Carsnews

Boom degli utili per Byd, l’azienda cinese di veicoli elettrici sostenuta da Warren Buffett


Questo articolo è apparso su Forbes.com

Nei primi sei mesi del 2022 l’utile netto di Byd, il più grande produttore mondiale di veicoli elettrici, è triplicato grazie all’impennata delle vendite. Lo ha affermato la società in una dichiarazione dopo la giornata di negoziazioni a Hong Kong.

Byd, aumentano le vendite di veicoli elettrici

L’utile netto del produttore sostenuto da Warren Buffett è salito del 206% a 3,6 miliardi di yuan, ovvero circa 520 milioni di euro. Le entrate sono aumentate del 65,7% a 150,6 miliardi di yuan (circa 21,6 miliardi di euro).

A luglio Byd ha dichiarato che le sue vendite di veicoli elettrici nei primi sei mesi dell’anno sono aumentate del 315% su base annua a 641.350 unità; superando Tesla di oltre 510.000 veicoli.

LEGGI ANCHE: “La storia di Wuang Chuanfu, il figlio di contadini diventato il re delle auto elettriche cinesi”

Le azioni di Byd quotate a Hong Kong sono crollate del 10,7% nell’ultimo mese a causa delle preoccupazioni per la crescita economica della Cina. Tuttavia, il titolo è in crescita dell’1% negli ultimi 12 mesi, rispetto a un calo del 21% nell’indice Hang Seng di riferimento di Hong Kong. La sua capitalizzazione di mercato di $ 121 miliardi è maggiore di GM e Ford messe insieme. Le azioni GM hanno perso quasi un quinto del loro valore nell’ultimo anno e quelle Ford hanno guadagnato il 19%.

Le pressioni dell’economia cinese

La competitività di BYD deriva in parte dalle forniture interne dei componenti principali, comprese batterie e semiconduttori selezionati, nonché da una precoce attenzione ai veicoli elettrici. Con sede nella città meridionale di Shenzhen, ha anche evitato ai vari lockdown legati al Covid che hanno colpito la rivale Tesla più a nord, a Shanghai.

Nel suo report di metà anno, la società ha osservato che “la macroeconomia cinese è stata sottoposta alla pressione della contrazione della domanda, dello shock dell’offerta e dell’indebolimento delle aspettative. Elementi che hanno portato all’indebolimento della fiducia dei consumatori, al calo dell’immobiliare e alla sottoperformance degli investimenti”.

“Nella circostanza di un ambiente interno ed esterno complesso, la disponibilità al consumo di automobili è insufficiente”, ha affermato la società. “Pertanto, lo sviluppo dell’industria automobilistica cinese è stato gravemente compromesso”. BYD ha anche avvertito che “la carenza di chip e l’aumento dei prezzi delle materie prime stanno alimentando le sfide dell’industria automobilistica”.

La fortuna miliardaria dei dirigenti

L’attività complessiva di Byd è più diversificata rispetto ai suoi rivali: produce anche componenti per telefoni ed è attiva nel settore fotovoltaico. Tra i suoi clienti ci sono Dell, Apple, Xiaomi e Huawei. La Berkshire Hathaway di Warren Buffett detiene una partecipazione del 7,7% in Byd, che si è classificata al 579° posto nella classifica Forbes Global 2000 delle migliori società quotate in borsa del mondo.

Il presidente di Byd Wang Chuanfu detiene oggi una fortuna del valore di $ 24,3 miliardi secondo Forbes. Il vicepresidente di Byd Lu Xiangyang, cugino di Wang che guida anche la società di investimento Youngy Investment Holding, ha un patrimonio di 19,1 miliardi di dollari e il direttore di Byd Xia Zuoquan, che guida la società di investimento Zhengyuan Capital, 4,4 miliardi di dollari.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cars

Next Article:

0 %