Designnews

Ceruleo: arredamento e abbinamenti | Elle Decor


blu ceruleo

Maria Teresa Tovar RomeroGetty Images

Pantone nel 1999 lo ha definito il colore del millennio e del futuro, gli impressionisti lo utilizzavano per rendere più luminose le proprie opere e oggi viene spesso utilizzato per indicare il colore degli occhi tra l’azzurro e il verde. Stiamo parlando del ceruleo, una sfumatura cangiante e iridescente di blu con una nota di verde al suo interno.

La particolarità del ceruleo sta proprio nelle sue sfumature cangianti, che lo rendono sempre diverso in base alla luce che lo colpisce, per questo si abbina molto bene alle pareti ed è ideale per far risaltare alcuni elementi in particolare.

Vediamo che colore è, a cosa si abbina e come utilizzarlo in casa, nell’arredamento e sulle pareti.

Qual è il colore ceruleo?

Il ceruleo è una tonalità di blu che vira verso l’azzurro e ha al suo interno del verde. Il termine viene utilizzato per la prima volta alla fine del 1500 e deriva dal latino caeruleus, ovvero blu scuro, blu-verde, termine che deriva da caelum, ovvero cielo.

Pantone lo riconosce con nome Cerulean e con il codice 15-4020 TPX.

Significato del ceruleo

Come le altre tonalità di blu, anche questa è una sfumatura fredda, utilizzata per creare un’atmosfera rilassante e distesa e allontanare lo stress e la frenesia della vita quotidiana.

Questa sfumatura di blu è particolarmente utilizzata in cromoterapia ed è associata al cielo, alla libertà e alla leggerezza. È un colore vivace e luminoso che mette in evidenza la personalità di chi lo indossa o lo utilizza in casa.

Gli abbinamenti dell’azzurro ceruleo

Il suo essere cangiante rende il ceruleo un colore ideale da abbinare a qualsiasi altra tonalità, anche le più particolari e accese.

Per un effetto tono su tono questo colore si abbina bene al blu e alle sue sfumature, al viola e ai verdi scuri come il petrolio e l’ottanio, mentre per renderlo il protagonista assoluto si può abbinare con il bianco e con i colori neutri come il crema, il sabbia, il grigio chiaro e il tortora.

Può essere abbinato anche a colori scuri come il nero e il grigio, il bordeaux e i toni scuri del viola, ai toni del marrone e a quelli del legno, e sta bene anche in abbinamento ai colori metallici come l’oro, l’argento e il bronzo.

Per esaltare le sue particolarità il ceruleo può essere accostato anche a colori accesi e a contrasto come l’arancione, il rosso e il giallo, oppure per rendere più luminoso l’ambiente ai toni pastello, al rosa, al verde e a tutte le tonalità chiare.

Arredare con le tonalità cerulee

Oltre a essere un colore rilassante, quindi ideale per la zona notte e particolarmente indicato per una parete colorata, il ceruleo grazie alla sua luminosità ha la capacità di rendere più ampi gli spazi, per questo si abbina bene anche in ambienti piccoli e con poca luce.

Sulle pareti questa sfumatura di blu può essere utilizzata sia per un total look che su un’unica parete, e può essere abbinata anche a rivestimenti e piastrelle, in particolare nel bagno e in abbinamento a colori neutri o ad altre tonalità di blu.

È molto indicato anche per le porte e per le aree esterne della casa come balconi e terrazzi, ma anche per il giardino, il patio e i cortili, dove il verde delle piante può esaltare la sua iridescenza.

Cucina cerulea

In cucina il blu si abbina bene specialmente con un arredamento boho oppure rustico, ma è perfetto anche per uno stile minimal e moderno.

In questa stanza può essere utilizzato per dare luce e mettere in evidenza alcuni elementi in particolare come i pensili, oppure per il tavolo o le sedie, per catturare l’attenzione e creare un ambiente conviviale e rilassante.

Bagno color azzurro

Il blu e le sue tonalità sono particolarmente indicati nel bagno, come richiamo all’acqua e alla natura. Nel bagno il ceruleo si abbina bene a pavimenti, piastrelle, mosaici e rivestimenti e può essere utilizzato anche all’interno del box doccia per rendere lo spazio accogliente.

In bagno si abbina bene anche alla biancheria e al lavabo ed è perfetto sia in abbinamento ai toni chiari e a quelli del blu che a colori più scuri, a patto che l’ambiente sia abbastanza luminoso.

blu ceruleo

Camera da letto blu ceruleo

hotel firenze

Come in bagno, anche in questa stanza il ceruleo trova il suo posto naturalmente. È ideale come colore rilassate sulla parete, ma anche per la biancheria e le tende.

Può essere sfruttato anche per i comodini o per l’armadio, oppure per delimitare uno spazio dedicato al relax o al lavoro e allo studio.

Salotto ceruleo

Come in cucina anche in salotto il ceruleo richiama le atmosfere rustiche e country, in particolare abbinato al legno, ma è perfetto anche per dare luce a un ambiente moderno o dallo stile industriale.

È particolarmente indicato per il divano e per le poltrone, ma anche per le pareti e per mettere in evidenza alcuni mobili come quello per la tv o la libreria.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Design

Next Article:

0 %