Cookingnews

Cetriolo, benefici del migliore ortaggio estivo


Che bella la pianta del cetriolo, una pianta rampicante a foglie larghe che durante il periodo estivo si riempie di frutti davvero meravigliosi. Il cetriolo è simbolo di freschezza, l’ortaggio estivo con il più alto contenuto di acqua. Proprio per questo motivo il più dissetante. Inoltre contiene principi attivi che sono davvero benefici per il nostro organismo, un vero e proprio toccasana che merita di essere portato in tavola ogni giorno.

Cetriolo, le proprietà dissetanti

Il cetriolo è per il 95% costituito da acqua. Proprio per questo motivo si tratta di un ortaggio che merita di arrivare sulle nostre tavole durante il periodo estivo, davvero molto dissetante e rinfrescante.

Quali sono i benefici del cetriolo? L’acqua presente nel cetriolo non solo rinfresca, ma permette anche di contrastare la ritenzione idrica e il senso di gonfiore. Ha inoltre un importante effetto disintossicante. Ci consente cioè di eliminare le tossine in eccesso presenti nel nostro organismo in modo semplice ed efficace. Proprio perché il contenuto di acqua è così elevato, si tratta di un ortaggio a basso contenuto calorico. In 100 grammi di cetriolo sono infatti presenti appena 12 Kcal, proprio quello che ci vuole per coloro che vogliono in estate mangiare in modo leggero e per chi vuole (e deve) prestare attenzione alla linea.

Le proprietà del cetriolo, i sali minerali

Il cetriolo è ricco di sali minerali essenziali per il corretto funzionamento del nostro organismo. È quindi da considerarsi come un integratore naturale a tutti gli effetti, che permette di reintegrare i sali che perdiamo durante il periodo estivo a causa della sudorazione intensa a cui siamo sottoposti nelle giornate in assoluto più calde. Tra i sali minerali presenti in dosi maggiori nel cetriolo, dobbiamo senza dubbio ricordare il potassio e il fosforo. Entrambi sono di fondamentale importanza per la salute del nostro organismo in estate, un alimento anti afa eccellente.

cetriolo

Winslow ProductionsGetty Images

Il potassio è un sale minerale utile al nostro organismo durante il periodo estivo in quanto consente di scongiurare l’insorgere dei crampi e il senso di stanchezza e spossatezza che durante le giornate più calde dell’anno può prendere il sopravvento. Il fosforo è invece fondamentale per il benessere delle cellule e permette di favorire il processo di rigenerazione cellulare, utile in estate quando la pelle è sottoposta per molte ore al giorno al sole che può danneggiarla in modo intenso.

Le proprietà del cetriolo, le vitamine

Non solo sali minerali, il cetriolo è ricco di anche di vitamine e proprio per questo motivo adatto per l’alimentazione estiva. La vitamina C presente nel cetriolo consente di rendere il sistema immunitario più forte. È quindi possibile scongiurare ogni malanno di stagione. Siamo soliti pensare che i malanni siano tipici soprattutto del periodo invernale, ma non è affatto così che stanno le cose. Sono molti i virus e i batteri che possono anche in piena estate attaccare il nostro organismo, senza dimenticare tutti quei malanni causati dai cambiamenti repentini di temperatura a cui siamo spesso sottoposti.

Il bello è che la vitamina C presente nei cetrioli è del tutto assorbita dal nostro organismo. Si tratta infatti di un ortaggio che consumiamo crudo. La vitamina C teme davvero molto il calore. Teme quindi anche tutti i metodi di cottura, metodi che possono portare ad un deterioramento della vitamina. Consumando questo ortaggio crudo, ecco che possiamo assimilare invece tutta la vitamina C in esso presente. Ricordiamo poi anche la presenza di una buona dose di vitamina K, con azione antiemorragica e antinfiammatoria.

A cosa fa male il cetriolo?

I benefici del cetriolo sono indubbi, ma ci sono anche un paio di controindicazioni che è bene prendere in considerazione. Prima di tutto si tratta di un ortaggio che non tutti riescono a digerire bene. Inoltre è un ortaggio che dovrebbe essere consumato in quantità ridotte da coloro che soffrono di colon irritabile. Infine è doveroso ricordare che esiste, anche se piuttosto rara, l’allergia al cetriolo. In questo caso è ovviamente necessario evitare del tutto il suo consumo.

cetriolo

Simple Reflection / EyeEmGetty Images

Come si mangia il cetriolo, con la buccia o senza?

Il cetriolo, sia nella sua versione classica che il cetriolo tondo, può essere consumato anche con la buccia. Anzi, è consigliabile consumarlo proprio con la buccia dato che qui si concentra buona parte delle sostanze nutritive più importanti. Ovviamente è di fondamentale importanza lavare in modo accurato l’ortaggio. Sarebbe bene inoltre scegliere solo cetrioli che derivano da agricoltura biologica. Si ha in questo modo la certezza che non sono state utilizzate sostanze chimiche durante la coltivazione, sostanze che potrebbero, anche se in piccole tracce, restare ancorate alla buccia e assimilate quindi dal nostro organismo durante il consumo.

Le migliori ricette con il cetriolo

Le ricette con il cetriolo che permettono di ottenere i maggiori benefici sono proprio quelle che prevedono quindi il suo utilizzo a crudo. È possibile tagliarlo a fettine molto sottili e mangiarlo in insalata, insieme ad altri ortaggi di stagione, oppure aggiungerlo a panini, toast e sandwich. È possibile creare poi con il cetriolo delle salse di accompagnamento ricche di freschezza, senza dimenticare che le fette di cetriolo nell’acqua consentono di renderla più fresca, dissetante, ricca di vitamine e sali minerali.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cooking

Next Article:

0 %