Carsnews

“C’è ancora bisogno di petrolio e gas”


Articolo di Siladitya Ray apparso su Forbes.com

Elon Musk, ceo di Tesla nonché uomo più ricco al mondo, ha sostenuto ulteriori sforzi per continuare a estrarre gas naturale e petrolio nel breve termine. Recentemente il suo punto di vista sull’uso di fonti non rinnovabili come i combustibili fossili e l’energia nucleare è cambiato.

LEGGI ANCHE:Guida autonoma e una gigafactory a zero emissioni: quali sono i piani green di Elon Musk”

Fatti principali

  • Parlando a una conferenza in Norvegia, Musk ha affermato che “la civiltà crollerà” se il mondo dovesse interrompere l’uso di petrolio e gas naturale. È infatti necessario di continuare la perforazione e l’esplorazione di fonti di combustibili fossili, ha riferito Reuters.
  • Il miliardario ha suggerito che il passaggio alle fonti di energia verde richiederà decenni.
  • La scorsa settimana Musk, che in precedenza ha sostenuto apertamente le fonti di energia rinnovabile, ha chiesto una maggiore produzione di energia nucleare e ha attaccato gli ambientalisti che si oppongono agli impianti nucleari definendoli “antiumani”.
  • In un’intervista a Business Insider all’inizio di quest’anno, Musk ha espresso sostegno alla riapertura delle centrali nucleari chiuse in tutto il mondo, affermando che sono “le più veloci a produrre energia” e che non presentano rischi in aree non soggette a disastri naturali.
  • Poiché l’invasione russa dell’Ucraina ha causato un aumento dei prezzi globali del greggio, Musk ha chiesto un aumento immediato della produzione di petrolio e gas, aggiungendo che “le soluzioni energetiche sostenibili semplicemente non possono reagire istantaneamente” per far fronte alla carenza di approvvigionamento dalla Russia.

LEGGI ANCHE: “Ritorno all’uranio: le grandi potenze riscoprono il nucleare per non dipendere dal petrolio russo”

LEGGI ANCHE: “Come Bill Gates, Jeff Bezos e altri miliardari stanno spingendo la fusione nucleare verso una nuova era”

Il cambio di prospettiva

Durante il suo intervento in un episodio del 2015 del podcast dell’astrofisico Neil deGrasse Tyson, Musk ha usato un linguaggio simile a quello attraverso il quale lunedì, in Norvegia, ha descritto il problema dell’uso di combustibili fossili. A quel tempo, Musk definì l’uso dei combustibili fossili “il più stupido esperimento della storia”. E ha poi avvertito che l’economia e la società “sarebbero finite” se il mondo non sarebbe stato in grado di trovare una soluzione per bruciare combustibili fossili.

LEGGI ANCHE: “Tesla licenzia 200 dipendenti dell’ufficio californiano dedicato alla guida autonoma”

Background

Musk, che in precedenza aveva attaccato l’industria dei combustibili fossili per essersi impegnata in una falsa propaganda contro di lui, ha ammorbidito la sua posizione su petrolio e gas negli ultimi anni. In un’intervista con il New York Times dello scorso anno il miliardario ha detto di sentirsi “un po’ infastidito dall’odio verso l’industria del petrolio e del gas”, poiché le persone che hanno costruito quelle società non avevano idea dell’impatto che avrebbero avuto i combustibili fossili.

Prima di allora Musk è apparso sul podcast di Joe Rogan, dove ha detto che ”avremo bisogno di bruciare combustibili fossili per molto tempo”, aggiungendo di non essere favorevole alla demonizzazione dell’industria petrolifera e del gas”. 

Dall’altra parte, tuttavia, il miliardario ha chiesto l’attuazione di una carbon tax per incoraggiare più persone a passare alle energie rinnovabili. L’ammorbidimento della posizione di Musk sull’energia non rinnovabile arriva in un momento in cui il miliardario ha pubblicamente parlato dell’evoluzione della sua fede politica, appoggiando il partito repubblicano che è più favorevole all’uso continuo e all’esplorazione dei combustibili fossili.

A cosa guardare

All’evento in Norvegia, Musk ha affermato che Tesla sta pianificando di rendere pienamente operativo il suo sistema di guida autonoma entro la fine di quest’anno e spera in un ampio rilascio negli Stati Uniti e in Europa. 

La tecnologia di guida autonoma di Tesla è stata oggetto di importanti controversie a seguito di molteplici incidenti. Ciò ha spinto la National highway traffic safety administration (Nhtsa) a intraprendere un’indagine dettagliata del sistema “Autopilot” di Tesla.

In cifre

257,3 miliardi di dollari. Questo è l’attuale patrimonio netto di Musk secondo l’indicatore in tempo reale di Forbes. Ad oggi è la persona più ricca del mondo.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.





Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cars

Next Article:

0 %