Businessnews

Campari compra il 15% del bourbon alla banana di Howler Head. E punta al 100%


campari e howler head

courtesy Howler Head

Campari continua a espandersi nel mondo. Il gruppo ha annunciato infatti l’accordo con Catalyst Spirits per l’acquisizione per 15 milioni di dollari di una partecipazione iniziale del 15% di Howler Head Kentucky Straight Bourbon Whiskey al gusto naturale di banana. L’obiettivo è arrivare al controllo totale nel medio termine, e ottenere i diritti esclusivi per la distribuzione globale del brand.

Campari e Howler Head

  • Campari ha annunciato l’accordo con Catalyst Spirits per l’acquisizione di una partecipazione iniziale del 15% di Howler Head Kentucky Straight Bourbon Whiskey al gusto naturale di banana.
  • L’obiettivo, come si legge nel comunicato stampa, è arrivare al controllo totale del brand nel medio termine. E in concomitanza ottenere i diritti esclusivi per la distribuzione globale del brand.
  • Per il 15% Campari Group sborserà 15 milioni di dollari in contanti. Inoltre, ha la possibilità di acquisire il 100% di Howler Head attraverso tipiche opzioni call, sulla base del raggiungimento dei risultati futuri del brand, che potranno essere esercitate a partire dal 2025.
  • Howler Head è il whiskey aromatizzato partner ufficiale dell’Ultimate Fighting Championship (UFC). È diventato uno dei marchi di whiskey a più rapida ascesa negli Stati Uniti. Inoltre, è disponibile in Canada ed è stato recentemente introdotto nel Regno Unito.
  • “Il bourbon whiskey rappresenta uno dei pilastri del nostro portafoglio a priorità globale e dunque il brand Howler Head costituisce una scelta ideale per noi”, ha dichiarato Bob Kunze-Concewitz, ceo di Campari Group. “Oltre a essere un liquido di eccezionale qualità, il brand Howler Head ha costruito una personalità unica e, attraverso il suo stretto legame con UFC, beneficia di un’enorme platea di fan pronti a gustare questo bourbon eccezionale”.
  • “Campari Group ha una comprovata esperienza nella costruzione di brand globali amati dai consumatori. Riteniamo non ci sia partner migliore per espandere la distribuzione di Howler Head a livello mondiale, e per continuare a crescere negli attuali mercati, quali Stati Uniti, Canada e Regno Unito dove esiste un significativo potenziale ancora da sfruttare”, ha dichiarato Simon Hunt, ceo di Catalyst Spirits.

LEGGI ANCHE: “Perché investire nel whisky può generare più profitti rispetto al petrolio e all’oro”

Background

Il brand Howler Head è stato lanciato a livello nazionale degli Stati Uniti nel 2021.  Nel suo primo anno intero di operatività ha venduto oltre 50mila casse da 9 litri inizialmente solo nei mercati americano e canadese, registrando vendite nette complessivamente pari a 6,7 milioni di dollari. Da inizio 2022 si è ulteriormente sviluppato, espandendosi in mercati chiave a livello internazionale, incluso il Regno Unito.

Howler Head parte da un bourbon realizzato presso Green River Distilling Co. con l’impiego di un lievito di proprietà esclusiva, di cereali, e un’acqua ricca di minerali, filtrata attraverso la pietra calcarea del Kentucky. Il whiskey viene distillato in uno storico alambicco di cento anni a colonna Vendome di puro rame. Il bourbon che ne risulta viene poi invecchiato per due anni in botti americane di quercia bianca con un livello quattro di carbonizzazione (chiamato anche ‘alligatore’), conservate nei tradizionali magazzini in legno. Dopo l’invecchiamento, il bourbon viene miscelato con aroma naturale alla banana.

LEGGI ANCHE: “Lvmh e Campari, alleanza tra miliardari per fare di Tannico il leader europeo del vino digitale”

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Business

Next Article:

0 %