Cookingnews

Cosa sono gli snack proteici e quando consumarli


Sono perfetti per chi fa sport e per chi ha bisogno di una carica in più durante il corso di una lunga (lunghissima) giornata di lavoro o studio. Sì, stiamo parlando proprio di loro, gli snack proteici: saziano a lungo, sani e super energizzanti. Oggi ne possiamo trovare in commercio di tutti i tipi ed è quindi molto facile perdersi tra le diciture poco decifrabili delle liste ingredienti. Quali scegliere quindi? Quante proteine e quanti zuccheri dovrebbero contenere le barrette? Vi spieghiamo passo passo tutto quello che c’è da sapere per scegliere degli snack proteici sani e gustosissimi che vi aiuteranno ad arrivare al pasto successivo soddisfatti e in piena forma.

Questi spuntini non sono sostituti dei pasti, sono infatti degli alimenti che aumentano la nostra riserva di proteine e allo stesso tempo rappresentano un’ottima pausa dolce da concederci tra i pasti principali o dopo un faticoso allenamento. Uno degli ingredienti che di solito non manca mai in questi snack è proprio il cioccolato, perfetto se accompagnato con cereali e frutta secca a scelta. Gusto è benessere? Per noi è un sì.

A cosa servono gli snack proteici?

Una merenda proteica è la nostra alleata numero uno per il benessere del corpo: chi decide di prestare un po’ più attenzione alla propria alimentazione saprà già quanto siano importanti gli spuntini tra un pasto e l’altro, ma esattamente a cosa servono questi snack? Servono innanzitutto a fare il pieno d’energia, specialmente se siamo degli sportivi o ci alleniamo con costanza. Le proteine infatti sono essenziali per darci forza e aumentare nel tempo la massa muscolare.

Le principali proprietà degli snack proteici sono:

  • Aumentare la massa muscolare
  • Aumentare la riserva di proteine (e la sua distribuzione nell’arco della giornata)
  • Prolungare il senso di sazietà
  • Stimolare i processi anabolici
  • Favorire il ripristino delle scorte di energia
    snack proteico

    Quando mangiare gli snack proteici?

    Gli snack proteici vanno consumati lontani dai pasti e, per aiutarci a non perdere massa muscolare, sono ottimi soprattutto dopo l’allenamento. La nostra riserva di proteine sarà così sempre a un livello ottimale e non rischieremo di andare in deficit calorico (che spoiler: ci rende solo più affaticati e stanchi a fine giornata).

    Insomma, gli spuntini proteici sono comodi da portare in giro e ci salvano la merenda pomeridiana da spuntini poco salutari. Utili anche per chi sta studiando e ha bisogno di qualcosa di veloce e facile da consumare fuori casa. Questi spuntini proteici però, quante volte a settimana vanno consumati? Se parliamo di integratori proteici, così come di barrette preconfezionate, una o due volte a settimana saranno più che sufficienti. Queste potranno essere alternate con frutta secca, frutta fresca o yogurt.

    Quali snack proteici scegliere?

    Il premio come miglior snack proteico lo vince a mani basse la frutta secca. Questo spuntino è ricco di nutrienti (proteine, vitamine e sali minerali) e ha tantissimi benefici sia per il corpo che per il funzionamento del sistema nervoso. La frutta secca poi comprende tantissimi alimenti: anacardi, arachidi, castagne, nocciole, pistacchi, mandorle e tanti ancora. C’è proprio l’imbarazzo della scelta per fare il pieno di gusto (e proteine) senza annoiarsi mai. Non serve consumarne grandi quantità, una manciata di frutta secca e un frutto ci daranno energia e nutrienti naturali.

    Un’alternativa alla frutta secca in pezzi sono le barrette di frutta secca che si trovano già in commercio, ma che si possono anche preparare velocemente in casa. In abbinamento stanno benissimo i cereali, il miele, il cocco, il cioccolato. Le barrette sono delle valide alleate del benessere se inserite all’interno di una dieta sana ed equilibrata. Se decidete di comprare le vostre barrette proteiche fate attenzione alla lista degli ingredienti riportata nella confezione: una buona percentuale di proteine si aggira intorno al 35%. Se la percentuale di proteine è inferiore, vuol dire che le nostre barrette avranno più zuccheri, dolcificanti e carboidrati. Senza glutine, senza lattosio, soia, avena, frutta secca e altro ancora. La scelta è ampissima, ma è bene ricordare che: ok guardare l’apporto calorico del nostro snack, ma ancor meglio guardare quanti nutrimenti ottimi per il corpo stiamo andando a immagazzinare.

    snack

    Idee per snack proteici vegan friendly

    Energetiche e sane, soprattutto per chi pratica sport, queste energy balls fatte con proteine vegane sono facilissime da preparare e vi salveranno la prossima merenda post palestra. Per preparare questo spuntino proteico ci servirà solo una ciotola in cui mettere, una banana tagliata a pezzetti, burro di arachidi (o in alternativa qualche dattero), frutta secca a piacere e cioccolato fondente. Mescoliamo tutto, facciamo delle palline con le mani e le tuffiamo successivamente nel cocco grattugiato. Lasciamo le nostre palline proteiche in frigo qualche ora e voilà, pronte per il prossimo spuntino.

    I migliori snack proteici da comprare su Amazon

    Barretta proteica

    Snack proteico

    Muv Food for Action
    amazon.it

    14,29 €

    Barretta proteica gusto brownie. Confezione da 12 pezzi.

    Legumi disidratati

    Mix di legumi tostati e salati

    KoRo
    amazon.it

    18,10 €

    Snack vegetale proteico con fagioli di soia, edamame e piselli.

    Snack biologico

    Snack Proteico Biologico

    SANOESAZIO
    amazon.it

    15,99 €

    Snack al gusto Mediterraneo con moringa naturale, senza conservanti, biologico e prodotto in Italia.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cooking

Next Article:

0 %