Businessnews

Cosa fa Certares, il fondo americano nella cordata per rilevare Ita Airways


Arrivano novità importanti sulla vendita di Ita Airways, la compagnia aerea nata dalle ceneri di Alitalia. Il Mef, che sta gestendo il processo di ricerca di un nuovo proprietario per Ita, attraverso una nota diffusa mercoledì ha annunciato che avvierà colloqui esclusivi con il gruppo di investitori formato dal fondo americano Certares, Air France-KLM e Delta Airlines. La cordata è stata selezionata a discapito di quella che comprendeva MSC e Deutsche Lufthansa AG.

I due gruppi d’offerta hanno trascorso mesi a contendersi la posizione nella gara per la compagnia aerea. “Dopo colloqui esclusivi, un accordo vincolante sarà firmato solo se il risultato sarà pienamente soddisfacente per l’azionista pubblico”, ha dichiarato il Ministero in un comunicato.

Sebbene la scelta porti Air France-Delta-Certares più vicine all’acquisizione di ITA, rimangono alcuni ostacoli fondamentali, tra cui le elezioni nazionali che si terranno in Italia tra meno di un mese. Un nuovo governo potrebbe anche rivedere la decisione di procedere o addirittura bloccare del tutto la privatizzazione del vettore.

I termini dell’offerta

Come riportato da Reuters, l’offerta, i cui dettagli non sono stati resi pubblici, lascerebbe al Tesoro una partecipazione di “almeno” il 40% in ITA e il diritto di nominare il presidente della società e di esercitare un veto su alcune “scelte strategiche”.

Questo tipo di offerta, che garantirebbe allo Stato una parte di controllo ancora rilevante su Ita Airways, ha infatti convinto di più rispetto a quella presentata dal gruppo navale MSC e dalla tedesca Lufthansa. “A quanto pare, è stata scelta una strada che prevede una maggiore influenza dello Stato e non una completa privatizzazione di ITA”, ha dichiarato Lufthansa attraverso un comunicato dopo l’annuncio del Mef.

Di cosa si occupa Certares

Fondata nel 2012 da Michael Gregory O’Hara, Certares riunisce un team di esperti professionisti del private equity e delle operazioni con esperienza negli investimenti, nelle transazioni e nella gestione. Con 10,2 miliardi di dollari di asset under management, compresi i coinvestimenti (dati Certares.com), le attività di investimento si concentrano su viaggi e turismo, hospitality, servizi alle imprese e ai consumatori.

Michael Gregory (Greg) O’Hara è il fondatore e amministratore delegato senior della società. Prima di fondare Certares, è stato cio dello Special Investments Group di JPMorgan Chase e  amministratore delegato di One Equity Partners, il ramo di private equity di JPMorgan. Inoltre O’Hara è presidente di American Express Global Business Travel e di Hertz Global Holdings. Fa parte inoltre dei consigli di amministrazione di Singer Vehicle Design, TripAdvisor, World Travel & Tourism Council.

Attualmente Certares conta tre sedi: la principale a Madison Ave, a New York, una in Lussemburgo e una in via dei Bossi, a Milano.

Gli investimenti di Certares in Europa

La maggior parte delle attività in cui Certares ha investito sono situate negli Stati Uniti, ma il fondo ha iniziato a guardare anche in Europa. È specialmente in Francia che il fondo di O’Hara ha iniziato la sua espansione: nel 2018, ha acquisito Marietton Development, agenzia di viaggi e tour operator francese. Nel portafoglio del fondo c’è anche Voyages du Monde, una delle più importanti società per i viaggi d’avventura, forniti ai clienti attraverso diversi marchi, tra cui Voyageurs du Monde, Comptoir des Voyages, Terres d’Aventure e Allibert Trekking.

Tra le realtà nel bouquet di Certares impegnate nel settore di Ita Airways, c’è Avia Solutions Group, fornitore a livello mondiale di servizi per l’aviazione. Con sede centrale a Cipro e quella esecutiva a Vilnius, in Lituania, Avia conta oltre 7.000 dipendenti e circa 100 uffici in tutto il mondo.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Business

Next Article:

0 %