senza dimenticare che stimola il senso di sazietà e riduce l’assorbimento del colesterolo. Insomma, si tratta di un frutto adatto anche per le persone che sono a dieta e che devono prestare attenzione alla linea. A causa però della presenza di acido ossalico e caramboxina, questo frutto non è adatto per coloro che soffrono di insufficienza renale o incorrono spesso in calcoli ai reni. È la sola ed unica controindicazione che dobbiamo prendere in considerazione.

Carambola, dove si compra

Fino a qualche anno fa era piuttosto difficile riuscire ad acquistare dell’ottima frutta esotica per la propria alimentazione. Oggi per fortuna non è più così. I nostri supermercati sono diventati infatti sempre più forniti e la carambola è quindi piuttosto semplice da scovare in commercio. Doveroso poi ricordare che sono oggi come oggi disponibili anche molti negozi specializzati proprio in frutta esotica. Non solo, nel corso degli anni sono nate delle coltivazioni anche in Sicilia è quindi non è impossibile, seppur difficile, riuscire a trovare anche frutta di produzione nostrana. E il prezzo della carambola? Non è affatto elevato, un prezzo molto simile ad avocado, mango e altra frutta esotica.

carambola, dove si compra

Photo by Cathy ScolaGetty Images

Carambola, come si mangia

Come si mangia il frutto a forma di stella? Può essere mangiato così com’è al naturale, compresa la buccia. Può essere aggiunto alle macedonie, per dare un tocco esotico in più. Non solo, la carambola si presta alla realizzazione di insalate esotiche ricche sia di verdure che di frutta. La carambola è un ingrediente eccellente per la preparazione di cocktail alla frutta, sia alcolici che analcolici, e di frullati.

La carambola è buona anche cotta e si abbina senza alcuna difficoltà sia alla carne che al pesce. Potete grigliare la carambola o cuocerla al barbecue, saltarla in padella insieme alla carne di pollo oppure di maiale. È buonissima anche insieme ai gamberi. In India la carambola viene aggiunta ad una zuppa con pomodori e legumi, arricchendo poi il tutto con qualche deliziosa spezia. Anche questa è senza dubbio una ricetta da provare. Impossibile poi non ricordare tutte le preparazioni di pasticceria in cui la carambola può diventare la protagonista. Crostate e crostatine, certo, ma anche la cheesecake. Tra le altre preparazioni, la confettura di carambola a cui è anche possibile aggiungere un pochino di cannella. Nulla vieta di aggiungere anche altra frutta, come ad esempio le fragole oppure il kiwi per ottenere un sapore complesso e sofisticato.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cooking

Next Article:

0 %