Cookingnews

Aneto, proprietà e benefici | Elle


A cosa assomiglia il sapore dell’aneto? Il sapore dell’aneto assomiglia molto a quello del comune finocchio, proprio per questo motivo questa erba aromatica viene chiamata anche finocchio bastardo o finocchio fetido. A cosa serve l’aneto in cucina? Si utilizzano in cucina le foglie, sia fresche che secche, per aromatizzare verdure, patate, pesce. Anche i semi possono essere utilizzati per aromatizzare, soprattutto per la preparazione dei sottaceti.

Cos’è l’aneto

Si tratta di una pianta aromatica originaria del Medio Oriente, ma l’aneto selvatico è oggi molto diffuso in tutto il mediterraneo. Che differenza c’è tra aneto e finocchietto? A prima vista le due piante si assomigliano molto, le foglie sono davvero simili infatti, filiformi e di un colore verde tendente all’azzurro. Anche il sapore è simile al finocchio, ma l’aneto ha un gusto più deciso, senza dubbio molto più pungente.

Aneto, come sostituirlo? Proprio perché l’aneto ha un sapore molto simile a quello del finocchio, è possibile sostituirlo nelle ricette con le fronde di finocchio tritate finemente. Il sapore finale non è identico, è meno pungente, ma si tratta di una valida alternativa quando non si ha l’aneto a disposizione e non si ha la possibilità di andare al supermercato ad acquistarlo.

Per avere l’aneto sempre a disposizione è possibile ovviamente acquistarlo secco. È facile da trovare l’aneto al supermercato? Certo che sì, proprio perché si tratta di un’erba molto utilizzata. Lo trovate direttamente nello scaffale dedicato alle spezie. Se invece preferite averlo sempre fresco a disposizione, non vi resta che coltivare la pianta. Potete coltivarla anche in vaso, in molto molto semplice. È una pianta che si autoriproduce. Inoltre è una pianta che non ha bisogno di attenzioni particolari. Non è nemmeno necessario annaffiarla con frequenza. Anzi, meno si annaffia, maggiore sarà l’intensità del suo profumo, di conseguenza anche del suo sapore.

aneto

Enrique Díaz / 7ceroGetty Images

Aneto, le proprietà e i benefici

L’aneto è considerata una spezia brucia grassi, che permette di migliorare e velocizzare il metabolismo. Ovviamente l’aneto da solo non può di certo fare miracoli, alimentazione sana e leggera e attività fisica, sono sempre alla base per tenersi in forma. L’aneto però può dare un aiuto, assolutamente da aggiungere quindi ad ogni ricetta.

È un’erba ricca di vitamine, come la vitamina C, la vitamina A, la vitamina B6. Contribuisce quindi al corretto funzionamento del nostro organismo, contrasta i radicali liberi, permette di rafforzare il sistema immunitario. Consente anche di migliorare la salute e il funzionamento dell’intero sistema cardiocircolatorio. Sono presenti nell’aneto anche molti sali minerali, come potassio, calcio, fosforo, magnesio, ferro, manganese e zinco. L’aneto favorisce inoltre la digestione.

Questo per quanto riguarda le foglie, e per quanto riguarda invece i semi? I semi dell’aneto hanno un importante effetto rinfrescante e deodorante. Proprio per questo motivo è possibile masticare i semi di aneto se si desidera ottenere un alito profumatissimo. Non tutti lo sanno, ma con i semi di aneto proprio per il loro intenso profumo si realizzano anche saponi e deodoranti. Non solo, l’olio essenziale presente nei semi di aneto è eccellente per favorire la digestione. Provate a bere un infuso di aneto prima di andare a dormire, per digerire senza difficoltà ed evitare il gonfiore addominale.

L’aneto in cucina

L’aneto è molto utilizzato nelle ricette tipiche della Germania, dell’Est d’Europa e della Scandinavia. È molto utilizzato anche nella cucina indiana. Ormai comunque è entrato a pieno titolo anche nella cucina italiana, un’erba aromatica di cui in molti ormai non possono più fare a meno e che vi consigliamo di provare.

aneto

istetianaGetty Images

Insalate con aneto, verdure, patate, uova, pesce, molluschi, sono questi gli ingredienti che meglio degli altri possono essere aromatizzati con l’aneto. Non solo pesce cotto ovviamente, ma anche crudo. Provate l’aneto sulla tartare di salmone ad esempio, una vera delizia, un piatto freschissimo da servire come antipasto o come secondo. L’aneto è perfetto anche per il pane, i grissini, i cracker fatti in casa, prodotti panificati aromatizzati e profumatissimi. Con questa erba è possibile poi preparare anche delle salse di accompagnamento, come ad esempio la salsa aneto, yogurt e cetriolo, davvero freschissima. Questa erba è perfetta anche per minestre, minestroni e zuppe. Non dovete cuocerla insieme alle verdure ovviamente, ma aggiungerla a freddo poco prima di servire la pietanza per ottenere un sapore fresco.

Anche il formaggio si sposa benissimo con l’aneto. In Grecia ad esempio sono soliti utilizzare proprio l’aneto per regalare alla feta un sapore ancora più intenso. Non solo, in Grecia lo si utilizza insieme allo yogurt locale per credere deliziose salse di accompagnamento. Doveroso infine ricordare che le estremità fiorite dell’aneto possono essere utilizzate nella preparazione dei cetriolini e dei cavolfiori sottaceto che grazie a questa spezia assumono infatti un sapore ancora più intenso e deciso.



Source link

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Più in:Cooking

Next Article:

0 %