Designnews

apologia dello scaffale in cinque novità


Ci siamo gettati alle spalle il concetto classico di scaffale, confinato fino a questo momento nella ripetitività del ruolo, del luogo in cui stare e anche della sua composizione. La sperimentazione di nuove tecnologie produttive, l’utilizzo di materiali diversificati e la collaborazione con numerosi designer gli ha concesso un salto evolutivo estetico e funzionale. La sua vocazione industriale si esprime ora attraverso innovazione, personalizzazione, versatilità e un look decisamente più seducente che lo porta ad abitare con disinvoltura il living di casa, la zona lavoro, un hotel, un locale pubblico. Libero di esprimersi nella modularità – solo all’apparenza elementare – è capace di creare soluzioni diversificate che vanno oltre il contenimento e l’archiviazione. Un approccio tutto nuovo guidato da una spiccata sensibilità sostenibile volta ad una produzione circolare che va dall’uso di materiale riciclato allo smaltimento.

Sistema di librerie: Pedrali – Blume System

pedrali  blume system

Andrea Garuti, styling Studio Salaris

Si amplia la collezione disegnata da Sebastian Herkner per Pedrali con Blume System, l’insieme di complementi d’arredo che comprende un sistema di librerie a tre o quattro piani. Le mensole poggiano su una struttura in acciaio autoportante straordinariamente stabile e resistente, fissata attraverso fusioni di alluminio senza viti a vista, così da mettere in evidenza i dettagli preziosi delle gambe dotate di piedino regolabile. Le diverse anodizzazioni dell’alluminio e i colori di verniciatura, abbinati a eleganti ripiani in agglomerato di marmo o in materiali innovativi, consentono ampia personalizzazione e versatilità d’uso.

www.pedrali.com

Libreria in alluminio: Sturm Milano – Work

sturm milano – work

Courtesy Photo Sturm Milano

“Sono sempre stato attratto dai ponteggi”, racconta Claudio Bitetti che ha disegnato per Sturm Milano il sistema Work. Ecco allora uno scaffale realizzato con tubi e staffe in alluminio rivestiti in polistirene, lo snodo zincato che diventa funzionale e decorativo al tempo stesso con i giunti da cantiere Innocenti in finitura cangiante. Al posto delle classiche assi, piani e cassetti in materiali nobili, come il legno in finiture pregiate e in diverse varianti, sempre in stile industriale, fra cui il legno nobilitato effetto cemento. Ma il cuore del progetto risiede nell’attenzione al tema della sostenibilità in ogni fase del ciclo produttivo: dai materiali utilizzati – riciclabili, atossici, resistenti e certificati -, agli impianti di post-combustione per abbattere le emissioni nocive, ai sistemi fotovoltaici che sfruttano la luce solare per produrre energia. Sino all’utilizzo di acqua riciclata e di coloranti a basso impatto ambientale.

www.sturmmilano.com

Libreria laccata: Vero – D1 – CD- BC 01

vero – d1  cd bc 01

Matteo Bianchessi

Lo scaffale della collezione Drop1 disegnato da Cara\Davide nasce per Vero, brand lanciato nel mese di aprile 2022, fondato da Pasquale Apollonio e con la partecipazione dei direttori creativi Simona Flacco e Riccardo Crenna. Caratterizzato da pannelli assemblati con i bordi ruotati di 45°, Cara\Davide ricalca uno dei valori fondanti del brand: la semplicità intesa come punto d’arrivo, raggiunto attraverso la complessità. Il risultato è un oggetto d’arredo funzionale e solido con un’estetica piacevole e non comune, capace di portare un tocco distintivo in qualsiasi spazio.

www.verointernational.com

Scaffale riciclabile: Tarkett – Cross Section

tarkett – cross section

Jonas Lindström

Si fonda su riciclo e sostenibilità il progetto di Gustav Winsth per Tarkett. Lo stravagante scaffale Cross Section è composto da 100 strati di iQ Eminent – materiale vinilico riciclabile normalmente usato per le aree pubbliche – tagliati in diverse dimensioni e montati strato per strato in sezioni trasversali. I pezzi sono stati creati con software 3D e prodotti dal team tecnico di Tarkett seguendo l’intento del progettista di creare oggetti tridimensionali che catturassero forme organiche attraverso l’uso di materiali bidimensionali.

www.tarkett.it

Scaffalature in alluminio: Hem – T Shelf

hem – t shelf

Marco Cappelletti

T Shelf è il risultato di una produzione industriale innovativa e complessa. Progettato da Formafantasma per Hem, è un sistema di scaffalature in alluminio estruso dalla particolare mensola a T che consente lunghe campate non supportate e una costruzione elegante ma robusta. La mensola può essere organizzata in 6 diversi moduli che si uniscono (in altezza e in larghezza), permettendo alla configurazione di estendersi conservando il profilo sottile, i bordi arrotondati, la superficie liscia e nessuna ferramenta visibile. Facilmente riciclabile e capace di creare scarti minimi, l’alluminio di alta qualità con cui è creato T Shelf è fornito da Hydro ed è una combinazione di scarti pre e post consumo riciclati e alluminio primario (Hydro RESTORE). È possibile creare soluzioni di scaffalature personalizzate utilizzando il configuratore disponibile sul sito di Hem.

www.hem.com



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Design

Next Article:

0 %