Cookingnews

Barilla riporta sugli scaffali l’iconica blue box e guarda al futuro del Pianeta


Barilla compie 145 anni e celebra la sua storia riportando sugli scaffali le confezioni nell’iconico blu intenso, legate a doppio filo con i nostri ricordi d’infanzia. Operazione amarcord, sì, ma con con i piedi ben piantati a terra e lo sguardo rivolto al futuro. La nuova veste dei Classici Barilla punta infatti a rendere più sostenibile il packaging di prodotti di uso quotidiano come penne rigate, spaghetti & co: da settembre le confezioni distribuite in tutti i punti vendita saranno prodotte con cartone proveniente da foreste gestite responsabilmente e senza più finestra in plastica trasparente. La nuova blue box conferma ancora una volta l’impegno di Barilla nello sviluppo di soluzioni volte a ridurre il suo impatto sul pianeta. Non a caso è stato il primo food brand a scegliere confezioni in carta per la pasta, confermando l’attenzione costante per questo aspetto così importante nella progettazione e realizzazione dei prodotti che entrano quotidianamente nelle nostre case (e nelle nostre vite).

confezione spaghetti barilla blue box senza plastica

Courtesy photo

La finestra in plastica a cui eravamo abituati non ha mai compromesso la riciclabilità delle confezioni, che potevano tranquillamente essere smaltite nella carta (separando facilmente i due materiali a casa o durante il processo di riciclaggio). Rinunciarvi rappresenta però una soluzione ancora più sostenibile, perché permette di ridurre la tipologia di materiali utilizzati per i packaging e di evitare l’immissione di 126.000 kg di plastica non necessaria sul mercato (stando alla quantità di confezioni vendute nel 2020). Inoltre, si suggella così il rapporto di fiducia instaurato con i consumatori, che conoscono ormai Barilla come garanzia di un prodotto sano, sicuro e di qualità.

nuovo packaging e logo barilla blue box

Courtesy photo

La celebrazione del 145° anniversario Barilla passa anche attraverso il nuovo logo lanciato a gennaio, che rinuncia all’ovale bianco introducendo l’anno di fondazione, il 1877. Resta invariato il font istituzionale e senza tempo, solo ingrandito/rivisto per dare maggiore impatto, mentre il fondo si colora di un rosso più intenso per sottolineare l’amore e la passione di un’azienda nata dall’apertura di un panificio a Parma e con l’obiettivo di fare del buon cibo. Linee e colori armoniosi riflettono la continua evoluzione del brand e ne rimarcano le radici, donando allo stesso tempo freschezza e modernità.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cooking

Next Article:

0 %